-6°

Arte-Cultura

Il Pigmalione del ferro

Il Pigmalione del ferro
0

 Mariagrazia Villa

Non va a caccia di fanciulle di rustica famiglia per trasformarle in nobildonne, come nella commedia di George Bernard Shaw. Ma Roberto Mora è un Pigmalione. Sa sgrossare, domare e rieducare tutto il disuso che questa società si lascia alle spalle. E non lo fa in modo manierato. Ma con un balzo rude, quasi duro. Con un talento lucido e spartano, senza ammiccamenti. Con la ferocia della poesia.
Va alla ricerca degli scarti della produzione industriale, soprattutto nelle discariche di materiali ferrosi, vere e proprie terre promesse di una creatività per addizione. Nel mare di segni che sommerge, li sceglie con il futuro messo in conto della visionarietà e li addomestica con l’urto delle braccia e della mente, per assemblarli in danze congeniali. Sviluppa le loro capacità di relazione e li consiglia su come comportarsi dentro nuove forme e nuovi contenuti.
Fino al 6 gennaio è possibile vedere una selezione di pezzi auto-prodotti, unici o a edizione limitata, del grande scultore-designer parmigiano nella personale «Lavaggio rapido» (a cura di Alberto Zanetti) alla Galleria Domus Nova. Non siamo al Cabaret Voltaire di Zurigo nel 1916, ma a Parma nel 2012, ma l’operazione di Mora è scandalosa, come ogni azione dadaista. L’amore e la dedizione per i rifiuti, apparentemente privi di appeal, l’idea di considerare l’industria un maiale «di cui non si butta via nulla», lo spirito caustico e frizzante di provocare una reazione, la volontà di sbalordire pur percorrendo le vie canoniche del design, l’istinto a giocare col caso e a farsi giocare dal caso.
Nella Galleria di vicolo delle Caligarie, un tempo officina meccanica, l’esposizione è allestita nello spazio dell’autolavaggio e raccoglie molti degli oggetti più significativi del percorso di Mora, lungo quella terra di frontiera tra arte e design che lui attraversa come i cowboy di Cormac McCarthy: con poche parole, fiuto e intensità. Dal trono «Ferruccio», nella minimalista versione in ferro verniciato, in quella «d’inverno», rivestita di giubbotti di montone usati, e in quella «delle mie brame», interamente specchiata, alle sedie «Chip Chair», costruite unendo piccoli ferri di risulta, come fossero metalliche patatine. 
Dalle opere «tubiste», fabbricate con tubi da irrigazione, come i vari cestini «Speed» e «Dinamite», il portamatite gadget della mostra, al recente tavolo «Schiena», la cui base in metallo verniciato di bianco ricorda l’ascensione vertebrale.
«Alcuni pezzi nascono da un progetto, altri da cacce fortunate», spiega Mora, una carriera di successo con la prestigiosa galleria Dilmos di Milano e importanti mostre in Italia e all’estero. 
La collezione «Carte & Cartocci» in ferro sbalzato e verniciato di bianco cerca un corto-circuito percettivo: negli oggetti privi di volume, l’effetto è leggero e palpitante, come carta stropicciata, in quelli a volume compatto, la sensazione è massiccia, come marmo scolpito.
 La serie «Sfridi», invece, nasce dall’unione delle parti negative degli stampi industriali e s’ispira alla massima casualità. 
«Un oggetto dovrebbe suggestionarci, aprire una finestra su qualcosa d’altro e, in parte, depistare. Se lo scegliamo per la nostra casa, dovrebbe assomigliarci. Perché ogni oggetto è vivo e ha un’anima...», osserva Mora. Vero. 
E se la materia non è mai muta, può sempre trasformarsi. In fondo, il primo Pigmalione è stato quello di Ovidio nelle «Metamorfosi»: così invaghito di una statua d’avorio che questa iniziò a respirare.
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

1commento

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

DOPPIO ENRICO VIII

Sorpresa al Regio: Spotti recita "muto", Zanellato canta

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

14commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

4commenti

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

19commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

14commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video