12°

Arte-Cultura

Guerra fredda, trame oscure

Guerra fredda, trame oscure
0

Elissa Piccinini

Leggendo «Miele» di Ian McEwan (ultimo romanzo dell’autore britannico pubblicato in Italia da Einaudi, pp. 351, euro 20,00), si ha come la percezione di essere di fronte a una di quelle opere che faranno la storia della letteratura, una di quelle opere che «sono sapide» di letteratura, che di essa hanno tutto il gusto buono e potente. «Miele» è davvero un romanzo splendido. Possiede quella forza narrativa e stilistica che lo rende per così dire «necessario». La storia di Serena Frome, figlia di un vescovo anglicano, cresciuta all’ombra di una cattedrale nella Gran Bretagna degli anni Sessanta,  diventa nelle pagine di McEwan una scommessa colta, astuta e sapiente nel gioco di dissimulazione fra realtà e finzione. Lo scrittore Martin Amis, l’editore Tom Maschler, il critico Ian Hamilton si celano (neppure troppo velatamente) dietro alcuni dei personaggi del romanzo, raccontando di un’epoca - i primi anni '70 - e delle sue suggestioni politiche e culturali, mentre i fermenti sociali delle rivoluzioni sessantottine costruiscono la filigrana sociologica del romanzo. Di estrema suggestione si fa, da un punto di vista più strettamente strutturale e narrativo, il gioco spionistico di Serena, la quale, da appassionata lettrice qual è, viene ingaggiata come agente operativo nell’operazione «Miele», con la quale la prestigiosa agenzia d’intelligence britannica MI5 intende arruolare alla causa occidentale scrittori ritenuti idonei per «combattere» la cosiddetta «guerra fredda culturale». Serena deve «adescare» lo scrittore Tom Haley (dietro cui, per certi aspetti, fa capolino lo stesso McEwan) per conquistarlo alla causa della propaganda anticomunista. Ma l’avvicinamento di Serena al mondo di Haley si trasforma in un progressivo coinvolgimento emotivo che non potrà rimanere senza conseguenze data la delicatezza della situazione. Il romanzo di McEwan diventa così racconto per immagini sulla potenza della letteratura, facendosi illusionistico gioco di specchi fra romanziere e lettore. Serena viene infatti a rappresentare quella Lettrice Disponibile (forse anche la Lettrice Ideale) che vive con piena partecipazione emotiva il momento della lettura, sospendendo momentaneamente e parzialmente la coscienza di sé e della propria condizione di lettore di un’opera fittizia: «Leggere era il mio modo di non pensare... Le mie esigenze erano elementari. Non badavo granché a tematiche o felicità di stile, e saltavo le descrizioni minute di tempo atmosferico, paesaggi e interni. Volevo personaggi in cui potessi credere, e volevo provare curiosità per ciò che avrebbero vissuto.... Romanzi a sensazione, alta letteratura e tutto ciò che stava nel mezzo: a ognuno riservavo lo stesso rude trattamento». È esattamente percorrendo questa strada che Serena si accosta alla narrativa di Haley: «ero il più umile dei lettori. Chiedevo soltanto che il mio mondo, e io con lui, mi venissero restituiti in chiave artistica e in una forma accessibile... Haley mi era entrato nella pelle». La prosa di McEwan scorre così, agile e coinvolgente, ma matura, piena, gustosa. Le sapienti pause descrittive alternano tratteggi paesaggistici con affondi psicologici di estrema verità, così da riconsegnare al lettore (a quello Ingenuo, come pure a quello Critico, per usare la terminologia semiotica di Umberto Eco) un quadro incredibilmente avvincente da un lato, ma anche, dall’altro lato, strutturalmente calibratissimo. Limitante, dunque, a nostro avviso, come pure è stato fatto, definire «Miele» un semplice divertissement di un autore indubbiamente colto e raffinato. Non sentiamo neppure di condividere l’opinione di chi lamenta una trama fiacca e poco coinvolgente, perché è lo stesso passo narrativo di McEwan a farsi necessitante viatico di accompagnamento per il lettore/viaggiatore. Storia, politica, sociologia e letteratura trovano in «Miele» ciascuna il proprio senso e la propria coerente giustificazione, il tutto filtrato attraverso lo sguardo lucido e impietoso di un intellettuale che fugge i cliché e che sta costruendo coi suoi romanzi uno dei momenti più interessanti della storia della letteratura del nuovo millennio.
Miele - Einaudi, pag. 351, 20,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borgotaro, carnevale insanguinato

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

4commenti

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

3commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Jackpot

Superenalotto, c'è il 6: vinti 93 milioni di euro a Padova

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia