Arte-Cultura

"Realtà? Sì, ma con fantasia"

"Realtà? Sì, ma con fantasia"
Ricevi gratis le news
0

Stefania Provinciali

A far da scenografia l’immagine in bianco e nero di Oliviero Toscani con Andy Warhol, insieme nella Factory. Sul palco il celebre fotografo intervistato da Luca Sommi, nel primo appuntamento di «Oltre il giardino», gli incontri alla Reggia di Colorno, gli incontri condotti ed a cura del giornalista parmigiano che si protrarranno fino al 25 luglio. Oliviero Toscani è stato ed è ancora protagonista, attraverso l’obiettivo della macchina fotografica e scelte ardite, di mezzo secolo di immagini pubblicitarie ma non solo. I suoi volti, la sua interpretazione della moda, le copertine dei più celebri magazine raccontano il mondo, quello patinato ma con un guizzo in più e quello che ci circonda, fatto di sguardi, di storie, di attualità. Una ragione fra tante che hanno portato l’intervistatore a domande ampie e «indiscrete», tanto da sollecitare un punto di vista. Una fotografia sull’Italia di oggi, per cominciare. «Non è diversa da quella di vent’anni fa - risponde col suo sorriso un po’ ironico e un po’ divertito Toscani -. Siamo stati rovinati dall’avvento della tv privata. Lì è cominciato il declino morale, etico ed estetico. Non si crede più alla vita reale ma questa deve essere confermata dalla televisione. Una deviazione culturale. La politica, non so se lo sapete, ma non si fa più in parlamento ma in televisione». Ma dov’è la nostra tanto declamata creatività? Un accenno va alle periferie, alle nuove costruzioni e, di conseguenza, alle nostre meraviglie passate, alla cupola del Brunelleschi, di Santa Maria del Fiore, a Firenze. «La cupola forse più pazza ed avanzata rispetto alla tecnologia del tempo» la definisce. «Proporzionalmente noi cosa dovremmo fare dopo cinquecento anni - dice - ci guardassero attraverso gli ultimi settant’anni di architettura nel nostro paese il giudizio non sarebbe mai stato così basso nella storia». Ma cosa è successo al Bel Paese? Toscani parla di mafia in senso lato, delle caratteristiche cioè di un paese che vive di favori. Si esprime così, senza mezzi termini, come è sua abitudine e il pubblico applaude. «Siamo geniali a fare cosa? Borse, scarpe, forse qualche foulard, ma la tecnologia la fanno gli altri e stiamo perdendo quote di mercato. Siamo il paese più bello grazie ai nostri nonni». Sommi lo sollecita: «La storia  insegna che dalle origini fino agli anni Cinquanta del Novecento si è costruito in Italia tanto quanto nell’ultimo cinquantennio: perché tanto cemento?». «L’arte - risponde Toscani- è la voglia umana di andare alla ricerca della perfezione forse ce l’abbiamo questa voglia ma facciamo delle cose oscene perché non si decide per la capacità ma in base al partito politico, ad un sistema». Note di cronaca che si intrecciano con immagini impresse nella memoria di tutti, pubblicità che hanno fatto storia; volti, occhi, gestualità perché ad Oliviero Toscani piace l’uomo, piacciono gli occhi sempre «sinceri», sempre forti di una personalità che rende ciascuno diverso dall’altro. E poi la campagna pubblicitaria per i jeans Jesus, realizzata negli Usa quando aveva poco più di vent’anni, quella per Benetton con un malato di Aids, due cavalli che si accoppiano e via, con immagini, forti ma reali, prese dalla vita, senza distinzioni sociali o culturali, sempre destinate a sconcertare. Sommi prosegue chiedendogli un giudizio sui personaggi politici. «No, parliamo di prosciutti e culatelli» risponde Toscani. «Fai qualche fotografia verbale» lo incalza il giornalista. E lui si lascia trascinare. Il pubblico si diverte. La realtà attraverso gli occhi arguti del fotografo è servita. I nomi sono quelli di Bersani, Berlusconi, Monti e gli altri, raccontati attraverso aneddoti personali, di incontri e di scontri, sempre sul filo del divertimento. Così fino alla sequenza di immagini fotografiche che raccontano una fetta di storia della nostra fotografia, senza dubbi o incertezze, come Oliviero Toscani ha pensato le sue immagini, «davanti ad un foglio bianco, mettendo in scena la fantasia, l’immaginazione, così da tradurre il pensiero in arte». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Nomina del direttore generale, Pizzarotti e Giorgi citati in giudizio

CORTE DEI CONTI

Nomina del direttore generale, Pizzarotti e Giorgi citati in giudizio

Viale Piacenza

10eLotto, in otto vincono 160mila euro

borgotaro

Caso Laminam: Oggi l'incontro al tavolo tecnico senza il comitato

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

VERSO PARMA-VENEZIA

Gazzola: «Vincere per ripartire»

FUSIONE

Verso l'unione tra Palanzano e Monchio?

Zibello

Addio a Goliardo Cavalli, uno degli ultimi barcaioli del Po

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Noceto

In piazza Lunardi residenti ostaggio delle fogne

Scomparso

Addio al ragionier Bandini

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra