Arte-Cultura

Regio e Fondazione Toscanini al Ministro: "Subito un Comitato per i progetti per il bicentenario. E salvi la Collezione Toscanini"

Regio e Fondazione Toscanini al Ministro: "Subito un Comitato per i progetti per il bicentenario. E salvi la Collezione Toscanini"
Ricevi gratis le news
9

Maurizio Roi, presidente della Fondazione Arturo Toscanini, e Carlo Fontana, amministratore esecutivo della Fondazione Teatro Regio di Parma, hanno inviato oggi una lettera congiunta all’attenzione di Lorenzo Ornaghi, Ministro per i beni e le attività culturali. Oggetto della comunicazione è la richiesta urgente di istituire, come previsto dalla Commissione Cultura del Senato, il Comitato Nazionale che sarà preposto alla valutazione dei progetti per le celebrazioni del secondo centenario verdiano, in seguito allo stanziamento di 6.500.000 euro per gli anni 2012-2013 approvato lo scorso 24 ottobre.

“L’istituzione del Comitato – si legge nella lettera – è premessa indispensabile per l’avviamento della fase operativa e per l’individuazione dei finanziamenti che andranno a favore dei singoli progetti cui stanno lavorando le principali istituzioni musicali dei territori verdiani indicati dalla Legge. Senza l’indicazione del Comitato, senza l’avvio della sua azione di indirizzo e senza la sua valutazione, risulta assai difficile poter lavorare con serenità, seppure in tempi strettissimi, alla realizzazione di quelle opere che vogliono, nelle province così legate al Maestro, ricordare il suo lascito e onorare il suo magistero artistico ed umano”.
 
Fondazione Toscanini e Teatro Regio hanno chiesto inoltre che il Ministero per i beni e le attività culturali partecipi all’asta della Collezione Toscanini di Bolaffi, in programma mercoledì 19 dicembre a Milano. Il comune auspicio è che i preziosi oggetti e documenti di Toscanini messi all’asta - tra i quali il suo frac Caraceni, la bacchetta di legno donatagli da un’ammiratrice, gli occhialini, ma anche una lettera di Adolf Hitler e un telegramma firmato da Claude Debussy e Gabriele D’Annunzio – possano restare in mano pubblica e trovare una collocazione all’interno del Museo Casa Natale Arturo Toscanini in Borgo Tanzi a Parma. “Sarebbe un visibile riconoscimento per la concreta azione di sostegno e sviluppo della vita musicale cittadina che Fondazione bancarie, sostenitori privati ed enti come i nostri svolgono a Parma”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • yorick

    12 Dicembre @ 15.30

    E così abbiamo dato spazio anche all'opinione del residuato fascista di turno, che cerca di dimostrare che la guerra l'hanno dichiarata Toscanini e gli Stati Uniti all'Italia... e non viceversa. Si vergogni, e abbia almeno l'intelligenza di capire che anche Toscanini ha contribuito a fare in modo che uno come lei possa adesso esprimere liberamente la sua opinione.

    Rispondi

  • Fred

    12 Dicembre @ 13.42

    Dante, dica ai suoi amichetti di pagare i contributi pensionistici ai lavoratori. Dica ai suoi kapò di evitare il caporalato come se fossero braccianti. Poi, potremo parlare di moralità. Ci credo che per lei Meli sia un esempio di trasparenza. Le permetteva di rubara in santa pace.

    Rispondi

  • Francesco

    12 Dicembre @ 11.14

    GAZZETTA DI PARMA - MAGGIO 1944 : GRAZIE TOSCANINI: I "liberatori" acquistati con i dollari raccolti nei concerti di "beneficenza" in cui hai profuso la tua insuperabile arte, hanno seminato la distruzione e la morte sulla tua città. Grazie, grande concittadino, grazie a nome dei bimbi, delle donne, dei lavoratori straziati dalle tue bombe. Grazie per le Chiese, per le case, per le strade della tua Parma distrutte e sconvolte. Grazie per questo messaggio di morte che ci hai mandato da lontano, dalla tua comoda casa di oltreoceano, forse in un momento di... nostalgia. E con te ringraziamo anche gli ammiratori - eterni illusi - che ti credevano il Dio protettore della loro vita e della loro Parma! Grazie, le bombe hanno spezzato un diaframma di auree menzogne, dietro al quale è possibile a tutti finalmente vedere la tua anima immonda di rinnegatore della Patria".

    Rispondi

  • yorick

    12 Dicembre @ 09.32

    Ma qualcuno si e' accorto che la lettera lascia intendere che il Museo della Casa natale dipende dalle Fondazioni? Invece no: e' del Comune di Parma. Nella lettera si sono dimenticati di dirlo... Brave le Fondazioni! Che correttezza!

    Rispondi

  • Guido

    12 Dicembre @ 09.16

    E' veramente desolante,signor Sergio, che lei si erga a sostenitore della moralità di una amministrazione che ha licenziato un'orchestra intera per ragioni politiche. Davanti a questi, Meli era un campione di trasparenza. Ormai il governo è finito e il Festival farà la fine della democrazia:sospesa.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Un'onda che sembra arrivare dal film Point break

Portogallo

Onde gigantesche come nel film Point break

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

1commento

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

tennis

Seppi saluta Melbourne, Nadal e Cilic ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova