-4°

Arte-Cultura

Don Camillo arriva a Mosca

Don Camillo arriva a Mosca
0

Egidio Bandini

La prima volta che sono arrivata alla Bassa, sono rimasta stupita nel vedere questa terra piatta, le case quadrate, il paesaggio tutto uguale, così diverso dall’Italia che conoscevo». Esordisce così Olga Gurevich, la traduttrice del «Don Camillo» in russo, tornata in Italia per un viaggio di studio la cui prima tappa è stata, manco a dirlo, casa Guareschi a Roncole Verdi. Sono passati dodici anni da quando, visto il primo film con Fernandel e Gino Cervi doppiato in russo, Olga ha iniziato a studiare la vita e l’opera di Giovannino Guareschi; dodici anni che, oltre le ricerche letterarie e i saggi pubblicati in Russia, hanno fatto innamorare del «Mondo piccolo» guareschiano la professoressa di italianistica all’Università di Mosca: anzi, l’hanno fatta diventare quasi un’abitante della Bassa di Peppone. «Oggi, per prima cosa – continua Olga Gurevich - voglio rivedere i miei paesi: Polesine, Zibello, Roccabianca, Fontanelle, Busseto: voglio assicurarmi che sia tutto in ordine, che il mio Mondo piccolo sia ancora qui ad aspettarmi, come ogni anno». Ed ogni anno Olga ritorna, a studiare l’archivio di Giovannino, a scoprire nuove cose fra le carte del papà di don Camillo, come accadde la prima volta che arrivò in automobile e si ritrovò immersa nella nebbia: «Grazie alla nebbia, al fatto che tutto fosse grigio: niente strada, niente cielo, niente case ho capito come rendere le parole di Guareschi nel modo giusto. Ho imparato a riconoscere i paesi dai campanili, a comprendere il carattere della vostra gente, a chiacchierare con chi parlava in dialetto. E sono contenta di averlo fatto da sola: l’unica ad accompagnarmi e solo da Busseto a Roncole, era Carlotta e con lei ci divertivamo a contare le lepri nei campi. Fantastico». Così, perdendosi volontariamente per le strade della Bassa, Olga Gurevich ha iniziato a tradurre nel modo giusto i racconti di Mondo piccolo. «Ho fatto parlare i personaggi guareschiani con il linguaggio russo: don Camillo parla al Cristo esattamente come al mio Paese si parla con Dio, non col voi, ma col tu ed è un prete, non un arciprete, perché in Russia arciprete è il Vescovo. Insomma, ho superato gli ostacoli di un linguaggio estraneo e il vostro don Camillo è diventato quasi un sacerdote ortodosso o, almeno, russo!». Il primo volume dei racconti di «Mondo piccolo» in russo è già esaurito e mentre l’editore Rudomino sta pensando alla ristampa, Olga ha iniziato la traduzione del secondo volume, «Don Camillo e il suo gregge»: protagonisti il pretone della Bassa diventato russo e il grosso sindaco comunista, anche lui entrato perfettamente nel personaggio. «Peppone parla con i soliti errori di grammatica e sintassi, ma sbaglia in russo – dice Olga – ha un linguaggio infarcito dei luoghi comuni della retorica comunista del mio Paese, certamente più riconoscibili per noi. Il suo modo di parlare è spontaneo, naturale, rustico come quello del vostro Peppone». Con la professoressa Gurevich ci sono due colleghe: Ksenia Javlinovich e Halina Muravieva, che ha insegnato l’italiano a tutt’e due e della traduzione del «Don Camillo» è davvero entusiasta: «Olga ha un forte senso dell’umorismo e anche per questo è stata talmente brava che questo libro non sembra tradotto: sembra che Guareschi l’abbia scritto in russo!». Unico rammarico: non potrò leggerlo, in russo. Ma mi consolo con la dedica che Olga Gurevich ha scritto sul volume che mi ha regalato: «Tanto, Don Camillo lo si può leggere anche in russo e resta sempre quello». Il che, direbbe Giovannino, è bello e istruttivo!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

bello figo

bufera

Bello Figo tra minacce e 4 concerti annullati in un mese Video: live a Torino

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

documentari

Oscar: il parmigiano Rosi agguanta la nomination con "Fuocoammare"

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 23 gennaio

VELLUTO ROSSO

Una settimana a teatro: classico, contemporaneo e...

Lealtrenotizie

Sopralluogo a Cassio per dare le risposte che mancano

DELITTO DI NATALE

Sopralluogo a Cassio per dare le risposte che mancano

2commenti

Poltica

Pizzarotti con il centrosinistra? Pd, scintille tra Parma e Bologna

Merola: "Lo coinvolgerei". Serpagli: "Nell'Ulivo il gioco è di squadra". Pizzarotti: "Parma ben amministrare, il Pd locale dovrebbe essere contento e non zittire"

1commento

il fatto del giorno

Quando la burocrazia può davvero prevenire le tragedie Video

carabinieri

70 cellulari e 15,200 euro in casa, arrestato spacciatore albanese Video

big match

Venezia-Parma: sold-out (per i tifosi crociati)

Per chi resta a casa: diretta su Tv Parma (domenica 14.30)

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

2commenti

sorbolo

Tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima lo beffa

1commento

lirica

Festival Verdi '17, Meo: "Artisti e produzioni di alto livello" Video

Dedicato a Toscanini nel 150° anniversario dalla nascita. Per lo Stiffelio, al Teatro Farnese, pubblico in piedi

SCUOLA

Notte dei licei: il Classico Maria Luigia Gallery

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

privacy

L'Università di Parma tutela gli studenti che cambiano sesso: saranno "alias"

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

6commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

SONDAGGIO

Evacuo è ancora utile alla "causa" Parma?

ITALIA/MONDO

incidente

Elicottero del 118 precipita nell'aquilano: tutti morti i sei a bordo

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di tre donne e quattro uomini: le vittime salgono a 16

SOCIETA'

salute

I pericoli delle patate «tossiche»

1commento

video

La videocandidatura del "Pizza" è social-ironica

2commenti

SPORT

COPPA ITALIA

Il Napoli batte la Fiorentina e vola in semifinale

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

FOOD

IL VINO

Nasce ad ottobre il Pignoletto "Bosco" manifesto dei Bortolotti

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure