Arte-Cultura

Bosch, Dalí, Ligabue e molti altri maestri anomali nella percezione della realtà

Bosch, Dalí, Ligabue e molti altri maestri anomali nella percezione della realtà
0

di Stefania Provinciali

Una linea sottile, frastagliata, a tratti evanescente, mai definitiva nella ricerca della «verità» artistica. Dove finisce la normalità e subentra la follia nell’opera d’arte? Dove la visionarietà travalica i limiti del pensiero ufficiale e consolidato? Il MAR Museo d’Arte della Città di Ravenna con la mostra «Borderline, artisti tra normalità e follia. Da Bosch a Dalí, dall’Art Brut a Basquiat», visibile fino al 16 giugno, si pone l’obiettivo di superare i confini che fino ad oggi hanno racchiuso l’Art Brut e l’ «arte dei folli» in un recinto isolato, aprendosi su di una storia artistica che, agli albori del Novecento, alcuni protagonisti delle avanguardie e psichiatri innovatori guardarono con luce nuova. Dalle incisioni di Goya, considerato anticipatore delle angosce moderne per l’ ermetismo e per l’esaltazione con cui l’artista ha ritratto il mondo, al romantico Théodore Géricault, l’attenzione all’«inconfessabile» dentro di noi, aveva in tempi lontani gettato le proprie basi, codificate poi da Jean Dubuffet, nel 1945, con la definizione di Art Brut. Questa raccoglie individui solitari, marginali o ospiti di istituti psichiatrici, come Aloïse Corbaz (1886-1964), detta Aloïse, Sylvain Fusco (1903-1940) o Adolf Wölfli (1864-1930) ma anche individui che, all’interno delle prigioni, vivono l’azione artistico-creativa come necessità vitale. Autori definiti borderline ma che mettono in luce una condizione critica della modernità, antropologica ancor prima che mentale. Un mondo a parte che a parte più non è, come si può leggere nel percorso espositivo, che unisce celebri nomi ad altri meno noti per le vicende umane ma ugualmente degni d’interesse. Ecco allora «Il disagio della realtà», prima delle quattro sezioni della mostra ravennate, anticipata da un’introduzione retrospettiva con opere di Bosch, Pieter Bruegel, Francisco Goya, Max Klinger e Géricault. Un disagio che «parla» di protagonisti riconosciuti da Karel Appel allo stesso Dubuffet, Gaston Chaissac, Madge Gill, Vojislav Jakic, Asger Jorn, Tancredi Parmiggiani ed a cui si affianca «Il disagio del corpo», protagonista della superficie pittorica e talvolta opera stessa nelle sue più sorprendenti trasformazioni per mano di Corneille, Jean Dubuffet, Pietro Ghizzardi, André Masson, e tanti altri. Ritratti ed autoritratti guardano lo spettatore all’interno dei «Ritratti dell’anima», frutto spesso di autoanalisi inconsapevoli. Qui spiccano opere di artisti celebri come Francis Bacon, Enrico Baj, Jean – Michel Basquiat, Pietro Ghizzardi, Antonio Ligabue, Bengt Lindstrom, Mattia Moreni, Arnulf Rainer, e del viareggino Lorenzo Viani, originale interprete dell’espressionismo. Un’intera sala è, poi, dedicata ad Aloïse Corbaz, storica autrice dell’Art Brut, conosciuta col solo nome proprio, come la maggior parte degli artisti ricoverati in ospedali psichiatrici.
Aloise vive la sua seconda personalità, quella artistica, in maniera libera, capace di aprire su di lei un mondo nuovo e fantastico. Ne sarà artefice prima in segreto e poi alla luce del giorno, grazie ai medici che la seguono e che raccoglieranno le sue opere, fino alla scomparsa nel 1964. La mostra prosegue con una sezione dedicata alla scultura, la «Terza dimensione del mondo» ed inediti di Umberto Gervasi, Giuseppe Righi e ancora opere del Sepik. Infine, nella sezione «Sogno rivela la natura delle cose» emerge l’onirico come fantasma del Borderline con una selezione di dipinti di maestri surrealisti come Salvador Dalì, Max Ernst, André Masson, oltre alla presenza di Paul Klee, grande estimatore dell’arte infantile e degli alienati, e dell’autore di Art Brut, Scottie Wilson. La mostra è curata da Claudio Spadoni, direttore scientifico del museo, Giorgio Bedoni, psichiatra, psicoterapeuta, e Gabriele Mazzotta, con il supporto della Fondazione Mazzotta di Milano (catalogo Edizioni Gabriele Mazzotta).
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

rogo

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

8commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video