21°

Arte-Cultura

1981, la svolta "scientifica"

1981, la svolta "scientifica"
0

 Paolo Briganti

Era da dirsi che la poesia di Bacchini avrebbe provocato qualcosa di oggettivamente, tangibilmente significativo come un «Oscar Poesia»: qualcosa – sul piano editoriale – come una medaglia al valore, per intenderci; o anche proprio (come da insegna della collana) un Oscar, appunto, ovviamente alla carriera. Eh, dico, non càpita mica a molti: ma a lui non doveva, non poteva ormai mancare. Ci vogliono, certo, varie contingenze favorevoli perché un’operazione editoriale di questo genere prenda corpo, un incrocio anche, perché no?, di stelle benigne, tutto quel che volete: ma i requisiti primari – senza i quali non c’è verso – sono una produzione seria e di lunga gittata, e il rilievo critico acquisito, in certo qual modo indiscutibilmente, dall’opera del poeta. E noi, da un po’, di queste due condizioni della poesia di Bacchini eravamo convinti. Anzi: da un bel po’. Mi ripeto infatti quando dico che la sua terza raccolta, «Distanze fioriture», dell’81, apparve sùbito libro d’una novità intrinseca sconvolgente: «decisiva» (etimologicamente) quella sua terza uscita, perché senza affinità o quasi con le due precedenti (del 1954 e 1968). E aggiungo: isolata nel panorama della poesia italiana del Novecento. In quella sua terza raccolta emergeva sia un nuovo stile individuale (di sequenze lunghe, infrenabili, di versi anomali, ipermetri e spezzati), sia una vincente originalità tematica che faceva del mondo minerale e vegetale il quadro privilegiato della sua specola di poeta-scienziato. Nessun idillio nei suoi testi, ma constatazioni, meravigliate, nello scoprire la vita a partire dal sasso, dal minerale, dal geoide. Chi, come lui, mai? La serie successiva delle sue raccolte, tra l’altro in significativa frequenza di uscite – «Visi e foglie» (1993), «Scritture vegetali» (1999), «Cerchi d’acqua-Haiku» (2003), «Contemplazioni meccaniche e pneumatiche» (2005), «Canti territoriali» (2009) – ha consolidato la sua padronanza nei propri mezzi espressivi, fino alla vera disinvoltura ch’è indizio sicuro del «maestro»: Bacchini, insomma, fa ormai ciò che vuole col verso e con le sequenze, mirabilmente. 
E noi gli riconosciamo appunto un suo personalissimo cursus: la sua scrittura infatti (a parte l’episodio, del resto funzionale e istruttivo, degli haiku) tende a tracciare percorsi d’ampie volute, di passaggi larghi, di largo respiro, di cadenze molteplici; insomma uno straordinario «plasma» tra parlato e vibrato, che caratterizza un po’ tutta la sua produzione poetica. 
Dal 1981 è infatti, sempre più chiaramente, il poeta dell’«ampiezza», della grande distanza, della strofe lunga, della suite, della lassa, di sorprendenti versi dilatati, versi anomali, d’un’ipermetria irriducibile, di corposità variabile, di viluppi-sviluppi addirittura di tipo drammaturgico, da perdercisi dentro: col ragionamento e l’osservazione e, insieme, il tempo per la passione e per l’incanto, e l’altro tempo di un passato che riaffiora a bagliori, a schegge, in sovrapposizioni divaricanti da togliere il fiato… un giardino concluso e il divenire storico del bacino mediterraneo… microcosmi foliari e visioni cosmiche… traguardando la condizione presente ma gravida di passato plurigenerazionale, millenario persino, ed anche volta al futuro, talora con minime domande elementari accanto però magari a vertiginosi interrogativi stellari, coscienziali, umani (sovrumani, forse)… Micro e macro, insomma, in una fascinosa naturalezza, quella che è nelle cose quotidiane e universali. 
Del bellissimo «Oscar» di Bacchini («Poesie 1954-2013») s’apprezza infine l’eccellente cura (Introduzione critica e Notizie sui testi) di uno specialista qual è Alberto Bertoni; e la preziosa bibliografia (di e sul Poeta) di Camillo Bacchini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

2commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery