21°

Arte-Cultura

Mantelli, un asso dell'aria

Mantelli, un asso dell'aria
Ricevi gratis le news
0
Giorgio Gandolfi
Ripercorrendo le umane vicende di certi parmigiani ci si accorge che hanno vissuto contemporaneamente diverse 
vite. Se non proprio le famose e sconosciute vite parallele, una forma irripetibile di storie che difficilmente (forse anche per fortuna) si ripeteranno. 
E' il caso di Adriano Mantelli, parmigiano di Cortile San Martino, anno 1913, dunque centenario se non fosse scomparso a Firenze esattamente diciotto anni fa. Era figlio di un impresario edile e di una commerciante di San Leonardo. L’eroe o lo stregone dell’aria, come lo chiamavano, a seconda dei punti di vista. Un altro dei "fuoriclasse" nostrani che la politica ha voluto mettere in castigo, com'era avvenuto per il primo campione di ciclismo partecipante a un’Olimpiade, Francesco Del Grosso, l’ardito di San Secondo. Quando decisero di dedicargli una strada, la confinarono quasi nel Reggiano e senza il puntiglio e l’impegno di Pino Valenti, uno degli animatori dell’AeroClub, là sarebbe rimasta. Poi il buon senso ha prevalso e il re dell’aria viene ricordato a due passi dall’aeroporto dove una settimana fa anche le Frecce Tricolori l’hanno salutato. 
L'ostinato progettista, lo spericolato aviatore che quasi cinquantenne raggiunse col suo velivolo leggero l’altezza di 6.700 metri e che, non contento, trasformò un vecchio aliante "Canguro" in monoposto ad ala media, applicandogli un motore a reazione conquistando il primato mondiale di quota assoluta per veicoli di peso inferiore a 800 kg a pieno carico, superando l’altitudine dei 10mila metri, 10.200 per l’esattezza. Nel '64 con l’AM-12 Argentina realizzò il record internazionale per velivoli del peso massimo di 500 kg 
al decollo con un volo di quasi 9 km. Uno nato con la passione del volo al punto che da ragazzo, quando frequentava l’Istituto Toschi, al pomeriggio inforcava la sua vecchia bicicletta - parliamo dei primi anni '30 - e pedalava sino a Cantù, per 
frequentarvi la scuola di volo ed 
ottenere a diciannove anni il diploma, progettando il primo di tanti alianti. 
Che passione genuina! Alcuni anni dopo lo troviamo sottotenente di complemento nell’Aeronautica con la quale si distinse, come volontario, nella guerra di Spagna ricevendo un’alta onoreficenza, l’Aureada. Nel '39, ufficiale effettivo, diventa collaudatore nel Centro sperimentale di Guidonia rimanendovi sino al 1942. 
E’ stato uno dei tre piloti scelti dall’Istus per l’aliante olimpionico col quale aveva vinto i Littoriali di volo a vela. Fu a Napoli in quel periodo che collaudò aerei da combattimento e dove costruì il suo primo aereo leggero, l’AM 6. Nel dopoguerra si ripetè con l’innovativo AM-8 cui seguirono alcuni biposto realizzati in Argentina dove si era temporaneamente trasferito. Fu là nella pampa che realizzò il record italiano di distanza libera per alianti monoposto volando da Merlo (Buenos Aires) a La Paz (Entre Rios) per complessivi 440 km.,  Rientrato in Italia diede vita al Centro Militare di volo a vela con sede dapprima all’aeroporto dell’Urbe e poi a Guidonia.
 Impegnato nel migliorare i record dei volo a vela, ne superò ben ventisette. Si deve praticamente a lui la nascita dell’aeroporto di Parma il cui terreno era destinato all’attività agricola. Davanti al sottosegretario della Difesa, Brusasca, riuscì a fare decollare un suo aereo partendo da una striscia di terreno sul quale era difficile camminare: fece anche una serie di acrobazie convincendo il rappresentante del Governo che l’area era adatta per un aeroporto. Nel 1962 e poi nel 1964, poco dopo la conquista dei primati internazionale di altezza con il suo AM-12, gli vennero consegnata le medaglie della Fondazione Luise Bleriot, massima onoreficenza della Federazione aeronautica internazionale. Il prototipo dell’AM-12 si trova esposto nel Museo di Vigna di Valle, la località nella quale nel '54 aveva stabilito il primato italiano di durata per alianti monoposto con 24 ore e 15' di volo. 
Un Linderbergh nostrano! Non fu quello il suo unico premio perché ci fu la medaglia d’oro del Coni, quella dell’AeroClub e tante altre. Il suo cuore, che aveva resistito a voli impossibili, si arrese durante un viaggio da Roma verso Varese dove, col grado di generale, era atteso per un raduno dei pionieri dell’aria. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY SERIE B LA VITTORIA CONTRO IL FLORENTIA FUNESTATA DA UN GRAVISSIMO EPISODIO

Amatori, Belli colpito da un pugno:

Il terza linea è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

14commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

39commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

1commento

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

SPORT

Moto

Guido Meda svela un aneddoto su Simoncelli

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

1commento

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

SOCIAL NETWORK

Motocross: impressionanti acrobazie Video

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro