22°

35°

Arte-Cultura

Guareschi e "il Piave mormorò..."

Guareschi e "il Piave mormorò..."
0

Egidio Bandini
A sentirla nominare, la data, in chi ha i capelli bianchi, qualcosa evoca ancora. Ai ragazzi, ai giovani, ai trentenni, dice nulla, o poco più. 24 maggio: l’entrata in guerra dell’Italia contro l’impero Austro-ungarico, nel 1915. «Il Piave mormorava calmo e placido al passaggio dei primi fanti il 24 maggio...».  Un tempo era festa nazionale, ma dal 1956 è stata abolita e pure l’altra data riferita alla grande guerra, il 4 novembre, oggi è la «Giornata dell’Unità Nazionale» e, in second’ordine «Festa delle Forze Armate». Della vittoria, di quella guerra che restituì Vittorio Veneto al nostro Paese, nessuno parla più. Eppure il Piave era il «fiume sacro»: Trento, Trieste, Ala, Monfalcone, Avio erano le località per le quali l’Italia si batteva attraversando il Piave «...per raggiunger la frontiera per far contro al nemico una barriera...».
 Oggi rimane poco o niente di quella memoria, di quella canzone che, tutti lo ricorderanno, aveva commosso alle lacrime il battagliero Peppone nel suo comizio contro le guerre e aveva fatto piangere anche don Camillo, che dagli altoparlanti della chiesa sparava le note del «Piave» sulla piazza.
Su «Candido» numero 23 del 1956, Giovannino Guareschi scriveva, a proposito di quella «Canzone del Piave»: «Mormorò anche dopo quel 24 maggio. A ogni 24 maggio noi lo udimmo mormorare, lo udimmo raccontare la patetica storia. Ma adesso l’ha finita di mormorare: la Repubblica gli ha tolto la parola perché, a conti fatti, quella del 24 maggio è risultata una data aggressiva. Il calendario segna in rosso ancora la data del 4 novembre, ma, o non si pronuncia approfittando del fatto che, quest’anno, il 4 novembre cade in domenica, oppure si limita a spiegare che si tratta della Giornata dell’Unità Nazionale. Hai finito di raccontarci la tua patetica storia, o vecchio Piave, fra le musiche e le bandiere del 24 maggio. Oggi anche il 24 maggio è un “ex” perché il fante di cui racconta la tua canzone, il povero fante che, alla fine della guerra vittoriosa veniva liquidato con un taglio d’abito e un fazzoletto giallo recante impressa la carta geografica d’Italia, e se ne tornava a casa a lavorare senza neppur sognarsi di pretendere qualcosa d’altro, è un superatissimo. [...] o vecchio Piave, che un tempo, fosti il fiume sacro. Oggi il fiume sacro non sei più tu e non lo è neppure Il biondo Tevere che, sotto sotto, puzza di impero e di quadrate legioni. Il fiume sacro è un altro. Galleggiano su quelle acque, il cadavere dell’Agricoltura italiana, il cadavere dell’Italia di Vittorio Veneto, il cadavere dell’Economia nazionale, il cadaveruccio dell’Onestà. Fra i gorghi di quelle acque limacciose si dibattono disperatamente l’Iniziativa Privata, la Libertà di Stampa, la Libertà di Parola. Seduti sull'una e su l’opposta sponda del fiume cupo gli uni contro gli altri armati (di lenza), gli uomini di parte nera e gli uomini di parte rossa, pescano nell’acqua torbida e si buttano in faccia le porcherie uncinate dall’amo, conservando invece i pesci grassi che poi vanno a mangiare assieme in Trastevere. Questo è il fiume sacro dell’Italia dei politicanti: l’acqua torbida puzza di sangue e di petrolio e il suo nome è Cloaca Massima. Il fiume sacro scorre fra l’Italia ufficiale e l’Italia reale: di lì non passa lo straniero. E lo straniero siamo noi, gli italiani dell’Italia reale. Cosa possono le nostre barchette di carta contro le massicce galere dell’Italia ufficiale? Addio, vecchio Piave: ti salutiamo noi, profittatori della guerra 15-18 perché, con la stoffa del pacco di nostro padre, ci facemmo il primo vestito nuovo. Ma non ci soffiammo mai il naso col fazzoletto giallo recante impressa la carta d’Italia, perché ci pareva dì commettere un sacrilegio».  Era il 24 maggio 1956, o è il 24 maggio 2013?
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

francia

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

Fabio Fazio, in una foto d'archivio

Tv

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

1commento

elefantino che rincorre gli uccelli

natura

L'elefantino che rincorre gli uccelli Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Siccità mai così grave dal 1878

EMERGENZA

Siccità mai così grave dal 1878

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

L'INTERVISTA

Cassano: «Parma vorrei riportati in A»

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Tg Parma

Samboseto, 75enne esce di strada e muore Video

polizia

Minacciato con coltello, sequestrato e rapinato in stazione: in carcere due dei tre aggressori Video

8commenti

mercato

Cassano: "Vorrei riportare il Parma in A" Audio Faggiano: "Fantantonio qui? Non lo escludo" Video

4commenti

Protezione civile

Ondata di caldo: allerta "arancione" fino a domenica - I consigli - Video

2commenti

Anteprima Gazzetta

Domenica il voto, appello a recarsi alle urne

fiamme gialle

Guardia di finanza: in 5 mesi scoperti 20 evasori totali. Tutti i numeri della Gdf

Durante la cerimonia del 240° della fondazione del Corpo 

polizia

Ladri scatenati, doppio colpo: presi di mira una tabaccheria e una ditta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

FERRARA

Bimba di 4 mesi cade dal secondo piano e muore

Afghanistan

Cecchino canadese uccide un jihadista a 3.5 Km di distanza

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

Calcio

Messi, convertita in multa (455 mila euro) la condanna per frode fiscale

calcio

Rivoluzione: la U20 cinese giocherà la serie D tedesca

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...