-5°

Arte-Cultura

"L'ira funesta", il giallo padano di Paolo Roversi

"L'ira funesta", il giallo padano di Paolo Roversi
0

 Vanni Buttasi

Paolo Roversi, dimenticata per ora la  «Milano criminale», ritorna all'antico amore: la Bassa. Stavolta, però, come nel gioco dell'oca, il giornalista-hacker Enrico Radeschi è costretto a fermarsi per un giro: al suo posto facciamo la conoscenza con Omar Valdes, più un nome da calciatore che non da investigatore. Maresciallo dei carabinieri e comandante di una dimenticata stazione nell'assolata pianura, vicino al Po. Nel libro «L'ira funesta» (ed. Rizzoli)  - che sarà presentato martedì, ore 18,  alla Feltrinelli dall'autore e da Davide Barilli - Roversi racconta la provincia italiana – c'era già riuscito anche in altri lavori precedenti come «La mano sinistra del diavolo» – e soprattutto la vita quotidiana, apparentemente tranquilla, in una bollente estate, di un paese della Bassa, dal suggestivo nome di  «Piccola Russia», dove le soluzioni ai massimi problemi avvengono sempre attorno al tavolo di un bar. Se c'è un'investigazione ci deve essere un omicidio ma, stavolta, c'è molto di più. Sequestri di persone, più o meno consenzienti, l'arrivo di forze speciali e soprattutto un omone di centotrenta chili che dà di matto. L'attenzione del lettore riguarda, in prima cosa, lo show – anche mediatico – del Gaggina, attaccabrighe di professione che un giorno viene lasciato, purtroppo, senza tranquillanti: da qui comincia una storia, quella sottolineata da tanti episodi, più o meno collegati, che ci porta nel cuore del Piccola Russia. Qui anche il ritorno di un vecchio compaesano dall'America, dove sembra abbia fatto fortuna, diventa un fatto da prima pagina. Per certi versi il bar della Poli – come detto – vero fulcro di tutto il romanzo, dalle tinte gialle, richiama quello più famoso descritto nei libri di Malvaldi. E' dal  bar che passa tutta la vicenda che ha i suoi punti forti nei personaggi del maresciallo Valdes, che ha qualche scheletro nell'armadio, del Gaggina, della giornalista Giulia Savelli, per certi versi troppo idealista, e di Giuanìn Penna, ritornato dall'America e trafitto con una spada. Di contorno ci sono tanti personaggi, decisamente ben tratteggiati da Roversi che dimostra di conoscere certi tipi che bazzicano, nella realtà, la Bassa.
Il romanzo, come ogni giallo che si rispetti, è ricco di colpi di scena, visto che la partita si gioca su due fronti distinti ma, nel contempo, collegati tra loro. L'omicidio del Penna, infatti, potrebbe ricondurre al Gaggina: così Roversi si scatena in una serie di ipotesi che consentono al lettore, alla fine, di trovare il bandolo giusto della matassa. Ma soprattutto gli fanno vivere – per noi della Bassa rivivere – certe atmosfere che, forse, qualcuno ha dimenticato in fretta. Nel libro, naturalmente, non manca una storia d'amore (tra chi lo scoprirete leggendo) e una vena ambientalista: quando può, infatti, il protagonista, il maresciallo Valdes, si rifugia in riva al Po per pescare. Non per nulla lo chiamano «tenente Siluro».
«L'ira funesta» del titolo è quella del Gaggina ma nel libro scoprirete anche altri personaggi che, forse, in qualche momento si fanno prendere dall'ira. Il Piccola Russia racchiude tanti stereotipi della provincia italiana ma soprattutto anche tanti valori come l'amicizia e la solidarietà, che spesso non abitano nelle grandi città. Senza dimenticare che il paese, dopo essere salito agli onori della cronaca per fatti di nera, ritorna alla sua originaria dimensione, senza rimpiangere quella futile notorietà.
E lo stesso Roversi, nelle ultime pagine, scrive: «La schiettezza dei gesti e della commedia della vita costantemente ripetuta eppure mai uguale a se stessa. Tutti attori non protagonisti su un palcoscenico dominato da vedette. Si resta lì, un po' in disparte un po' a disagio, con queste facce che in foto non vengono mai bene. Con i vestiti che ti cadono addosso senza l'eleganza delle boutique. Così il mondo, quello che luccica, finisce per darti del provinciale per sempre. Un'etichetta che la gente della Bassa si porta addosso senza vergogna, anzi, con orgoglio, perché sa come va il mondo. L'Italia, l'Europa, il Piccola Russia: tutti siamo periferia». 
L'ira funesta -  Rizzoli, pag. 324,  17,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

2commenti

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Parma

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

4commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: domani il funerale a Langhirano Video

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

21commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

7commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

16commenti

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

Il racconto

«Quando Roosevelt si insediò al Campidoglio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

Gran Sasso

Il salvataggio a Rigopiano: le foto

SOCIETA'

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

4commenti

SPORT

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

Calcio

LegaPro: tre partite rinviate per maltempo

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta