12°

Arte-Cultura

Rivelazione dal Vaticano: "Gramsci si avvicinò alla fede prima di morire"

Rivelazione dal Vaticano: "Gramsci si avvicinò alla fede prima di morire"
3

Antonio Gramsci trovò la fede in punto di morte e ricevette i sacramenti cristiani. La clamorosa rivelazione è stata fatta oggi da monsignor Luigi De Magistris, propenitenziere emerito del Vaticano, durante una conferenza stampa svoltasi questa mattina a Roma per presentare un catalogo di santini e immagini sacre.
Negli ultimi decenni si era parlato di un avvicinamento alla religione da parte del più conosciuto fondatore del Partito comunista d'Italia, nel 1921. Ma sono sempre rimaste soltanto delle voci prive di conferme ufficiali.  Ma oggi De Magistris ha fornito dettagli in più sulla questione. Il monsignore, in passato, è stato tra i responsabili del Tribunale vaticano della Penitenzieria apostolica (dicastero preposto alle indulgenze, ai perdoni e a controversie interne).
"SI AVVICINO' ALLA FEDE". «Il mio conterraneo, Gramsci - ha detto il presule, che è attualmente in pensione -  aveva nella sua stanza l’immagine di Santa Teresa del Bambino Gesù. Durante la sua ultima malattia, le suore della clinica dove era ricoverato portavano ai malati l'immagine di Gesù Bambino da baciare. Non la portarono a Gramsci. Lui disse: “Perché non me l’avete portato?”. Gli portarono allora l’immagine di Gesù Bambino e Gramsci la baciò».
«Gramsci è morto con i Sacramenti, è tornato alla fede della sua infanzia - ha sottolineato De Magistris -. La misericordia di Dio santamente ci “perseguita”. Il Signore non si rassegna a perderci», ha commentato ancora l’esponente vaticano.

L'ISTITUTO GRAMSCI: "NON E' VERO". «I documenti editi e inediti sulle ultime ore e sulla morte di Antonio Gramsci sono tanti e da nessuno di questi emerge la tesi della sua conversione: ovviamente non sarebbe uno scandalo, né cambierebbe alcunché. Dico solo, semplicemente, che si tratta di un fatto che non trova alcun riscontro documentato». E' questo il commento a caldo di Beppe Vacca, filosofo, ex parlamentare comunista e presidente della Fondazione Istituto Gramsci, dopo le dichiarazioni di monsignor De Magistris. «Ci sono alcune lettere di Tania a Sraffa - continua il presidente della Fondazioen - che descrivono dettagliatamente gli ultimi giorni di malattia e la morte di Gramsci in cui non troviamo nulla al riguardo. Non ne parla nemmeno una del fratello Carlo a Togliatti, in cui si legge della volontà di Gramsci di essere cremato. Cosa che inizialmente trovò qualche ostacolo perchè non era credente e perchè il regime fascista temeva manifestazioni di piazza, essendo la vigilia del primo maggio. Documenti di polizia non fanno alcun cenno di un suo avvicinamento alla fede, in più – prosegue Vacca – ci sono alcune lettere, ancora inedite perché raccolte da poco tempo, in cui Tatiana scrive con grande regolarità ai familiari sugli ultimi giorni di Gramsci. Si tratta di confidenze strettamente familiari in cui sarebbe emersa una notizia di tale portata».

SARCASTICO CANFORA. «Temo fortemente che non sia assolutamente vero che Gramsci si sia convertito in extremis. Posso assicurare comunque che Pericle non si è convertito al confucianesimo»: così ha reagito Luciano Canfora, studioso di letteratura classica e attento conoscitore della vita di Antonio Gramsci, alla notizia della presunta conversione, che sarebbe stata rivelata da una suora a monsignor De Magistris. «Tentativi in extremis alla maniera degli avvoltoi di arrivare a conversione sono stati tentati sia con Croce che con Concetto Marchesi - rincara la dose Canfora -. Non so se in questo caso ci sia stato un vero e proprio tentativo. Temo fortemente che non sia vero».

