-3°

Arte-Cultura

Nel bicentenario verdiano, anche una storia lunga trent’anni

0

Una storia lunga trent’anni.
Presentazione del volume Una più approfondita conoscenza. Trent'anni del Premio Rotary Club Parma "Giuseppe Verdi" 1983-2013 di Giuseppe Martini. Mercoledì 5 giugno 2013, ore 18.45, presso la Sala Verdi del Conservatorio “A. Boito” di Parma 

Il volume racconta la storia dei trent’anni del “Premio Giuseppe Verdi”, ideato dal Rotary Club Parma e dall’Istituto Nazionale di Studi Verdiani. Attraverso la disamina dei numerosi progetti presentati nelle quindici edizioni, dal 1983 al 2011, (quasi duecentocinquanta richieste di partecipazione provenienti dall'Italia, ma a seguire per lo più da Stati Uniti, Germania, Inghilterra e Francia) si snoda la vicenda di un riconoscimento divenuto tappa significativa di un percorso di alto valore culturale e un’occasione di rilettura degli ultimi trent’anni di studi sulla figura e l’opera di Giuseppe Verdi. L’incontro sarà aperto dai saluti di Gian Luigi de' Angelis, presidente del Rotary Club Parma, Maria Mercedes Carrara Verdi, presidente dell'Istituto Nazionale di Studi Verdiani, Emilio Sala, direttore dell'Istituto Nazionale di Studi Verdiani, Daniela Romagnoli presidente della Commissione Rotary Club Parma "Premio Giuseppe Verdi".
Quindi a dialogare con l’autore Giuseppe Martini sarà il critico musicale Gian Paolo Minardi.  

Il Premio si è caratterizzato, fin dall'inizio, come sostegno non a un lavoro compiuto ma a un progetto di ricerca di ambito verdiano, contribuendo allo sviluppo e all’aggiornamento degli studi verdiani a livello internazionale: sono compresi lavori del tutto originali che hanno, in alcuni casi, impresso una svolta nella conoscenza del compositore delle Roncole, sia l’utilizzo di nuovi tipi di fonti e metodi di studio che hanno aperto inattesi orizzonti esplorativi.
La ricchezza di proposte ha rivelato la vasta gamma di argomenti di cui si dimostra suscettibile la ricerca verdiana: fra i tantissimi temi proposti, preponderanti restano quelli del rapporto fra Verdi e le culture locali - siano esse culture nazionali o piazze teatrali italiane –, quello del rapporto fra Verdi e la Francia - coniugato in tutti i risvolti, da quelli musicali a quelli dei sistemi teatrali e culturali parigini –, e poi a seguire i rapporti fra Verdi e la politica, la dimensione spirituale verdiana. Non mancano proposte più squisitamente musicologiche o biografiche, ma ad attirare l'attenzione sono l'approfondimento dei rapporti con i librettisti, la produzione sacra e cameristica, la diffusione e ricezione della musica verdiana sia nell'Ottocento, anche al di fuori del teatro, sia nel mondo contemporaneo con l'avvento dei media digitali. E dei quindici progetti vincitori, sei sono stati pubblicati in volumi che, in alcuni casi, sono divenuti clamorosi punti di riferimento nella ricerca e nel dibattito verdiano degli ultimi vent'anni. Con l’occasione di ripercorrere la storia del Premio e dei suoi vincitori, riassumendo i contenuti delle ricerche pubblicate e di quelle in via di completamento, il volume fa il punto sullo stato attuale e sulle prospettive degli studi verdiani nell’anno del secondo bicentenario della nascita del compositore d’opera più celebre ed eseguito al mondo.

Guarda la videointervista a Giuseppe Martini e Daniela Romagnoli

 

.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Kim Kardashian divorzia?

Gossip

Kim Kardashian divorzia?

1commento

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger

Mick Jagger

New York

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger Video

ManìnBlù: "Questa canzone"

singolo prenatalizio

ManìnBlù, il nuovo singolo: "Questa canzone" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

terremoto

paura in mattinata

Scossa di terremoto nell'Appennino reggiano: 4.0

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Colorno

451 "galleggianti"! Battuto il record alla disfida degli anolini

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Il Parma

La vittoria che ci voleva

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

3commenti

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

1commento

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

17a giornata

D'Aversa, buona la prima: 1-0 e 3 punti d'oro a Bolzano Guarda il gol - Fotogallery

Nocciolini: "Stesso Parma, ma con più grinta", Scavone: "Bene, ma la strada è lunga" (Video)Pacciani: "Vittoria sofferta ma meritata" (Videocommento) - D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi la squadra ha tenuto" (Video)Lega Pro, risultati e classifica (guarda)

3commenti

sudtirol-parma 0-1

D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi abbiamo tenuto bene" Video

incidente

Auto contro un palo a Soragna: 21enne ferito

WEEKEND

Natale nell'aria: dagli acrobati ai mercatini i 5 eventi imperdibili

feste

Si accende l'albero in piazza: suggestioni natalizie nella nebbia Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

CONTI PUBBLICI

La manovra è legge: ecco cosa cambia

3commenti

SOCIETA'

Londra

E' morto Greg Lake, la voce di Emerson, Lake and Palmer

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Storie di ex

Fiorentina avanti in Europa grazie a Chiesa jr.

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

MOTORI

Suzuki, il grande ritorno di Ignis