Arte-Cultura

Toscanini, i tesori al ministero: 120 mila euro

Toscanini, i tesori al ministero: 120 mila euro
Ricevi gratis le news
0

MILANO
DAL NOSTRO INVIATO
Roberto Longoni
A Natale, un anziano milanese potrà vedere il mondo attraverso gli spessi fondi di bottiglia del pince-nez di Toscanini. «Li ho acquistati per fare un regalo allo zio», spiega un giovane in jeans, che per quel pezzo è arrivato a pagare 1400 euro, 900 in più della base d'asta. Se lo goda fin che può, l'illustre pince-nez, lo zio che ha la fortuna d'avere tanto di nipote. A Pasqua, quelle lenti potrebbero non essere più sue. L'ultima parola sul loro destino spetta allo Soprintendenza dei Beni storici e artistici della Lombardia: s'è presa sessanta giorni di tempo per bussare alla porta dei compratori di buona parte dei cimeli e far valere il diritto di prelazione.
Stato che prende tempo. E Stato che si muove deciso, conquistando senza tentennamenti con un suo alto funzionario il lotto più consistente battuto nella sede milanese della Bolaffi. Maurizio Savoja, sovrintendente dell'Archivistica della Lombardia, forte dell'imprimatur di Roma, spara un «120 mila euro» a fine seduta che gli permette di porre il suo sigillo a fotografie autografe, lettere, appunti su spartiti, all'archivio familiare. All'interno di quest'ultimo ci sono 759 lettere e telegrammi con i quali Arturo Toscanini e la moglie Carla De Martini si sono mantenuti in contatto continuo, nonostante le migliaia di chilometri delle tournée del Maestro. Grafomania impensabile per un matrimonio attuale, ai tempi di cellulari, e-mail e chat.  
Non proprio un allegro, ma un andante con moto si esegue al primo piano della Bolaffi, sede milanese. Dirige Maurizio Piumatti, coordinatore generale della casa d'aste: un martelletto di legno al posto della bacchetta. «Soddisfatti, ma poteva andar meglio» è, in sintesi, il suo commento finale. E' lo Stato a impedire che sia il movimento al rialzo che qualcuno avrebbe sperato. Ciò che fu di Toscanini non passa allo straniero (e a nessuno che intenda portarlo fuori dall'Italia), e così una decina di collezionisti che già s'erano fatti avanti da Gran Bretagna, Svizzera, Germania e Brasile sono stati contattati dalla casa d'aste con un «sorry». E così gli americani, che avevano adottato il Maestro parmigiano (non a caso, per scaldare gli animi, prima della tenzone, in sala si riproduce una sua interpretazione dell'inno statunitense con la Philarmonic). «Buona parte dei pezzi non è esportabile» è stato loro annunciato. Qualcuno s'è tenuto lo stesso in contatto, ai più non è rimasto che consolarsi con l'ascolto di una delle migliori interpretazioni di Brahms o Wagner, di Beethoven o Verdi. Quelle frutto d'un genio che s'era esportato già da solo.
E' sulla bacchetta che si scatena un bel duello. La donò un'ammiratrice a Toscanini. Ora, c'è chi vorrebbe donarla al museo Caruso. La base d'asta è di 500 euro, ma su questo pezzo non c'è vincolo alcuno. Più che da direttore d'orchestra, questa diventa una bacchetta da mago, per come moltiplica i rilanci. Le offerte arrivano via telefono (soprattutto dall'estero), da internet (annunciate da un lieve suono) e dalla sala. E' un distinto signore in giacca e cravatta a spuntarla, alla fine: sborsando 6.500 euro.
Il frac confezionato da Caraceni nel 1933 (rientra nel secondo blocco di oggetti che potrebbero essere acquistati tutti insieme dallo Stato, per 45 mila euro, diritti d'asta compresi) viene aggiudicato a 15.230 euro, dopo essere partito da una base di 5000. Una foto di Gabriele D'Annunzio (non vincolata), nella quale il Vate si definisce «L'asceta del Carnaro» da 200 euro sale a 650. Una cartolina, due telegrammi, un biglietto e un frammento di lettera di Maria Callas a Wally Toscanini da 3000 euro arrivano a 4600: non rientrano tra i pezzi soggetti alla prelazione statale, e se li aggiudica uno straniero al telefono. Il monocolo, da 500 euro arriva a 900 ed è un acquisto provvisorio. Lo compra un collezionista che l'ha spuntata anche per altri pezzi. «Amo Toscanini da prima ancora di nascere: in famiglia si ascoltavano i suoi dischi mentre ero ancora nel grembo di mia mamma», dice lui. Felice ora? «Troppo presto, per cantar vittoria. Vediamo che cosa deciderà lo Stato». Esce dalla sala allegro, ma non troppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS