Arte-Cultura

Le "Carte da legare" dell'ex manicomio

Le "Carte da legare" dell'ex manicomio
0

Rino Tamani

Era il 1873 quando l’Amministrazione provinciale di Parma, in seguito all’epidemia scoppiata in città, stabilì di trasferire provvisoriamente l’ospedale psichiatrico a Colorno, riadattando i locali dell’ex palazzo ducale e dell’ex convento di San Domenico. Passarono gli anni ma quella soluzione temporanea divenne definitiva, al punto che la parte posteriore della Reggia rimase adibita a manicomio della Provincia fino alla sua chiusura. Una storia lunga più di un secolo, durante il quale l’inadeguatezza dei locali fu ribadita a più riprese senza produrre significativi cambiamenti nella struttura e nell’assistenza. Soltanto nella metà degli anni Sessanta del secolo scorso iniziò una nuova fase. Una fase che vide Mario Tommasini impegnato in prima linea nel movimento che in quegli anni andava affermandosi e che avrebbe trasformato il volto della psichiatria italiana.  Alla fine del 1969, lo psichiatra Franco Basaglia fu chiamato a dirigere l’Ospedale psichiatrico di Colorno, dove rimase fino al 1971. Durante la sua direzione venne avviato un graduale processo di riorganizzazione dell’assistenza psichiatrica secondo i principi della psichiatria comunitaria e fu programmato lo smantellamento del manicomio.

Nel 1978 fu approvata la legge 180, detta «legge Basaglia», che sancì la progressiva chiusura degli ospedali psichiatrici. Dopo tale legge, la gestione dell’ospedale psichiatrico di Colorno passò dall’Amministrazione provinciale all’Unità sanitaria locale, che lo diresse fino alla chiusura definitiva, avvenuta negli anni Novanta.  Dal 2004 il Centro studi per la stagione dei movimenti di Parma, su iniziativa degli enti proprietari, Provincia e Ausl, si occupa dell’apertura al pubblico dell’archivio dell’ospedale psichiatrico, che ha sede nelle tre stanze al piano terreno dell’edificio che ospita l’appartamento nuovo del duca Ferdinando di Borbone, adiacente agli edifici dove alloggiarono i ricoverati. L’archivio raccoglie una consistente documentazione relativa alla gestione amministrativa dell’ospedale e del personale, recentemente riordinata e inventariata nell’ambito del progetto nazionale «Carte da legare», promosso dal Ministero per i Beni e le Attività culturali per la conoscenza e la valorizzazione degli archivi storici degli ex ospedali psichiatrici.    

Sono conservati, inoltre, documenti sanitari, che comprendono relazioni mediche, esami clinici e registri dei diversi reparti, ma soprattutto circa 16mila cartelle cliniche, cioè i fascicoli personali dei ricoverati suddivisi in due serie principali, «uomini» e «donne». Le cartelle, la cui consultazione è tutelata dalle disposizioni sulla privacy, non contengono soltanto documentazione prodotta dai medici o relativa alla degenza dei pazienti, ma anche carte scritte dagli stessi ricoverati, corrispondenza con le famiglie di origine e tra queste e il direttore dell’ospedale. Di particolare interesse il piccolo fondo fotografico, che documenta ambienti, personale e pazienti ritratti in diverse epoche, sia ai primi del Novecento sia tra il 1950 e il 1990. Nell’archivio, oltre al materiale archivistico vero e proprio, che permette di ricostruire sia la storia della struttura che le storie individuali, sono conservate anche più di 3mila riviste e periodici nazionali ed esteri di psicanalisi e psichiatria, che compongono la ricca emeroteca e la biblioteca scientifica dell’ospedale, ora in corso di catalogazione, consultabili nella sala di studio durante l’orario di apertura dell’archivio storico: lunedì e martedì dalle 10 alle 16 (telefono 0521 811005 – e.mail: archivioop@provincia.parma.it).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Vendono iPhone: ma è una truffa

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Calcio

Brodino per il Parma

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti