19°

Arte-Cultura

Rose, un fiore nel deserto della vita

Rose, un fiore nel deserto della vita
0

di Lisa Oppici
Chi ti credi di essere? È come se glielo chiedessero tutti, a Rose. Per tutta la vita. Fin da bambina. Da quando vive un tran tran che non la soddisfa affatto a West Hanratty, Ontario, piccolo paese di provincia nella cupezza della depressione, a quando (forse) ha la risposta e trova il coraggio di tornare a casa e di chiudere il cerchio con il passato, riconciliata (forse) con se stessa e gli altri. Proprio per questo Alice Munro non poteva scegliere altro titolo per una raccolta di racconti tutta incentrata su Rose, che la scrittrice canadese «segue» passo passo per una quarantina d’anni. Dall’infanzia alla «fuga» a Toronto, dall’umile famiglia del paese natale al matrimonio con un giovane ben più ricco conosciuto all’Università, alle diverse «storie» che la donna attraversa dopo il divorzio. Da West Hanratty a West Hanratty: perché alla fine è lì che torna, Rose. A ritrovare la matrigna Flo, ormai anziana: la donna pettegola, sciatta, ignorante e volgarotta che il padre ha sposato alla morte della moglie e che ha fatto da madre a Rose, che l’ha «tirata su». L’altra protagonista del libro, Flo (non a caso il titolo dell’edizione americana è «The Beggar Maid. Stories of Flo and Rose»): quella da cui Rose vuole scappare ma dalla quale alla fine torna, quella che per lei è pur sempre uno specchio, quella che nel bene e nel male ha comunque contribuito a formare la sua identità e a costruirne complessità e contraddizioni. E in effetti, a ben vedere, questa straordinaria raccolta di racconti – che di fatto diventa un vero e proprio romanzo – non è altro che una delle variazioni di Alice Munro sul tema della donna: una sua meticolosa perlustrazione dell’universo femminile. Raccontato nei dettagli, indagato nell’intimo, scrutato nelle contraddizioni che spesso lo caratterizzano. Ascoltato con un’attenzione profonda, non banale, e mai maniacale. «Rose aveva sempre pensato che un giorno sarebbe successo, che prima o poi qualcuno l’avrebbe notata e amata perdutamente, senza riserve. Al tempo stesso era convinta dell’esatto contrario, che nessuno l’avrebbe voluta mai e, fino a quel momento, era stato così. [...] Rose si guardava allo specchio e pensava: moglie, fidanzata. Che belle parole dolci. Come potevano adattarsi a lei? Era tutto un miracolo; tutto uno sbaglio. Era quello che aveva sognato; non era quello che aveva desiderato». È, questo libro (che Einaudi ripropone ora a oltre trent’anni dalla pubblicazione originale e che ha fatto vincere all’autrice il primo dei suoi tre Governor General’s Literary Awards), la testimonianza più piena, eloquente e feconda della scrittura della Munro: della sua attenzione ai dettagli, della sua conoscenza della provincia (di quelle atmosfere) e di chi la popola, della sua capacità di «entrare» nei personaggi. Un saggio di scrittura (Alice Munro rimane tra le più grandi autrici di racconti del nostro tempo) che anche oggi mantiene intatto tutto il suo vigore.
Chi ti credi di essere
Einaudi, pag. 280,19,50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Parma

Grave un pedone investito alla Crocetta

Via Imbriani

Vende 1.600 dosi in pochi mesi: condannato a 4 anni

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

2commenti

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

13commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

1commento

tg parma

Formaggio contraffatto: 27 indagati, l'inchiesta coinvolge Tizzano e Torrile Video

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

TREVISO

19enne uccide la ex: era incinta di sei mesi

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

Luca Donadel

"La verità sui migranti": il video che fa discutere il web

5commenti

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano