17°

32°

Arte-Cultura

Incantesimi di legno colorato

Incantesimi di legno colorato
Ricevi gratis le news
0

Valeria Ottolenghi

 Marionette e burattini? Indispensabili al teatro contemporaneo. «In un confronto alla pari, finalmente, fuori dal ghetto»: queste le ultime parole della premessa degli autori/ curatori del volume «Il mondo delle figure. Burattini, marionette, pupi, ombre» (presentazione martedì alle 17,30 alla Biblioteca Civica in vicolo Santa Maria, interventi di  Alessandra Belledi e Roberta Gandolfi), una sorta di invito dai molteplici significati, per i creatori/ animatori di quei personaggi elencati nel titolo, per gli studiosi e i critici che assistono agli spettacoli, e fors’anche per quegli stessi protagonisti della scena, così stimolati a provare orgoglio per la propria natura artificiale, sentire la fierezza di tante speciali potenzialità espressive altamente teatrali. E questa esortazione - vero teatro! - pare anche la motivazione più rilevante per questa raccolta di diversi studi a più voci - suddivisi in «Le teorie», «Le figure tra le arti e la cultura» e «Le storie e le tradizioni» - volendo/ potendo dimostrare come sia indispensabile cambiare lo sguardo con cui si osserva questo mondo: «Passare, come categoria interpretativa, dal teatro di burattini e marionette al teatro di figura - spiegano gli ideatori responsabili di questa antologia critica Luigi Allegri e Manuela Bambozzi - se non si tratta solo di un aggiornamento terminologico, comporta soprattutto questo: un cambiamento di sguardo e di consapevolezza». Non più dunque teatro minore, per bambini, a cui guardare con sguardo più o meno condiscendente, cultura popolare che sopravvive a stento, residuo di antichi riti andati perduti, vaga fascinazione di mondi esotici, caricature comico grottesche degli umani, ma teatro nel suo valore assoluto da incontrare con sensibilità priva di pregiudizi, libera da schemi preconcetti. Ancora nella premessa si parla di «rivendicazione di articolate, e colte, modalità di strutturazione, spesso opposte alla linea dominante della teatralità occidentale». Un teatro in grado dunque anche di mettere in discussione le stesse modalità del teatro con attori «veri», potendo la materia - si sono visti i più strani oggetti/ personaggi in scena - fare anche di più e meglio sul piano dei contenuti e della composizione estetica. Differenze - e un «oltre» che può nutrirsi sì dalla tradizione, per tecniche costruttive, competenze d’animazione, modalità rappresentative, ma svelare insieme stupefacenti sorprese per la sperimentazione, per la ricerca. Visioni inattese, soluzioni impreviste, nuove poetiche. E’ lo stesso Luigi Allegri - docente di Storia del teatro e dello spettacolo nel nostro ateneo - ad affrontare la prima indagine teorico filosofica, dedicata a «L’idea di marionetta», esperienza iniziatica, grande metafora, citando numerosi autori, importanti i riferimenti a Bruno Schulz, al suo «Trattato dei manichini» da «Le botteghe color cannella», ricordando quindi anche il sentimento di mistero che avvolge l’idea di marionetta, capace di assomigliare all’uomo in forma spesso inquietante, creando una sorta di incanto, di magia. Una seduzione che si arricchisce, si complica di ulteriori sfumature, con i frequenti dialoghi tra le creature mosse e gli animatori che si rendono così visibili: frequenti allora gli sguardi interrogativi del figlio (materia) al padre (uomo/ Grande Artefice). Diversi i nomi che tornano tra gli autori dei vari capitoli, oltre lo stesso Allegri in particolare John McCormick (sui repertori, l’Europa dal Seicento all’Ottocento e vaste zone del mondo). Per l’Italia di grande interesse l’intervento di Alfonso Cipolla (tra le immagini documento anche il Sandrone dei Ferrari) che non dimentica di elencare alcuni artisti e compagnie che hanno intrapreso percorsi del tutto originali, colmi di speciali meraviglie, come Tam Teatromusica e Ca‘ Luogo d’Arte, Massimo Schuster, Gyla Molnár e Gigio Brunello, senza dimenticare, su palcoscenico grande, il Teatro del Carretto. Tra pupi e ombre, personaggi e forme drammaturgiche, tecniche, ipotesi interpretative e suddivisioni storico geografiche, il volume affronta anche le relazioni con le arti figurative (Arturo Carlo Quintavalle), il cinema (Michele Guerra) e il melodramma (Manuela Bambozzi).E‘ Didier Plassard ad affrontare l’«epoca contemporanea». Necessari - inevitabili! - alcuni riferimenti teorici come Gordon Craig e la supermarionetta, la citazione di alcune delle molte esperienze con burattini/ marionette in scena di registi tra i più grandi dalla seconda metà del Novecento, come Ariane Mnouchkine o Peter Brook, dedicando naturalmente alcune righe in particolare a Tadeusz Kantor, ai suoi fantocci/ fantasmi della mente. Il teatro di figura si rivela capace di superare ogni soglia di rappresentatività, dall’estrema violenza, agli incubi più complessi, lasciando emergere - in scena, vero teatro - anche quanto è più segreto, complesso, che vive nel subconscio: «Per questo andare e venire tra somiglianza e differenza, tra identità e alterità - conclude Plassard - per tutta l’energia metaforica e metamorfica che dispiega e nella quale non cessa di coinvolgerci, il teatro di marionette ci è divenuto indispensabile».
Il mondo delle figure. Burattini, marionette, pupi, ombre - Carocci, pag. 335,  25,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti