10°

18°

Arte-Cultura

Mantelli, un asso dell'aria

Mantelli, un asso dell'aria
0
Giorgio Gandolfi
Ripercorrendo le umane vicende di certi parmigiani ci si accorge che hanno vissuto contemporaneamente diverse 
vite. Se non proprio le famose e sconosciute vite parallele, una forma irripetibile di storie che difficilmente (forse anche per fortuna) si ripeteranno. 
E' il caso di Adriano Mantelli, parmigiano di Cortile San Martino, anno 1913, dunque centenario se non fosse scomparso a Firenze esattamente diciotto anni fa. Era figlio di un impresario edile e di una commerciante di San Leonardo. L’eroe o lo stregone dell’aria, come lo chiamavano, a seconda dei punti di vista. Un altro dei "fuoriclasse" nostrani che la politica ha voluto mettere in castigo, com'era avvenuto per il primo campione di ciclismo partecipante a un’Olimpiade, Francesco Del Grosso, l’ardito di San Secondo. Quando decisero di dedicargli una strada, la confinarono quasi nel Reggiano e senza il puntiglio e l’impegno di Pino Valenti, uno degli animatori dell’AeroClub, là sarebbe rimasta. Poi il buon senso ha prevalso e il re dell’aria viene ricordato a due passi dall’aeroporto dove una settimana fa anche le Frecce Tricolori l’hanno salutato. 
L'ostinato progettista, lo spericolato aviatore che quasi cinquantenne raggiunse col suo velivolo leggero l’altezza di 6.700 metri e che, non contento, trasformò un vecchio aliante "Canguro" in monoposto ad ala media, applicandogli un motore a reazione conquistando il primato mondiale di quota assoluta per veicoli di peso inferiore a 800 kg a pieno carico, superando l’altitudine dei 10mila metri, 10.200 per l’esattezza. Nel '64 con l’AM-12 Argentina realizzò il record internazionale per velivoli del peso massimo di 500 kg 
al decollo con un volo di quasi 9 km. Uno nato con la passione del volo al punto che da ragazzo, quando frequentava l’Istituto Toschi, al pomeriggio inforcava la sua vecchia bicicletta - parliamo dei primi anni '30 - e pedalava sino a Cantù, per 
frequentarvi la scuola di volo ed 
ottenere a diciannove anni il diploma, progettando il primo di tanti alianti. 
Che passione genuina! Alcuni anni dopo lo troviamo sottotenente di complemento nell’Aeronautica con la quale si distinse, come volontario, nella guerra di Spagna ricevendo un’alta onoreficenza, l’Aureada. Nel '39, ufficiale effettivo, diventa collaudatore nel Centro sperimentale di Guidonia rimanendovi sino al 1942. 
E’ stato uno dei tre piloti scelti dall’Istus per l’aliante olimpionico col quale aveva vinto i Littoriali di volo a vela. Fu a Napoli in quel periodo che collaudò aerei da combattimento e dove costruì il suo primo aereo leggero, l’AM 6. Nel dopoguerra si ripetè con l’innovativo AM-8 cui seguirono alcuni biposto realizzati in Argentina dove si era temporaneamente trasferito. Fu là nella pampa che realizzò il record italiano di distanza libera per alianti monoposto volando da Merlo (Buenos Aires) a La Paz (Entre Rios) per complessivi 440 km.,  Rientrato in Italia diede vita al Centro Militare di volo a vela con sede dapprima all’aeroporto dell’Urbe e poi a Guidonia.
 Impegnato nel migliorare i record dei volo a vela, ne superò ben ventisette. Si deve praticamente a lui la nascita dell’aeroporto di Parma il cui terreno era destinato all’attività agricola. Davanti al sottosegretario della Difesa, Brusasca, riuscì a fare decollare un suo aereo partendo da una striscia di terreno sul quale era difficile camminare: fece anche una serie di acrobazie convincendo il rappresentante del Governo che l’area era adatta per un aeroporto. Nel 1962 e poi nel 1964, poco dopo la conquista dei primati internazionale di altezza con il suo AM-12, gli vennero consegnata le medaglie della Fondazione Luise Bleriot, massima onoreficenza della Federazione aeronautica internazionale. Il prototipo dell’AM-12 si trova esposto nel Museo di Vigna di Valle, la località nella quale nel '54 aveva stabilito il primato italiano di durata per alianti monoposto con 24 ore e 15' di volo. 
Un Linderbergh nostrano! Non fu quello il suo unico premio perché ci fu la medaglia d’oro del Coni, quella dell’AeroClub e tante altre. Il suo cuore, che aveva resistito a voli impossibili, si arrese durante un viaggio da Roma verso Varese dove, col grado di generale, era atteso per un raduno dei pionieri dell’aria. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

9commenti

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

2commenti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

1commento

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery