Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Il ragazzo con il temperino

Ricevi gratis le news
0

 Marta Silvi Bergamaschi

Una nuvoletta sola, morbida come una mammella, se ne andava lungo il turchino del cielo. –Quale bella visione, esclamò Luciana, è una splendida giornata. Sarà veramente l’inizio dell’estate?- 
-La primavera è quasi finita con tutti i suoi capricciosi giorni, ora caldi, ora freddi, molto spesso piovosi,- rispose Ettore, il marito. Era una domenica mattina: i due anziani sposi, insegnanti in pensione, avevano imboccato il lungotorrente, poco distante da casa loro. –Niente bar, per favore,- mormorò Luciana. –E allora?- rispose Ettore. –Allora ce ne andiamo al parco ducale e stiamo seduti su una panchina, vicino al laghetto, dove certo nuoteranno anatre e cigni.- - Bella idea, rispose Ettore, resti sempre la “mia piccola”, giudiziosa e serena: quanti anni siamo insieme!- -Sei forse stanco, mio dolce poeta? Saresti in contrasto con le tue belle parole stampate.- -Via, non scherziamo, non siamo troppo romantici: non ti sembra un po’ ridicolo?- 
-Affatto,- rispose lei. Giunsero stanchi al parco; gli anni pesavano, le gambe tremavano, i piedi erano pesanti come due ferri da stiro.  – S’invecchia,- disse Luciana. –E’ un obbligo, occorre lasciare posto ad altri- -Ma stai parlando di…- 
-Della ''vergine spenta'': per tutti uguale, poveri e ricchi. “La signora vestita di nulla” dice Gozzano.- 
-Smettila Ettore, non parliamo di morte, per favore. Osserva: un fiore di gaggia mi è caduto sulle mani, bianco, il piumino dorato, senti l’alito quale intenso profumo emana. Questa è la vita.- Sedettero su una panchina: sul lago, lentamente, si muovevano alcune anatre dai colori vivaci. Un cigno, solitario, era immobile: la testolina, decisamente alzata e attenta, sembrava osservasse il cielo turchino. Fu in quell’istante che s’avvicinò  un ragazzetto dal corpo ossuto, vestito di azzurro, un viso pulito che si sforzava di sembrare duro, minaccioso. Rigirava tra le mani un temperino, la minuscola lama fuori dalla custodia di osso. –Che cosa te ne fai di quell’antico arnese: ricorda la mia infanzia,- disse Luciana. –A lei può davvero interessare, rispose il ragazzo con una voce falsamente dura, lei, cara signora, ora mi allunga la sua bella borsetta.- Ettore stava per parlare, Luciana lo zittì. –Ma certo, rispose al ragazzo, avvicinati, guarda pure: contiene fazzoletti di carta, un burrocacao e un rossetto rosa chiaro. Non porto con me niente altro. Esco sempre con mio marito. Soldi non ne ho, mi spiace.- -Lei mente, rispose il ragazzo, i soldi non li ha? E’ elegante, profumata.- -Senti, intervenne Ettore, tu non hai l’aspetto del “ragazzo di vita” insomma, non possiedi affatto l’espressione del mascalzone. Mia moglie ti ha detto la verità.- -Anche lei mente. Non mi dica che non possiede un portafoglio.- -Proprio così, rispose Ettore, ho cinque euro in tasca. Pensavamo di gustarci un caffè.- -Mamma mia, quanto siete poveri: siete come mio padre che ha chiuso la sua modesta azienda: la crisi l’ha distrutta. Distrugge soltanto gli onesti, minuscoli lavoratori. Maledetta crisi. Maledetti coloro che speculano sulla pelle degli altri.- -Ora, disse Luciana, nascondi il temperino. Può essere pericoloso per te, se passa un vigile. Potrebbe scambiarlo per un taglierino. Quello può veramente ferire, ma i tuoi grandi, limpidi occhi mi assicurano che non faresti male a una mosca. Tu vuoi aiutare tuo padre, vero?- -Mi chiamo Luigi,- disse d’un fiato il ragazzo. –Siedi qui, tra di noi, siamo due insegnanti in pensione.- -Veramente?- 
-Veramente.- Luigi disse a Ettore:- Vorrei continuare a studiare: soltanto lo studio può aprirmi una strada…e io potrò aiutare papà. Non posso vederlo piangere. La mamma fa la sarta, ma lavora poco. Ho anche una sorellina di sei anni. Io ne ho tredici. Non si arriva alla fine del mese e nessuno di noi sarà mai capace di rubare.- -Ti aiuteremo. Intanto a studiare. Poi si vedrà. Ora vorremmo conoscere tuo padre e dargli un minimo di speranza. Occorre non dimenticare mai che “l’altro” ci aspetta. Sempre ci aspetta. –Quale meravigliosa domenica è mai questa- esclamò Luigi. I tre si alzarono, come vecchi amici. Un suono argenteo di campane, argenteo e fresco, si diffuse nell’aria. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra