22°

34°

Arte-Cultura

Omaggio a Benassi, il naïf parmigiano

Omaggio a Benassi, il naïf parmigiano
0

Sono passati 35 anni dalla sua scomparsa ma Enrico Benassi – il naïf parmigiano che trasformava i suoi fantasiosi racconti in magiche trame arabescate – continua ad essere ricordato in campo europeo. Recentemente infatti è uscito un brillante servizio su di lui nella rivista francese «Création Franche» e gli sono state dedicate due pagine nella nuova «Guida al museo croato di arte naïve». Il museo di Zagabria è considerato il «Louvre» dei naïfs in quanto raccoglie i più significativi esponenti di questo settore di «arte moderna primitiva», sviluppatosi soprattutto dopo il 1950. Il direttore Vladimir Crnkovic ha avuto parole molto lusinghiere per Benassi (1902-1978) sottolineando la presenza nelle sue opere della tematica mitologica, la loro ornamentalità e il loro ritmo. L’artista è particolarmente incline agli aspetti floreali e decorativi e i suoi dipinti esprimono una gioiosità che deriva dalla gioia dell’esistenza. «Questo magico ottimismo – sottolinea – che si irradia da tutte le opere di Benassi è un balsamo per l’uomo contemporaneo».

«Création Franche», rivista dell’omonimo museo, pubblica su «Enrico Benassi» un approfondito saggio di Dino Menozzi, corredato da diverse brillanti illustrazioni. Il critico ripercorre inizialmente il difficile cammino dell’artista, nato all’inizio del ‘900 a Casale di Mezzani da una famiglia contadina per cui ha iniziato presto a lavorare nei campi. A vent’anni si sposava e a trenta abbandonava l’agricoltura per dedicarsi ad altre attività commerciali e artigianali mentre nel tempo libero coltivava la musica. Nel 1937 si trasferiva a Parma con la numerosa famiglia composta da dodici figli e trovava lavoro come infermiere all’Ospedale: posto che lasciava nel ’42 per darsi al commercio ambulante di stoffe, che poi diventava stabile con un banco fisso nel mercato della Ghiaia.
 La passione per la musica l’aveva trasmessa ai figli e con tre di loro aveva formato un’orchestrina che si esibiva nelle balere. A cinquant’anni inoltrati scopriva una nuova passione: la pittura con la quale poteva dare visibilità alla sua fantasia, ai suoi sogni con composizioni in cui realtà e fantasia si intrecciavano in una dimensione onirica, senza tempo. «Interessante – sottolinea Dino Menozzi - è osservare che l’impianto delle composizioni non nasce da un disegno preparatorio ben preciso, ma da una stesura che si attua elemento per elemento, sotto l’urgere dell’estro del momento, e che consente all’artista di accostare scene e situazioni che inglobano molteplici elementi iconografici». 
Al di là del procedimento descrittivo, che raggiunge effetti di grande armoniosità, ciò che colpisce nelle opere di Benassi, autodidatta, è il senso di serenità, di felicità che producono. Egli diceva di voler «far rivivere nelle mie tempere tutti i miei sogni e desideri»: sogni e desideri che si traducevano in fascinose suggestioni fiabesche..
PIER PAOLO MENDOGNI
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

Fabio Fazio, in una foto d'archivio

Tv

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

logo ovs

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

1commento

EMERGENZA

Crisi idrica mai così grave dal 1878 (La mappa della siccità)

Il ministro: "Dobbiamo aumentare i bacini" - Leggi

1commento

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

traffico intenso

Autocisa: coda di 9 km ad Aulla verso il mare

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

L'INTERVISTA

Cassano: «Parma vorrei riportati in A»

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Tg Parma

Samboseto, 75enne esce di strada e muore Video

polizia

Minacciato con coltello, sequestrato e rapinato in stazione: in carcere due dei tre aggressori Video

8commenti

mercato

Cassano: "Vorrei riportare il Parma in A" Audio Faggiano: "Fantantonio qui? Non lo escludo" Video

5commenti

Protezione civile

Ondata di caldo: allerta "arancione" fino a domenica - I consigli - Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

Pil

Cgia: cresce il divario Nord-Sud. Nel Meridione, uno su due a rischio povertà

2commenti

cina

Frana, 141 persone sepolte vive

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

Moto

Ultime libere ad Assen, Rossi secondo

Calcio

Messi, convertita in multa (455 mila euro) la condanna per frode fiscale

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...