12°

23°

Arte-Cultura

Guerra fredda, trame oscure

Guerra fredda, trame oscure
Ricevi gratis le news
0

Elissa Piccinini

Leggendo «Miele» di Ian McEwan (ultimo romanzo dell’autore britannico pubblicato in Italia da Einaudi, pp. 351, euro 20,00), si ha come la percezione di essere di fronte a una di quelle opere che faranno la storia della letteratura, una di quelle opere che «sono sapide» di letteratura, che di essa hanno tutto il gusto buono e potente. «Miele» è davvero un romanzo splendido. Possiede quella forza narrativa e stilistica che lo rende per così dire «necessario». La storia di Serena Frome, figlia di un vescovo anglicano, cresciuta all’ombra di una cattedrale nella Gran Bretagna degli anni Sessanta,  diventa nelle pagine di McEwan una scommessa colta, astuta e sapiente nel gioco di dissimulazione fra realtà e finzione. Lo scrittore Martin Amis, l’editore Tom Maschler, il critico Ian Hamilton si celano (neppure troppo velatamente) dietro alcuni dei personaggi del romanzo, raccontando di un’epoca - i primi anni '70 - e delle sue suggestioni politiche e culturali, mentre i fermenti sociali delle rivoluzioni sessantottine costruiscono la filigrana sociologica del romanzo. Di estrema suggestione si fa, da un punto di vista più strettamente strutturale e narrativo, il gioco spionistico di Serena, la quale, da appassionata lettrice qual è, viene ingaggiata come agente operativo nell’operazione «Miele», con la quale la prestigiosa agenzia d’intelligence britannica MI5 intende arruolare alla causa occidentale scrittori ritenuti idonei per «combattere» la cosiddetta «guerra fredda culturale». Serena deve «adescare» lo scrittore Tom Haley (dietro cui, per certi aspetti, fa capolino lo stesso McEwan) per conquistarlo alla causa della propaganda anticomunista. Ma l’avvicinamento di Serena al mondo di Haley si trasforma in un progressivo coinvolgimento emotivo che non potrà rimanere senza conseguenze data la delicatezza della situazione. Il romanzo di McEwan diventa così racconto per immagini sulla potenza della letteratura, facendosi illusionistico gioco di specchi fra romanziere e lettore. Serena viene infatti a rappresentare quella Lettrice Disponibile (forse anche la Lettrice Ideale) che vive con piena partecipazione emotiva il momento della lettura, sospendendo momentaneamente e parzialmente la coscienza di sé e della propria condizione di lettore di un’opera fittizia: «Leggere era il mio modo di non pensare... Le mie esigenze erano elementari. Non badavo granché a tematiche o felicità di stile, e saltavo le descrizioni minute di tempo atmosferico, paesaggi e interni. Volevo personaggi in cui potessi credere, e volevo provare curiosità per ciò che avrebbero vissuto.... Romanzi a sensazione, alta letteratura e tutto ciò che stava nel mezzo: a ognuno riservavo lo stesso rude trattamento». È esattamente percorrendo questa strada che Serena si accosta alla narrativa di Haley: «ero il più umile dei lettori. Chiedevo soltanto che il mio mondo, e io con lui, mi venissero restituiti in chiave artistica e in una forma accessibile... Haley mi era entrato nella pelle». La prosa di McEwan scorre così, agile e coinvolgente, ma matura, piena, gustosa. Le sapienti pause descrittive alternano tratteggi paesaggistici con affondi psicologici di estrema verità, così da riconsegnare al lettore (a quello Ingenuo, come pure a quello Critico, per usare la terminologia semiotica di Umberto Eco) un quadro incredibilmente avvincente da un lato, ma anche, dall’altro lato, strutturalmente calibratissimo. Limitante, dunque, a nostro avviso, come pure è stato fatto, definire «Miele» un semplice divertissement di un autore indubbiamente colto e raffinato. Non sentiamo neppure di condividere l’opinione di chi lamenta una trama fiacca e poco coinvolgente, perché è lo stesso passo narrativo di McEwan a farsi necessitante viatico di accompagnamento per il lettore/viaggiatore. Storia, politica, sociologia e letteratura trovano in «Miele» ciascuna il proprio senso e la propria coerente giustificazione, il tutto filtrato attraverso lo sguardo lucido e impietoso di un intellettuale che fugge i cliché e che sta costruendo coi suoi romanzi uno dei momenti più interessanti della storia della letteratura del nuovo millennio.
Miele - Einaudi, pag. 351, 20,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Sul Lungoparma

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti: «Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere e gentiluomo

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»