Arte-Cultura

Omaggio a Bertolucci: "La Camera da letto" in un cofanetto da antologia

Omaggio a Bertolucci: "La Camera da letto" in un cofanetto da antologia
Ricevi gratis le news
0
Lisa Oppici

Attilio Bertolucci che legge, capitolo dopo capitolo, la «Camera da letto», nelle stanze della casa di famiglia a Casarola, nei prati, nei boschi lì attorno. Il poeta che «dice» (e reinventa) le sue parole, con la cadenza sua tradizionale e così tipica, a dar voce propria allo straordinario romanzo in versi («romanzo famigliare») che rappresenta una delle più belle pietre della poesia del Novecento.

È uno dei regali – preziosi – del cofanetto «Attilio Bertolucci, La camera da letto - un film in versi», edito dalla Cineteca di Bologna e pubblicato con il contributo di Alberto Chiesi e il sostegno dell’Associazione Reggio Parma Festival: un lavoro da non perdere, per gli appassionati della poesia del grande autore parmigiano ma non solo. Due i regali del cofanetto: una nuova edizione della «Camera da letto», in un unico volume, e il film (in tre dvd) prodotto da Pietro Ricciardelli che Stefano Consiglio e Francesco Dal Bosco girarono nell’estate 1991 a Casarola, 532 minuti nei quali appunto il poeta legge il suo monumentale «epos famigliare» accompagnandoci con voce e movenze nella lunga panoramica privata ma anche storico-culturale del testo.
 Il connubio è assai felice: perché pur essendo così marcatamente e autenticamente scritto, con una forma poetica così densa e lieve a un tempo, «La camera da letto» è di fatto – come osservano i due registi nelle note introduttive – «una stupefacente macchina di immagini», davvero già cinematografica; e perché è significativo che proprio al cinema, che tanta parte ha avuto nella vita e nelle passioni di Bertolucci, approdi il suo lavoro più particolare e intimo. E il risultato è davvero di gran pregio.
L’opera sarà presentata al Teatro Due mercoledì alle 18. Oltre ai registi interverranno lo scrittore Aldo Nove, il presidente di Reggio Parma Festival Andrea Gambetta, la direttrice della Fondazione Teatro Due Paola Donati. Sarà inoltre presente il critico letterario Paolo Lagazzi.
«Quest’iniziativa è per certi versi la continuazione del tributo ad Attilio Bertolucci realizzato lo scorso anno insieme al figlio Giuseppe, e indirettamente è anche un’operazione culturale che rende omaggio al lavoro che lo stesso Giuseppe Bertolucci ha fatto in questa città», spiega Andrea Gambetta, presidente di Reggio Parma Festival, che aggiunge: «Il tutto rientra in una serie di collaborazioni con la Cineteca di Bologna che prevederà anche un omaggio a Giuseppe».
Accanto al poema, nel cofanetto, il suggestivo film di Consiglio e Dal Bosco. «L’idea non era semplicemente quella di filmare un poeta che legge le sue poesie: c’erano già cose del genere. Volevamo filmare un romanzo in versi: una missione impossibile ma alla fine praticabile, tant’è che poi l’abbiamo fatto. Volevamo fare una cosa particolare, fuori dalla norma», dice il regista Stefano Consiglio. Tante, le memorie di quell’estate: «La prima cosa che ricordo è una grande, enorme, felicità, perché stare in quel luogo già un poco mitico, con uno dei più grandi poeti del Novecento e con quelle pietre, con quei colori, con quei rumori che Attilio descrive così bene, era straordinario. E lui era di una totale disponibilità, cosa che non ci ha meravigliato: quando ci ha detto «sì» sapevamo che sarebbe stato così». 
Altro ricordo, fortissimo: «Eravamo sempre immersi nella poesia, e non solo perché Attilio la reinterpretava davanti alla macchina da presa. L’impressione era proprio quella di stare sempre «dentro» la poesia. Dietro di noi, poi, i campanacci delle mucche, i galli, le campane della chiesa: qualcosa di indicibile, che però credo traspaia – osserva Consiglio – dal film che abbiamo realizzato». 
Un film del 1991, presentato al Festival di Venezia nel 1992 e poi in due occasioni in Rai (una in versione integrale, tutto in una notte, da Enrico Ghezzi in «Fuori orario»). «In questi vent’anni avremmo sempre voluto che fosse fruibile, che lo si potesse vedere. Per questo oggi la pubblicazione in dvd ci ha dato davvero una grande felicità. Come lo vediamo ora? Crediamo di avere fatto un’opera di valore che, come si dice, sta agli atti: una missione impossibile – dice ancora Consiglio – che si è rivelata possibile. Abbiamo cercato di filmare l’invisibile, e questo, anche dopo, ci ha dato molta consapevolezza di noi come autori».
 
(foto: Attilio Bertolucci con il regista Francesco Dal Bosco in una pausa delle riprese)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Un'onda che sembra arrivare dal film Point break

Portogallo

Onde gigantesche come nel film Point break

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Opinioni a confronto sui lupi

IL DIRETTORE RISPONDE

Opinioni a confronto sui lupi

Lealtrenotizie

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

2commenti

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

3commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

SPORT

tennis

Australian Open: Berdych travolge Fognini, azzurri tutti fuori. Federer ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

SOCIAL NETWORK

"A voj propia ti!": IgersParma cerca un 'amministratore'

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova