19°

Arte-Cultura

Impalpabile come la verità

0

Giancarlo Baroni
   La parola «leggerezza» è carica di energia, la sua forza attrattiva e magnetica produce campi semantici in cui, attorno a questa parola-chiave, si dispongono sinonimi e termini somiglianti e affini. La leggerezza sa creare relazioni, contatti, collegamenti dinamici ed elastici, lega senza bloccare, genera fluidi e onde che si spingono lontano. Levità non significa inevitabilmente evanescenza, inconsistenza, debolezza e carenza di potere; si tratta però di una potenza tollerante che non prevarica, che non fa terra bruciata attorno a sé ma al contrario rigogliosamente feconda quanto incontra.
Con questo argomento così ricco di valori, implicazioni e sfumature, si confronta il volume, curato da Luciano Curreri e Paolo Lagazzi, intitolato «La leggerezza: modes d’emploi». In copertina una ragazza si dondola agilmente sull’altalena, il corpo asseconda il movimento e le trecce ondeggiano nell’aria. I dieci saggi che compongono il libro esplorano, da angolazioni e prospettive differenti, una regione e un’area del variegato mondo della leggerezza; ogni autore (Pietro Benzoni, Luciano Curreri, Massimo Dell’Utri, Anna Dolfi, Maria Giulia Dondero, Alessandro Faccioli, Gian Paolo Giudicetti, Paolo Lagazzi, Gian Ruggero Manzoni e Giuseppe Traina) offre ai lettori le proprie particolari e parziali «istruzioni per l’uso». Per dare l’idea della pluralità degli approcci e dei punti di vista basta citare alcuni titoli: «Levitas versus gravitas», «Semiotica della leggerezza in immagine»; «Due parole sulla leggerezza». Dei dieci contributi, otto sono scritti da docenti universitari.
Gli autori dei saggi che compongono il libro non puntano diretti al cuore del problema e, anche quando lo fanno, si muovono con cautela, a passi felpati. Preferiscono visitarne i margini e le zone periferiche oppure ragionare su casi concreti e significativi.
La leggerezza si mostra refrattaria a definizioni rigide, schemi costrittivi, griglie e corazze concettuali, teorie preconcette e spiegazioni esaustive; se assediata si ritrae e si sottrae, diventa impalpabile e inafferrabile, svanisce, si sposta prodigiosamente altrove, vola via. Parole quali rapidità, scioltezza, brevità, chiarezza, agilità, naturalezza, fluidità, delicatezza, giocosità, freschezza, contribuiscono a delinearne l’identità, il volto e l’espressione che rimangono tuttavia sfuggenti, ambigui e sfumati, simili a un ritratto leonardesco. La levità paradossalmente riceve una luce obliqua e laterale, la quale dà profondità ed esalta i chiaroscuri, anche dal suo contrario: la pesantezza, la gravità. Scrive nel saggio «Leggerezza, esattezza, rapidità» Anna Dolfi: «E' necessaria la pesantezza perché la leggerezza possa sussistere».
Paolo Lagazzi in «Frammenti di un discorso leggero» aggiunge: «Non è possibile intendere la leggerezza separata dalla pesantezza. Come le due facce della stessa medaglia, esse si richiamano e si respingono, dialogano e si sfuggono, si alternano e si incontrano in un’altalena che è la stessa – pendolare, cardiaca – dell’universo».
La sottrazione e la perdita di peso, l’alleggerimento, non scadono in frivolezza e fatuità; l’autentica leggerezza non evita e anzi si confronta con le esperienze più dolorose della vita, si apre alla totalità proteiforme del mondo, ci fornisce le lenti per guardarlo (percepirlo e parlarne) con occhi liberi e limpidi.  Il critico parmigiano Paolo Lagazzi, da tempo sostenitore delle «forme della leggerezza», scrive: «Forse mai come oggi l’irrealtà dominante attraverso i media, e il loro moltiplicare all’infinito... i riflessi di immagini che rimandano ad altre immagini..., ha creato e sta sempre più creando quello che è stato definito un mondo liquido, entro cui è ogni giorno più arduo opporre argini di verità ai vortici travolgenti, psicotici dell’irrilevanza, del superfluo... L’esperienza attuale della leggerezza, però, non è solo questa. Per fortuna c’è ancora chi sente il bisogno di una leggerezza diversa, cioè di orizzonti nutriti di freschezza intima, capaci da dare ali all’anima, di riaprirla alla grande danza della poesia, al mistero della bellezza... liberandola dall’assedio dei luoghi comuni, dalla gabbia luccicante del cinismo frivolo e bolso».
La leggerezza: modes d’emploi - Nerosubianco, pag. 123, euro 15,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

1commento

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

l'agenda

Una domenica tra castelli, Cantamaggio e golosità on the road

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

LEGA PRO

Il Parma a Teramo per ripartire

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

parma

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

1commento

Lutto

Addio a Corradi, il «biciclettaio» di via D'Azeglio

controlli

Autovelox e autodetector: la "mappa" della settimana

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Personaggio

Il «detective» della scultura del mistero

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

Mistero

18enne di Genova trovata morta nella sua casa a Londra. Scotland Yard indaga

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento