Arte-Cultura

Guerra fredda, trame oscure

Guerra fredda, trame oscure
0

Elissa Piccinini

Leggendo «Miele» di Ian McEwan (ultimo romanzo dell’autore britannico pubblicato in Italia da Einaudi, pp. 351, euro 20,00), si ha come la percezione di essere di fronte a una di quelle opere che faranno la storia della letteratura, una di quelle opere che «sono sapide» di letteratura, che di essa hanno tutto il gusto buono e potente. «Miele» è davvero un romanzo splendido. Possiede quella forza narrativa e stilistica che lo rende per così dire «necessario». La storia di Serena Frome, figlia di un vescovo anglicano, cresciuta all’ombra di una cattedrale nella Gran Bretagna degli anni Sessanta,  diventa nelle pagine di McEwan una scommessa colta, astuta e sapiente nel gioco di dissimulazione fra realtà e finzione. Lo scrittore Martin Amis, l’editore Tom Maschler, il critico Ian Hamilton si celano (neppure troppo velatamente) dietro alcuni dei personaggi del romanzo, raccontando di un’epoca - i primi anni '70 - e delle sue suggestioni politiche e culturali, mentre i fermenti sociali delle rivoluzioni sessantottine costruiscono la filigrana sociologica del romanzo. Di estrema suggestione si fa, da un punto di vista più strettamente strutturale e narrativo, il gioco spionistico di Serena, la quale, da appassionata lettrice qual è, viene ingaggiata come agente operativo nell’operazione «Miele», con la quale la prestigiosa agenzia d’intelligence britannica MI5 intende arruolare alla causa occidentale scrittori ritenuti idonei per «combattere» la cosiddetta «guerra fredda culturale». Serena deve «adescare» lo scrittore Tom Haley (dietro cui, per certi aspetti, fa capolino lo stesso McEwan) per conquistarlo alla causa della propaganda anticomunista. Ma l’avvicinamento di Serena al mondo di Haley si trasforma in un progressivo coinvolgimento emotivo che non potrà rimanere senza conseguenze data la delicatezza della situazione. Il romanzo di McEwan diventa così racconto per immagini sulla potenza della letteratura, facendosi illusionistico gioco di specchi fra romanziere e lettore. Serena viene infatti a rappresentare quella Lettrice Disponibile (forse anche la Lettrice Ideale) che vive con piena partecipazione emotiva il momento della lettura, sospendendo momentaneamente e parzialmente la coscienza di sé e della propria condizione di lettore di un’opera fittizia: «Leggere era il mio modo di non pensare... Le mie esigenze erano elementari. Non badavo granché a tematiche o felicità di stile, e saltavo le descrizioni minute di tempo atmosferico, paesaggi e interni. Volevo personaggi in cui potessi credere, e volevo provare curiosità per ciò che avrebbero vissuto.... Romanzi a sensazione, alta letteratura e tutto ciò che stava nel mezzo: a ognuno riservavo lo stesso rude trattamento». È esattamente percorrendo questa strada che Serena si accosta alla narrativa di Haley: «ero il più umile dei lettori. Chiedevo soltanto che il mio mondo, e io con lui, mi venissero restituiti in chiave artistica e in una forma accessibile... Haley mi era entrato nella pelle». La prosa di McEwan scorre così, agile e coinvolgente, ma matura, piena, gustosa. Le sapienti pause descrittive alternano tratteggi paesaggistici con affondi psicologici di estrema verità, così da riconsegnare al lettore (a quello Ingenuo, come pure a quello Critico, per usare la terminologia semiotica di Umberto Eco) un quadro incredibilmente avvincente da un lato, ma anche, dall’altro lato, strutturalmente calibratissimo. Limitante, dunque, a nostro avviso, come pure è stato fatto, definire «Miele» un semplice divertissement di un autore indubbiamente colto e raffinato. Non sentiamo neppure di condividere l’opinione di chi lamenta una trama fiacca e poco coinvolgente, perché è lo stesso passo narrativo di McEwan a farsi necessitante viatico di accompagnamento per il lettore/viaggiatore. Storia, politica, sociologia e letteratura trovano in «Miele» ciascuna il proprio senso e la propria coerente giustificazione, il tutto filtrato attraverso lo sguardo lucido e impietoso di un intellettuale che fugge i cliché e che sta costruendo coi suoi romanzi uno dei momenti più interessanti della storia della letteratura del nuovo millennio.
Miele - Einaudi, pag. 351, 20,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

incidente

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

3commenti

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

PERSONAGGIO

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)