Arte-Cultura

Omaggio a Benassi, il naïf parmigiano

Omaggio a Benassi, il naïf parmigiano
0

Sono passati 35 anni dalla sua scomparsa ma Enrico Benassi – il naïf parmigiano che trasformava i suoi fantasiosi racconti in magiche trame arabescate – continua ad essere ricordato in campo europeo. Recentemente infatti è uscito un brillante servizio su di lui nella rivista francese «Création Franche» e gli sono state dedicate due pagine nella nuova «Guida al museo croato di arte naïve». Il museo di Zagabria è considerato il «Louvre» dei naïfs in quanto raccoglie i più significativi esponenti di questo settore di «arte moderna primitiva», sviluppatosi soprattutto dopo il 1950. Il direttore Vladimir Crnkovic ha avuto parole molto lusinghiere per Benassi (1902-1978) sottolineando la presenza nelle sue opere della tematica mitologica, la loro ornamentalità e il loro ritmo. L’artista è particolarmente incline agli aspetti floreali e decorativi e i suoi dipinti esprimono una gioiosità che deriva dalla gioia dell’esistenza. «Questo magico ottimismo – sottolinea – che si irradia da tutte le opere di Benassi è un balsamo per l’uomo contemporaneo».

«Création Franche», rivista dell’omonimo museo, pubblica su «Enrico Benassi» un approfondito saggio di Dino Menozzi, corredato da diverse brillanti illustrazioni. Il critico ripercorre inizialmente il difficile cammino dell’artista, nato all’inizio del ‘900 a Casale di Mezzani da una famiglia contadina per cui ha iniziato presto a lavorare nei campi. A vent’anni si sposava e a trenta abbandonava l’agricoltura per dedicarsi ad altre attività commerciali e artigianali mentre nel tempo libero coltivava la musica. Nel 1937 si trasferiva a Parma con la numerosa famiglia composta da dodici figli e trovava lavoro come infermiere all’Ospedale: posto che lasciava nel ’42 per darsi al commercio ambulante di stoffe, che poi diventava stabile con un banco fisso nel mercato della Ghiaia.
 La passione per la musica l’aveva trasmessa ai figli e con tre di loro aveva formato un’orchestrina che si esibiva nelle balere. A cinquant’anni inoltrati scopriva una nuova passione: la pittura con la quale poteva dare visibilità alla sua fantasia, ai suoi sogni con composizioni in cui realtà e fantasia si intrecciavano in una dimensione onirica, senza tempo. «Interessante – sottolinea Dino Menozzi - è osservare che l’impianto delle composizioni non nasce da un disegno preparatorio ben preciso, ma da una stesura che si attua elemento per elemento, sotto l’urgere dell’estro del momento, e che consente all’artista di accostare scene e situazioni che inglobano molteplici elementi iconografici». 
Al di là del procedimento descrittivo, che raggiunge effetti di grande armoniosità, ciò che colpisce nelle opere di Benassi, autodidatta, è il senso di serenità, di felicità che producono. Egli diceva di voler «far rivivere nelle mie tempere tutti i miei sogni e desideri»: sogni e desideri che si traducevano in fascinose suggestioni fiabesche..
PIER PAOLO MENDOGNI
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Vendono iPhone: ma è una truffa

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Calcio

Brodino per il Parma

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

14commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti