17°

30°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - La collezione di tartarughe

0

 Anna Maria Dadomo

Dopo aver terminato  «Dieci capitoli di un uomo strano»  di Matteo Ricci, il  desiderio di ordine che  si impossessò di lei  fu tale da coinvolgere in un baleno l’intera casa: non solo le stanze ordinarie ma , passando per la soffitta e  la cantina, investiva anche il portico, la serra, la legnaia, il giardino.
Cosa ci faceva, per esempio,  la borsa di tela nera con i libri letti in vacanza  ancora lì, sotto il tavolo del salotto, in compagnia dello scatolone dove - e ormai erano due anni -  aveva riversato il contenuto  dei cassetti della sua scrivania l’ultimo giorno di lavoro ? E quell’altro scatolone che custodiva la carcassa tecnologica del vecchio  computer ,  dopo che il nuovo era stato installato già da tempo e  funzionava benissimo, perché era ancora dietro al divano ? E il carrello portavivande utilizzato come supporto di riviste, cancelleria, cartucce per stampante, fiori secchi…perché doverlo spingere sotto la scala che portava allo studio ogni volta che veniva qualcuno? 
E perché non  riesumare, dalla dispensa della cucina, la vaschetta traboccante di ricette ritagliate da diversi giornali che si era prefissata, da tempo immemorabile,  di classificare per tema? Tralasciando poi di interrogarsi - per il momento - sui recessi degli armadi, dei comò, sulla soffitta soprattutto, che lei considerava autentica terra di frontiera, intesa proprio come zona pericolosa e selvaggia, per la quantità  di oggetti e abiti che vi si erano man mano accumulati. Ma  quel furore di ordine che aveva provato a libro terminato,e che ancora perdurava in lei come amichevole consiglio, per nulla invadente e privo di spocchia, solo suggerito, andava assecondato con prontezza e determinazione. Fazzoletto in testa, guanti, strofinaccio, contenitore per la carta, spray per la polvere, incominciò all’istante. E subito rallentò.  Ogni cosa che le passava per le mani: vecchie fotografie, poesie abbozzate, scalette di racconti, cartoline, lettere, biglietti di auguri, note di spesa, appunti…  richiedeva un gesto di eliminazione consapevole, cosciente, affatto superficiale. Quel tornare indietro, quel riandare ad anni passati, perché ogni cosa che incontrava la spingeva in quella direzione, faceva rivivere una lei così lontana da quella dell’oggi  che  non sempre aveva la voglia, e il coraggio, di  confrontarsi. Ma doveva. Nei giorni seguenti, inoltrandosi via via nel lavoro, le apparve sempre più chiaro di come la prima parte della vita fosse stata un fare, un accumulare avido e impulsivo, e che la seconda, adesso, nell’atto di riordinarla, servisse a ripensarla totalmente. Riordinare la casa era  riordinare la propria vita. Malgrado la determinazione di portare a termine l’impresa, c’erano momenti  però in cui dubitava di se stessa. Di arrivare alla fine. Ma alla sera ,quando si coricava nella piccola stanza ricavata in un angolo periferico della casa, dopo aver lasciato la camera  matrimoniale con tutto il suo pesante arredo di suppellettili, sentiva germogliare di nuovo la speranza. 
Della collezione di tartarughe, iniziata con una formina di plastica rosa trovata una mattina sulla riva del mare, aveva portato con sé, nella nuova sistemazione, solo questa che ora, sulla sedia a fianco del letto, tra i libri e gli occhiali, sembrava indicarle, nella sua banalità di simbolo, la lentezza, il metodo: un po’ alla volta, senza fretta. Solo così  sarebbe riuscita a venire a capo della sua vita. Della sua anima. (E se Dio fosse stato buono con lei). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cannes, tris di bionde per la Coppola

cinefilo

Cannes, tris di bionde per la Coppola Video

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Notiziepiùlette

Ultime notizie

A Parigi, per dodici mesi tra paesaggi e ritratti

VIAGGI

Parigi val bene un weekend. Ecco i nostri consigli

di Luca Pelagatti

Lealtrenotizie

Parma, non far lo stupido stasera

PLAY off

Parma, non far lo stupido stasera: c'è Baraye (La formazione crociata). Traffico in tilt attorno allo stadio (la viabilità)

Il programma dei quarti: tutte giocano alle 20.30

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

3commenti

anteprima gazzetta

Il voto a Parma, un "laboratorio" per tutta l'Italia

Nell'edizione di domani: bocconi avvelenati, scherzi pericolosi di ragazzini a Sorbolo e Traversetolo

gazzareporter

Scherzi a parte? No, via Montebello, strada dei parcheggi assurdi Foto

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

13commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

1commento

Traversetolo

E sotto il futuro Conad spunta un villaggio neolitico

Lo scavo sotto il Torrazzo porta alla luce 32 strutture e 4 tombe risalenti al V millennio avanti Cristo

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

1commento

motori

Abarth Day, a Varano oltre 5 mila fan dello Scorpione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

visita

Trump dal Papa. Per Melania e Ivanka non solo Dolce Vita Gallery

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

1commento

SOCIETA'

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

cinema

A Cannes il ritorno di Irina (splendida e sexy) a due mesi dal parto

SPORT

formula 1

Gp di Monaco, è già sfida Vettel-Hamilton. E torna Jenson Button

CICLISMO

Giro, vince Rolland. Dumoulin sempre in rosa

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare