-3°

Arte-Cultura

La ragazza dal golfino rosso

0

Gianni Croci

Cinzia non l'aveva mai davvero dimenticata. Anche se il ricordo non era soltanto la sollecita memoria di un momento della giovinezza, della speranza di trovarsi con la ragazza dal golfino rosso, Cinzia, per la quale aveva perduto la testa, e il cuore, ogni volta che uscivano insieme volava talmente in alto che lui, Elio, non era più in grado di seguirne e ascoltarne i battiti, ma solo i brividi degli occhi, della pelle e del sangue, che gli trasmettevano qualcosa della vita che ancora non conosceva e che presto, molto presto, avrebbe imparato a conoscere.
 Cinzia rappresentava il sogno, esserne respinto l’illusione. Elio era poco più di un ragazzo e la sconfitta di quel primo amore gli bruciava. Sentirsi respinto da quell’organismo a cui voleva affidare l’emancipazione della sua vita, il controllo dei suoi sogni, lo sviluppo elle sue ambizioni, lo faceva sentire battuto in quello scontro: ma in cuor suo meritava una sana rivincita senza porsi un tempo o una data. Provava il naturale odio che fa parte dell’amore.
Cinzia non era la ragazza per Elio, gli aveva detto un giorno il padre che lo aveva fermato per la strada. Come giovane uomo aveva certo le sue ambizioni, nessuno lo metteva in dubbio tanto meno lui che prima di essere padre era uomo e marito. Lui, invece, Elio abbandonato gli studi e il lavoro, la fatica con le mani era ancora da venire. Viveva ancora di promesse, di parole, di chiacchiere da bar all’ora dell’aperitivo o del caffè dopo aver pranzato, far muovere la digestione prima di infilarsi in un cinemino della periferia e sbaciucchiarsi fino alla fine del film quando si accendevano le luci. Lui, Mario Scaltriti, cavaliere del lavoro desiderava qualcosa di più e di meglio del giovane Elio Merli per sua figlia. E Cinzia era d’accordo col padre.
Intanto Elio trasferitosi a Torino aveva sposato Marta. Il tempo trascorso gli aveva dato ragione e con molto lavoro e un po’ di fortuna aveva sfondato. Adesso era ricco e il suo nome di Direttore commerciale della Gandusio Dolciumi viaggiava alto trattenuto dalle sponde di un successo che non accennava ad arrestarsi. Non aveva dimenticato Cinzia, il suo aspro negarsi, quel continuo rifiuto intessuto di piacere sapendo quanto dolore gli procurava. Cinzia, poi, non l’aveva più vista, ma il dente batteva ancora lì. Tutto quell’amore disprezzato ora si era cementato in qualcosa di duro, una posizione in attesa di una liberazione dopo la lunga attesa e una dolorosa espiazione. Il perdono, per Elio, non era la miglior vendetta.
Elio era al corrente delle disgrazie accadute a Cinzia. La perdita del padre, un paio di investimenti finanziari sballati, l’ipoteca sulla casa riscattata dalla banca che l’aveva cacciata senza mezzi termini per il recupero delle somme dovute. Elio e Marta si trovavano per lavoro in una città di antiche vestigia e mura millenarie, Pinacoteca e Galleria Nazionale, monumenti, chiese medioevali, ma Marta aveva espresso il desiderio di fare una passeggiata al Luna Park. A Marta piaceva la gente, il chiasso, la musica ad alto volume, le macchinine dell’autoscontro, le montagne russe, il calcinculo, le giostre con i cavallini dalla criniera dorata, il tiro a segno, il rutilante mondo di luci sgraziate e un po’ volgari dei giostrai di professione.
-Ciao Cinzia. Non sei cambiata, porti sempre i golfini rossi. Lei è Marta, mia moglie. Siamo qui per un seminario di lavoro di cui sono il presidente. Poi ci sarà la cena all’albergo Excelsior-.
 
Elio aveva parlato senza emozione, senza vergogna e senza stupore per averla trovata lì, Cinzia, a caricare le carabine e sostituire i bersagli sforacchiati: era stato come quando leggeva una relazione al Consiglio di Amministrazione della sua azienda.
Cinzia gli aveva caricato il fucile e preparato il dischetto per la fotografia ricordo. Elio sparò centrando il bersaglio, il lampo al magnesio illuminò i volti di Elio e Marta felici di aver trascorso un pomeriggio al tirassegno.
Oggi la foto, dalla quale Elio non si separa mai, è nell’ufficio sul suo tavolo di lavoro. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

E' morto il musicista Greg Lake

Greg Lake

MUSICA

Addio al grande Greg Lake, la voce di Elp e King Crimson

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Abusava della nipote e della cugina, due bambine: condannato a sei anni e sei mesi

Torrile

Abusava della cuginetta di 9 anni e della nipote di 13: condannato

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate: tutti gli appuntamenti

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

3commenti

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

3commenti

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

tg parma

Risorse alle province, allarme dopo il no alla riforma e la finanziaria

gazzareporter

Sacchi della spazzatura in piazzale Santa Rita Fotogallery

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

4commenti

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

roma

Trovato il corpo della studentessa scomparsa: investita mentre inseguiva i ladri

1commento

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

SOCIETA'

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

SERIE A

Roma, accolto il ricorso: tolta la qualifica a Strootman

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

in pillole

Ford Kuga:
il facelift