19°

Arte-Cultura

Guerra fredda, trame oscure

Guerra fredda, trame oscure
0

Elissa Piccinini

Leggendo «Miele» di Ian McEwan (ultimo romanzo dell’autore britannico pubblicato in Italia da Einaudi, pp. 351, euro 20,00), si ha come la percezione di essere di fronte a una di quelle opere che faranno la storia della letteratura, una di quelle opere che «sono sapide» di letteratura, che di essa hanno tutto il gusto buono e potente. «Miele» è davvero un romanzo splendido. Possiede quella forza narrativa e stilistica che lo rende per così dire «necessario». La storia di Serena Frome, figlia di un vescovo anglicano, cresciuta all’ombra di una cattedrale nella Gran Bretagna degli anni Sessanta,  diventa nelle pagine di McEwan una scommessa colta, astuta e sapiente nel gioco di dissimulazione fra realtà e finzione. Lo scrittore Martin Amis, l’editore Tom Maschler, il critico Ian Hamilton si celano (neppure troppo velatamente) dietro alcuni dei personaggi del romanzo, raccontando di un’epoca - i primi anni '70 - e delle sue suggestioni politiche e culturali, mentre i fermenti sociali delle rivoluzioni sessantottine costruiscono la filigrana sociologica del romanzo. Di estrema suggestione si fa, da un punto di vista più strettamente strutturale e narrativo, il gioco spionistico di Serena, la quale, da appassionata lettrice qual è, viene ingaggiata come agente operativo nell’operazione «Miele», con la quale la prestigiosa agenzia d’intelligence britannica MI5 intende arruolare alla causa occidentale scrittori ritenuti idonei per «combattere» la cosiddetta «guerra fredda culturale». Serena deve «adescare» lo scrittore Tom Haley (dietro cui, per certi aspetti, fa capolino lo stesso McEwan) per conquistarlo alla causa della propaganda anticomunista. Ma l’avvicinamento di Serena al mondo di Haley si trasforma in un progressivo coinvolgimento emotivo che non potrà rimanere senza conseguenze data la delicatezza della situazione. Il romanzo di McEwan diventa così racconto per immagini sulla potenza della letteratura, facendosi illusionistico gioco di specchi fra romanziere e lettore. Serena viene infatti a rappresentare quella Lettrice Disponibile (forse anche la Lettrice Ideale) che vive con piena partecipazione emotiva il momento della lettura, sospendendo momentaneamente e parzialmente la coscienza di sé e della propria condizione di lettore di un’opera fittizia: «Leggere era il mio modo di non pensare... Le mie esigenze erano elementari. Non badavo granché a tematiche o felicità di stile, e saltavo le descrizioni minute di tempo atmosferico, paesaggi e interni. Volevo personaggi in cui potessi credere, e volevo provare curiosità per ciò che avrebbero vissuto.... Romanzi a sensazione, alta letteratura e tutto ciò che stava nel mezzo: a ognuno riservavo lo stesso rude trattamento». È esattamente percorrendo questa strada che Serena si accosta alla narrativa di Haley: «ero il più umile dei lettori. Chiedevo soltanto che il mio mondo, e io con lui, mi venissero restituiti in chiave artistica e in una forma accessibile... Haley mi era entrato nella pelle». La prosa di McEwan scorre così, agile e coinvolgente, ma matura, piena, gustosa. Le sapienti pause descrittive alternano tratteggi paesaggistici con affondi psicologici di estrema verità, così da riconsegnare al lettore (a quello Ingenuo, come pure a quello Critico, per usare la terminologia semiotica di Umberto Eco) un quadro incredibilmente avvincente da un lato, ma anche, dall’altro lato, strutturalmente calibratissimo. Limitante, dunque, a nostro avviso, come pure è stato fatto, definire «Miele» un semplice divertissement di un autore indubbiamente colto e raffinato. Non sentiamo neppure di condividere l’opinione di chi lamenta una trama fiacca e poco coinvolgente, perché è lo stesso passo narrativo di McEwan a farsi necessitante viatico di accompagnamento per il lettore/viaggiatore. Storia, politica, sociologia e letteratura trovano in «Miele» ciascuna il proprio senso e la propria coerente giustificazione, il tutto filtrato attraverso lo sguardo lucido e impietoso di un intellettuale che fugge i cliché e che sta costruendo coi suoi romanzi uno dei momenti più interessanti della storia della letteratura del nuovo millennio.
Miele - Einaudi, pag. 351, 20,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017