COSSIGA: "SE LO DICE DE MAGISTRIS, E' VERO". Se monsignor De Magistris conferma la conversione di Antonio Gramsci al cattolicesimo non può che essere vero. Parola di Francesco Cossiga, ex presidente della Repubblica. «Conosco personalmente monsignor De Magistris - spiega Cossiga - da quando era ancora un laico e presidente degli universitari cattolici di Cagliari. Egli si è trovato più di chiunque altro, escluso il Papa, nella situazione di conoscere le cose che dice in quanto preposto alla Sacra Penitenzieria, l'organo che presiede alle questioni relative al foro interno dei battezzati della Chiesa cattolica. Se c'è una persona che può sapere di una conversione di Antonio Gramsci e di una sua morte in seno alla Chiesa cattolica, quella persona è proprio monsignor De Magistris».

BARATTA: "NOTIZIA VECCHIA E SMENTITA DAI DOCUMENTI". Dalla Sardegna arriva il commento di Giorgio Baratta, presidente della "International Gramsci society Italia" (uno dei massimi esperti sulla vita e il pensiero politico e filosofico del fondatore del Pci):«La conversione di Antonio Gramsci al cattolicesimo? Una vecchia storia, ma mai provata da documenti ufficiali, che anzi la mentiscono. «La prima volta che questa notizia venne pubblicata fu nel 1977 - aggiunge Baratta - quando Giuseppe della Vedova riportò sulla rivista «Studi sociali» la testimonianza di tale suor Pinna (cognome molto diffuso in Sardegna, ndr) che appunto parlava della conversione di Gramsci in punto di morte». Qualche mese dopo, secondo Baratta, il presunto scoop venne ripreso dal settimanale «Gente» e in seguito smentito da Paese Sera: «Ciò che è certo è che sia i dettagliati verbali della Questura di Roma sia, soprattutto, la corrispondenza con la cognata Tatiana Schucht, che gli fu vicino sino alla morte, il 27 aprile del 1937, non parlano assolutamente di questa conversione».

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • alberto1948

    02 Aprile @ 11.21

    non trovo nulla di strano e scandaloso a che una persona intelligente ed istruita come Antonio Gramsci in punto di morte si sia riavvicinata alla chiesa , anzi lo rende forse ancor più "moderno". che poi la chiesa e soprattutto il vaticano sia alla frutta , beh questo potrebbe significare forse che il mondo intero sti finendo ? dopo l'elezione di papa Francesco la chiesa sta riscoprendo una dimensione più umana e terrena che avevamo dimenticato potesse esistere . niente è impossibile a DIO ( vedi san Paolo che da persecutore è diventato quello che conosciamo ) .

    Rispondi

  • Paolo

    25 Novembre @ 19.27

    Notizia che fa coppia con " ci sono tante maniere di andare in paradiso" detta dal papa polacco riferendosi al Che... bene il Vaticano è alla frutta....

    Rispondi

  • giancarlo

    25 Novembre @ 19.01

    La notizia, anche se fosse vera, nulla toglie alla figura dell''uomo, del pensatore e dell'antifascista. Il pensiero di Antonio Gramsci ha ispirato ed educato generazioni di italiani ai valori della democrazia e della libertà. Stiamo attraversando un periodo in cui questi valori, che sono quelli che hanno tenuto coesa la nostra società, stanno scomparendo. Sarebbe opportuno rileggere Gramsci e riflettere sul suo pensiero.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutto quello che c'è da sapere sui nuovi antifurto per auto

consigli

Antifurti: come mettere al sicuro la proprio auto

Lealtrenotizie

Duc

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

2commenti

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

2commenti

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

6commenti

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

18commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

1commento

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

7commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

4commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

napoli

Furbetti del cartellino: blitz all'ospedale di Napoli, 55 arresti

1commento

india

La donna più pesante del mondo ha perso 50 kg in 12 giorni

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

motori

Formula 1, svelata la nuova Ferrari SF70H Foto

Calcio

Il Leicester ha esonerato Ranieri

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida