-2°

Arte-Cultura

San Valentino, libri da amare

0

Chiara Cabassi
San Valentino in libreria. Ecco quattro romanzi  da regalare nel giorno della festa degli innamorati.  «Mancarsi» di Diego De Silva (Einaudi, pp. 99, euro 10) è un piano sequenza sulle vite di Irene e Nicola. Separata lei, vedovo lui. Ex unioni scivolate in una consuetudine al rumor bianco e interrotte in un giorno. Davanti all’orologio della cucina quella di lei, per la distrazione di un autista quella di lui.
Bussola delle loro vite ora un bistrot, angeli custodi un poster di Buster Keaton e un cameriere premuroso anche per i loro cuori. Un racconto scarno ma profondo, pensato come una finger novel che appartiene allo sfiorarsi degli aperitivi e dei pranzi di lavoro. Fanny Ardant, da signora della porta accanto, accoglie i lettori sul retro di copertina con lo stesso aggettivo: «solo i racconti scarni e le canzoni dicono la verità sull’amore». Irene potrebbe essere lei perchè De Silva, stavolta, è uscito dalle irresistibili vicende del suo avvocato precario con un’ambientazione alla nouvelle vague, senza poter far a meno di qualche impalpabile istantanea partenopea.
L’odore di basilico e l’aria di festa del giorno del Santo Patrono appartengono alla sua Napoli, come il ricordo della nonna come conferma l’autore: «Ho raccontato anche un aneddoto personale. Il sonno, da vedova, mia nonna l’ha trascorso nella metà di letto che occupava il marito. E’ una strategia di resistenza al dolore. Soprattutto nell’immediato e per non subire una mancanza ad ogni risveglio. Forme di assorbimento del dramma che si tramandavano come sapienze esistenziali. Le donne sono estremamente più forti degli uomini. Le donne di un tempo molto più di quelle di oggi. Nicola e Irene vengono scaraventati in una condizione nuova. Ma per Nicola è più complicato, è colpevole sia perché si è rassegnato ad un rapporto che gli negava la vita, sia perché la sua occasione di rinascita gli viene da una morte. La sfida per entrambi è cercare di capitalizzare gli sbagli fatti, che se da un lato li spaventa è l’unica via per costruire una vita autentica».
«Mancarsi» guarda con l’obiettivo all’amore di oggi. Descrive per immagini le vite e le emozioni di un uomo e una donna che hanno raggiunto la maturità e che vogliono e possono di nuovo innamorarsi. Aggiustano il futuro con nuove consapevolezze, dove i flussi di coscienza svelano l’identità e con uno «scostumato» senso di felicità nel nuovo corso delle cose.
Il caso è il regista di una storia che mette in scena due nuovi se stessi: più forte e spregiudicata lei, più timoroso e guardingo lui. Due che pagina dopo pagina lasciano che sensazioni, umori, pensieri e ricordi si affaccino come fotografie, anche con i versi di Samuele Bersani «e in mezzo lacrimogeni e sirene, funerali e matrimoni all’uscita delle chiese».
 Come finirà tra Irene e Nicola? Un altro incontro decisivo è il nocciolo di «Io prima di te» di Jojo Moyes (Mondadori, pp. 390, euro 14). La Moyes, ex firma dell’Independent abituata alle prime posizioni delle classifiche editoriali britanniche, si sta facendo largo anche da noi nel pubblico in cerca di storie romantiche. «Io prima di te» è una storia intensa tra la ventiseienne Lou abituata ad una vita piccola e Will facoltoso uomo di successo ora inchiodato ad una sedia a rotelle. Lei si aprirà a nuove prospettive, lui deciderà il suo destino. Entrambi lasceranno un segno l’uno nell’anima dell’altra e riusciranno a darsi vicendevolmente il coraggio che mancava.
Ancora un incontro, quello tra una vecchia signora e il giovane e affascinante agente immobiliare incaricato di vendere la casa di famiglia, è l’escamotage letterario di Marco Lodoli per raccontare la vita e gli amori di Maria Salviati: «la professoressa». Il «Vapore» (Einaudi, pp. 120 euro 14) del titolo  potrebbe alludere alle evanescenze dell’età avanzata di Maria, che ripete i dettagli per non dimenticarli, che torna tra episodi di vita ora al figlio ora ai due uomini che hanno segnato la sua vita e il suo cuore. Vapore è, invece, il nome del mago strampalato che le ha rubato il cuore e che le ha insegnato che il mondo «non è adatto agli esseri umani. Ci stiamo dentro sognando altro e altro non c’è». L’incontro di «Tentativi di botanica degli affetti» (Bompiani, pp. 336 euro 18) è quello particolare tra una pittrice e un facoltoso nobile. Niente a che vedere con le grandi passioni da artisti. Qui la materia è quella di una saga familiare con ambientazione nel primo ottocento. Prima prova per adulti di Beatrice Masini dove la botanica è quella del padrone di casa, affermato poeta, che si diletta con l’hobby del giardinaggio molto in voga all’epoca. La giovane Bianca Pietra viene catapultata nel palazzo di campagna del ricco intellettuale per ritrarre ad acquerello i frutti delle sue esclusive coltivazioni. Nella villa dal bel parco, non solo lei diventerà adulta, ma proverà ad incasellare come in un erbolario i moti del cuore suoi e dello stuolo di ospiti.  Bimbi,  servette e  nobili affollano un palazzo dal bel parco che ricorda per assonanze biografiche quella dei Manzoni a Brusuglio. Un feuilleton in costume dove il passaggio a donna  passa per la  scoperta dei tanti lati del cuore e che l’intelligente protagonista cerca di sistemare soprattutto scavando sulle origini di una ragazzina abbandonata. Acuta nel ritrarre la natura e nel gioco di detective imparerà l’inefficacia della ragione e l’inefficienza della classificazione nelle trame di cuore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Evasore fiscale "seriale": sequestro di beni a Parma

Guardia di Finanza

Evasore fiscale "seriale": sequestro di beni a Parma

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Parma

Tangenziale: code per lavori fra la Crocetta e via Baganzola

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

SOCIAL NETWORK

Fb e YouTube creano database antiterrorismo Video

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Nuoto

Federica Pellegrini d'oro: vince i 200 sl

Sport

Basket, conto alla rovescia per la Supercoppa

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio