19°

Arte-Cultura

Cocaina, emergenza mondiale

Cocaina, emergenza mondiale
2

Mauretta Capuano

A sette anni da «Gomorra»  Roberto Saviano torna con un libro di letteratura e verità, di storie terribili, questa volta sul narcotraffico di cocaina che nasce in Sudamerica, passa dall’Africa e si dirama ovunque. L’atteso «ZeroZeroZero» arriva  in libreria per Feltrinelli. «Dopo Gomorra mi sono detto: devo uscire da questa ossessione malata di raccontare queste storie, di rotolarmi nelle fogne. Ma per me è impossibile allontanarmi da questo. Il lettore voglio che ad ogni pagina dica: ''No, ma non è possibile'' e che vada a cercare se queste cose sono vere» dice Saviano che a poche ore dall’uscita ha presentato il libro alla Feltrinelli di Via Appia a Roma e in diretta streaming.  «Il problema vero – sottolinea – è che sono ossessionato dalle merci. E la merce se decidi di raccontarla ti rimanda a una serie di storie infinite. In questo caso a quella di una droga drammatica, performativa: sei connesso a tutti, non sei mai stanco, non hai limiti. È la merce sibillina che permette un turbo capitalismo senza precedenti». «In Italia – continua lo scrittore – abbiamo la cultura anti-mafiosa più forte del mondo e abbiamo organizzazioni potentissime. Queste storie le conosciamo poco. Roma è una città invasa dal riciclaggio del narcotraffico. Per anni si è fatto finta di non vederlo ma ora cambierà». «Se avessi investito 1000 euro nel momento in cui Apple ha introdotto l'iPad dopo un anno ne avrei avuti 1.600 di euro. Con 1000 euro investiti in cocaina dopo un anno tornano 186.000 euro. Si capisce il perché della ferocia nell’eliminare i rivali di fronte ad un arricchimento così gigantesco. Sono 70 mila i morti in Messico dal 2006 a oggi» afferma lo scrittore. In «ZeroZerozero», spiega Saviano, «parlo, e volevo ostinatamente farlo, di chi per raccontare è morto». Fra le storie a cui è più affezionato quella del reporter franco-spagnolo Christian Poveda, ucciso per aver fatto il documentario «La vida loca» sulle maras, le bande criminali in Salvador. «''La vida loca'' – sottolinea Saviano – ha successo. Costringe il governo a dare risposte, accende le luci sul fenomeno. Christian viene ucciso, gli sparano alla testa, perchè i suoi spettatori sono pericolosi». Ma perché fare tutto questo, si chiede Saviano? «Non mi so dare una risposta se non la sensazione che queste storie ti portano a una verità diversa, ti senti di appartenerti di più». Saviano racconta che quando ha scritto Gomorra pensava di «poter tornare indietro, ma non è così. Quando decidi di guardare l’abisso, l'abisso guarda dentro di te. Ho la testa settata sulle ombre. Guardi le contraddizioni di tutti. Ecco perchè la salvezza e la speranza vengono dal lettore. È l'unica cosa che mi dà fiducia». Lo scrittore si ritrova totalmente nell’aforisma della poetessa bulgara Blaga Dimitrova riportato in apertura al libro: «nessuna paura che mi calpestino. Calpestata, l’erba diventa un sentiero». Mentre noi ci occupiamo «di problemi burocratici, mentre si cerca la quadratura del cerchio politico le organizzazioni criminali stringono alleanze. La Grecia è nelle loro mani, la Spagna è un paese invaso dalle organizzazioni criminali e il Portogallo è preso. Chi ha questo denaro sporco sta già infettando i prossimi 15 anni. Solo nel momento in cui non c'è più l’atteggiamento di chi pensa ''tanto si ammazzano fra loro'' ma la voglia di capire, c'è la possibilità di resistere», sottolinea. Dedicato «a tutti i carabinieri» della scorta dello scrittore, ''ZeroZeroZero''  cattura il lettore dalle prime pagine facendolo entrare nella storia e facendo capire come il potere porti alla «filosofia dell’infelicità» in cui le «persone che ti tradiscono sono quelle più vicine a te». «La coca - scrive Saviano – la sta usando chi è seduto accanto a te ora in treno e l’ha presa per svegliarsi stamattina o l’autista al volante dell’autobus...».  Tre le pagine dei ringraziamenti fra cui figurano anche l'amico Fabio Fazio, Salman Rushdie e Bono Vox.

ZeroZeroZero
   Feltrinelli, pag. 448, € 18,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Edward Bunker

    07 Aprile @ 12.08

    THE DRUGS DON'T WORK. (The Verve)

    Rispondi

  • claudio

    06 Aprile @ 18.59

    la droga in farmacia, COME PRIMO PASSO, sotto monopolio di stato ma libera e sotto contollo medico stroncare il commercio sulla droga è il primo passo per ridurre il consumo. LA DROGA SI COMPRA, MA E' UN DELITTO VENDERLA.....SE non si parte di li', è una battaglia persa. IL PROIBIZIONISMO NEGLI USA aveva fatto aumentare il consumo di alcool.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017