15°

Arte-Cultura

"Mario Rinaldi, la Resistenza analizzata senza veli"

"Mario Rinaldi, la Resistenza analizzata senza veli"
0

 Elena Formica

«Vieni fuori», disse Mario all’amico con cui, anche quel giorno, aveva appuntamento alla libreria Fiaccadori. Giuseppe uscì subito. «E’ tuo, fanne quello che vuoi»: rapidamente, con queste parole, Mario gli mise tra le mani un plico. «Ma fai presto. Ho un tumore, sono già morto». Quindici giorni dopo non c’era più.  Giuseppe Massari ricorda così la consegna del romanzo «La bottega di Aldo», l’ultimo di Mario Rinaldi, scomparso cinque  mesi fa all’età di 77 anni, uno dei massimi studiosi della Resistenza nel Parmense. Edito da Diabasis, di cui Massari è socio, il romanzo uscirà tra poche settimane. Rinaldi ci lavorava da anni. In un potente ricordo dell’amico pubblicato sulla rivista «Aurea Parma», Massari precisa, a proposito dell’attività di ricerca svolta da Rinaldi e della sua fondamentale produzione saggistica, ch’egli è stato «analista ma non, per una sua scelta “politica”, storico della Resistenza». 
E aggiunge: «Rinaldi situa il centro di gravità della sua composizione nello svelamento di storie e vicende – anzi delle loro motivazioni – tenute rigorosamente celate e sottotraccia dai molti – e qui il giudizio politico può anche apparire duro e impietoso – che hanno edificato il monumento resistenziale quale narrazione senza ombre e recessi: ascesa mistica della nazione verso intangibili empirei. Semplicemente, furono venti mesi di eroico furore (...)». E poi c’è la narrativa. «''La bottega di Aldo'' - spiega Massari - è il secondo e ultimo romanzo di Mario; in un certo senso è il seguito di ''Boogie Woogie'', anch’esso edito da Diabasis, ambientato nel periodo della lotta partigiana a Neviano degli Arduini, dove Mario era nato. Aldo Monica era il barbiere del paese, un grande appassionato di musica. Suonava la chitarra, i suoi figli sono poi diventati musicisti di valore. Il personaggio di Aldo compare già in ''Boogie Woogie'', dove esprime un giudizio sulla musica di Verdi: ''Ti mette l’angoscia'', diceva». 
Mario Rinaldi – continua Massari – era «un pessimista, ma un pessimista romantico, di un romanticismo epico, foscoliano. O verdiano, come Manrico nel Trovatore. Sì, Mario amava Verdi. La sua passione per il melodramma era contagiosa. Era riuscito ad avvicinare all’opera anche Maurizio Landini, il segretario generale della Fiom, che gli era stato presentato dall’avvocato Centurio Frignani, ex sindaco di San Polo d’Enza». Un dramma mordeva l’anima di Rinaldi, un dramma antico. 
«Da un lato – racconta Massari – Mario viveva nel mito di una madre forte, bella e coraggiosa, Camilla, antifascista e sorella di Giacomo Ferrari ''Arta'', comandante unico delle formazioni partigiane parmensi; dall’altro avvertiva un disagio profondo, incolpevole ma incancellabile, quello di non aver forse voluto bene al padre, Vincenzo, che era segretario comunale a Neviano, una brava persona, ma fascista. E poi c’era l’ammirazione per il fratello ''Toti'', poco più che adolescente in armi, fulgidamente eroico». 
 Nitida, in «Boogie Woogie», brilla la madre quale stella polare. Come ombre inquiete, plasmate però nella materia reale, sorgono in quel primo romanzo alcune importanti figure della Resistenza («Ilio», «Pablo», «Penola», «Nardo» e altri), che Mario aveva conosciuto da bambino, testimone insieme a Camilla di eventi tragici come l’eccidio del Comando Unico a Bosco di Corniglio, nel ’44, e di effimere, sorridenti tregue. Attorno una schiera di personaggi piccoli e veri, ma non per questo minori nel perenne ruotare del mondo attorno al proprio asse obliquo, pericolosamente oscillante tra il bene e il male. La guerra è, per lo scrittore, un «marasma umano». 
Anche la più giusta, se mai possibile, condanna chi l’ha voluta e le sopravvive ad espiarla giorno per giorno. Una desolata saggezza questa di Rinaldi, un’amarezza che scava il cuore. La cifra, per Massari, anche del secondo romanzo, «La bottega di Aldo», che si svolge nel dopoguerra. E che,  senza retorica, mette davanti alle più inconsolabili durezze della vita.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

giudice

Crociati a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

Fidenza

Concari, la medicina come missione

L'intervista Il direttore dell'équipe di Ortopedia a Vaio racconta la sua esperienza: nove volte in Bangladesh

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

6commenti

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

8commenti

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

5commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

4commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

Nuova Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv