-5°

Arte-Cultura

L'epoca dei cambiamenti nel libro della Comencini

L'epoca dei cambiamenti nel libro della Comencini
0

Mariagrazia Manghi
Tra le tante «prime» proposte dal nuovo megastore Feltrinelli, ieri è stata la volta della prima presentazione di un romanzo edito da Feltrinelli, «Lucy» di Cristina Comencini.
Personaggio molto conosciuto dal pubblico, la Comencini, regista, sceneggiatrice e scrittrice, introdotta e intervistata dal critico letterario Francesca Avanzini, ha riempito la sala dell’ultimo piano della libreria.
Lucy, ovvero il capostipite dell’uomo, piccola donna di appena vent’anni era lì, in un’assolata valle dell’Etiopia che ci guardava da oltre tre milioni di anni quando venne ritrovata nel 1974.
Lucy viene da lontano, è una donna nuova, una con un «difetto di fabbrica» che determina un mutamento rivoluzionario nell’evoluzione.
 Anche Sara, la protagonista del libro, ha un «difetto di fabbrica», è una paleoantropologa, esuberante, che ama il suo lavoro al punto di strasene tanto tempo lontano dalla famiglia con effetti che si ripercuotono sui figli e sull’ambiente che la circonda.
Sara  ad un certo punto sente di doversi fermare - anticipa Francesca Avanzini - di fare un bilancio. Si chiude nella sua casa di Roma e scrive la storia di Lucy, la donna che fu donna nuova, la donna che insegnò un diverso camminare all’umanità».
«Lucy è quasi una progenitrice di Sara - racconta la Comencini - con cui ha in comune di non essere consona a canoni antichi. Questa sorta di difetto è la materia del mio romanzo. Il mio intento è stato raccontare il mutamento velocissimo nella nostra società dei rapporti, delle relazioni. Volevo che la protagonista fosse una donna con una visione ampia, che viene da lontano, esempio evidente del fatto che siamo parte di un’evoluzione grandissima».
Il libro è strutturato in capitoli in cui di volta in volta prendono la parola tutti gli attori della storia: il marito, Franco che pur avendola molto amata, ha infine «rassegnato le dimissioni» e ha scelto una donna più stabile, più confortevole; i figli già grandi, un’amica.
«Nel libro  ci sono le ragioni di tutti, non ci sono colpe - spiega l’autrice - volevo che fossero rappresentate tutte le voci intorno a Sara, che si esprimono quando lei decide di sparire lasciando solo una lettera. La sua assenza rimette in relazione tutte le persone della sua vita». Poi c’è anche il lettore, chiamato dentro il romanzo, quasi a rompere la quarta parete dei libri. «Credo che la letteratura sia un rapporto a due - conferma la Comencini - un dialogo serrato tra chi scrive e il «tu» del lettore».
Nella storia di Sara e di Lucy si racconta quindi tutta l’evoluzione dell’essere umano, perché siamo tutti mutanti e le due donne si trovano davanti a un futuro che preme e che obbliga a fare delle scelte. «Siamo un incrocio tra futuro e antico - ha concluso Cristina Comencini - uomini e donne, Lucy del nostro tempo. La nostra è un’epoca eccezionale e molto difficile. Ma chi vuole tornare indietro? Non certo io, e allora bisogna solo andare avanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

12commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

7commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto