14°

Arte-Cultura

Stampa mondiale, ritratti del Cigno

Stampa mondiale, ritratti del Cigno
0

 «Verdi, il volto musicale dell’Italia. Forma e significato dell’immagine di Giuseppe Verdi nella stampa periodica dall’Ottocento a oggi»  è il titolo della mostra organizzata dalla Casa della Musica di Parma e dal CIRPeM (Centro Internazionale di Ricerca sui Periodici Musicali) - e inserita nel programma ufficiale nazionale delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi - che si inaugurerà alla  Casa della Musica sabato alle  11 e rimarrà allestita fino al 31 dicembre. Attraverso la galleria di una sessantina di ritratti che provengono da giornali e riviste che vanno dal 1846, quando la notorietà di Verdi cominciò a uscire dai confini italiani, fino al 2001, in cui si celebra il centenario della morte, la mostra racconta come la figura, e il volto di Verdi in particolare, siano stati utilizzati in una progressiva messa a fuoco della rappresentazione simbolica del personaggio.
Tre le sezioni:  «La vita (1846-1900)» racconta di come fin dalla metà degli anni '40 dell'Ottocento Verdi inizi a essere identificato con la musica italiana tout-court: dapprima, come colui che più di tutti ne regge le sorti sulle spalle, poi, semplicemente come l'immagine della «Italian Music». Alla fine del secolo egli rappresenta ormai «la gloria vivente d’Italia», come leggiamo nella copertina di una Tribuna Illustrata della Domenica, ed è probabilmente l’italiano contemporaneo più famoso nel mondo. «La morte (1901)», cui i giornali del tempo danno un risalto straordinario, è salutata come quella «dell’ultimo rappresentante dell’italianità e di un secolo di idealismi, di dolori, di battaglie». Nell'ultima sezione, «La memoria (1902-2001)», la sua immagine di musicista e uomo di teatro è ormai indissolubilmente legata all’identità nazionale e alla sua capacità di rappresentarla nel mondo. Nel 1913, per il primo centenario della nascita, si celebra non solo il musicista, ma soprattutto il simbolo che rappresenta il collegamento fra l’Italia del re e l’Italia del popolo, come Giorgio Bocca scriverà nel 2001. «In questa fase – scrive Marco Capra, curatore della mostra insieme a Raffaella Carluccio - viene maturando la sua connotazione oggi più tipica, fondata sui due ritratti che Giovanni Boldini eseguì nel 1886: il grande ritratto a olio conservato a Milano nella Casa di Riposo per Musicisti, e il piccolo pastello conservato nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Quest’ultimo, in particolare, diviene nella seconda metà del Novecento il marchio identificativo di Verdi. Non vi sono molti altri casi in cui i tratti fisici e simbolici distintivi di una persona si siano alla fine concentrati in modo così efficace in una sola, riconoscibile e condivisa rappresentazione iconografica. Quella del volto musicale dell’Italia». La mostra, a ingresso libero, è aperta da lunedì a giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, il venerdì dalle 9 alle 13, il sabato dalle 10 alle 18 e domenica dalle 14 alle 18, ed è corredata da un catalogo edito da Grafiche Step Editrice a cura di Marco Capra e Raffaella Carluccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

1commento

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Scientifico e tecnici, il «sorpasso»

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

2commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

SALA BAGANZA

Addio ad Anna, pilastro del volontariato

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

usa

Harrison Ford sbaglia manovra e sfiora aereo di linea: spunta il video

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

2commenti

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

La nuova Kia Rio Il video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv