17°

Arte-Cultura

Quello storico banchetto di fine '600

Quello storico banchetto di fine '600
0

Dirò, senza ombra di iperbole, che ‘l servizio fu d’ottanta piatti sontuosamente ornati, e ben iscompartiti in quattro portate, oltre ad altre dodici di piatti doppi meno grandi, e regalati in eccellenza.... Le vivande non si rendettero preziose nella rarità dell’esquizitezza, di quello, fossero considerabili nello splendore della dovizia». I cuochi del conte Alessandro Sanvitale, raffinato buongustaio, aveva confezionato un meraviglioso banchetto degno di una grandissima corte quel 21 novembre 1695, quando il conte aveva ospitato a pranzo nel suo castello di Fontanellato le altezze serenissime Dorotea Sofia di Neoburgo, duchessa di Parma, e la figlioletta Elisabetta Farnese, futura regina di Spagna, che si erano recate a pregare nel santuario della «Gloriosissima Vergine».
La duchessa era rimasta così colpita dall’alta qualità delle portate (per bontà e bellezza) da chiedere da quale stato provenissero i cuochi: erano locali, cresciuti in casa Sanvitale, a dimostrazione di come la buona cucina sia stata sempre curata con passione nel Parmense. E mentre i nobili mangiavano nelle tavole signorili disposte secondo un rigido protocollo, gli staffieri e i vetturini nei locali di servizio «non si mangiava, si divorava; manco si beveva; perché si tracannava».
Chi ha descritto con così vivace realismo – misto ad ossequiosa devozione per la duchessa, le dame, i conti e i cavalieri – nel «Ragguaglio del pranzo» dato dal conte Sanvitale per la duchessa e la figlioletta, è Carlo Giuseppe Fontana, lombardo, persona colta, accademico dei Faticosi di Milano e degli Erranti di Brescia, ospitato per lungo tempo dal conte Alessandro nel suo palazzo di Parma e nella rocca fontanellatese. In questo periodo il Fontana ha scritto ben 150 «missive»: lettere indirizzate al Papa e ai nobili di contenuto assai vario, dalle felicitazioni per eventi gioiosi alle condoglianze per quelli luttuosi, a consigli, a informazioni e descrizioni.
Tutte le lettere sono state raccolte e pubblicate in un volume intitolato «Pallade segretaria», dedicato al principe Antonio Farnese e stampato a Parma da Alberto Pazzoni e Paolo Monti nel 1696.Due di queste lettere riguardano direttamente i Sanvitale: una, datata 6 dicembre 1695, sul banchetto e la visita al santuario della duchessa Dorotea Sofia e della figlioletta Elisabetta di tre anni; l’altra sulla rocca di Fontanellato, il paese e la statua miracolosa di «Nostra Donna del Santissimo Rosario». Entrambe sono state ripubblicate anastaticamente nell’esplicativo e agile volume, sapientemente curato da Mario Calidoni per l’associazione culturale «Jacopo Sanvitale», che reca l’indicazione dell’autore Carlo Giuseppe Fontana e il titolo «1696 Ragguaglio della Rocca di Fontanellato e d’ogni altra sua circostanza» «Il castello, il territorio, la vita del feudo di Fontanellato raccontati da un reporter d’eccezione».
La lettera sulla rocca, infatti, datata 6 aprile 1696, è di grande interesse in quanto vi scorrono la vita quotidiana e la storia radicata nelle istituzioni nobiliari e religiose coi loro edifici, i dipinti, le sculture, gli apparati. Fontanellato era retto da un podestà, dottore di Legge, e vi erano un medico, due speziali, tre barbieri, due macellai, due «ostieri» e vari commercianti minori. La milizia forense, formata da due compagnie di trecento uomini, era comandata da un capitano.Carlo Giuseppe Fontana inizia la sua missiva raccontando l’origine del santuario, costruito nel 1634 col contributo dei Sanvitale per onorare la miracolosa Vergine del Rosario, incoronata solennemente nel 1660. La chiesa restava fuori dalla cinta muraria del paese nella quale si aprivano due porte: da una partiva la strada per Parma, dall’altra si andava verso Soragna.
La rocca dei Sanvitale viene descritta con estrema minuzia. Nella famosissima stanza dedicata alla «favolosa tragedia colorita» di Diana e Atteone, Parmigianino «ha fatto campeggiare a meraviglia tutto lo sforzo del suo celebre pennello». Tra le cento stanze vi sono quella con le suppellettili rarissime, la galleria dei personaggi illustri, la torre con l’orologio, l’oratorio di San Carlo e la cantina a volte «teatro di Bacco» con tini, botti e «licori delicati». Si entra ed esce attraverso il ponte levatoio e intorno al castello vi sono case «tutte fabbricate su i portici».
Lo sguardo si allarga quindi sul paese, sulla piazza dove il giovedì si tiene il mercato, sulle due chiese di Santa Croce e di Santa Maria Assunta «vicino a cui è una gran piazza pel giuoco del pallone». Eppoi il Teatro, capace di ben 1200 posti, con i pregevoli affreschi di Felice Boselli; e di fronte alla rocca un giardino bagnato dall’acqua e con un lungo porticato a croce in cui passeggiare. Molte delle cose descritte esistono ancora mentre altre sono scomparse.
Mario Calidoni ha intelligentemente attualizzato e rivisitato i luoghi rimasti cosicché si può ripercorrere un antico itinerario ritrovando e riprovando le stesse emozioni che colpirono la sensibilità del colto gentiluomo lombardo con l’aggiunta di una più articolata conoscenza storica.
PIER PAOLO MENDOGNI
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

traversetolo

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

soragna

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero Foto

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

10commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

1commento

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

PENSIONI

Ape social, al via le domande

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

autostrada

Schianto tra Fiorenzuola e Fidenza: ancora due chilometri di coda

Piacenza

A processo capo scout: avrebbe toccato il seno a una 16enne

1commento

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

I 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento