-1°

Arte-Cultura

Provincia americana, ombre e misteri

Provincia americana, ombre e misteri
0

Aprire un libro di Stephen King è come recarsi a un appuntamento con un vecchio amico. Sai già cosa aspettarti, eppure lui, l’amico di sempre, è ancora in grado di stupirti, raccontandoti di qualcosa che ti sconvolge e che ti tiene avvinto alle sue parole. In realtà, a voler essere del tutto onesti e obiettivi, l’ultimo romanzo di King, «Joyland» (Sperling & Kupfer, pag. 350, euro 19,90), non inizia proprio col piede sull'acceleratore. Bisogna superare le prime centocinquanta, duecento pagine prima di arrivare all’esordio delle peripezie. Ma tant'è. Alla fine il meccanismo, anche se tardivo, s'innesca ed è allora che parte una corsa contro il tempo, in cui il desiderio di sapere come andranno le cose confligge inevitabilmente con la velocità, meccanicamente limitata, con cui l’occhio riesce a scorrere pagine e parole. Uscito in contemporanea internazionale (e al momento senza una versione e-book), «Joyland» rappresenta un lungo flashback, in cui il protagonista, Devin Jones, ripercorre nei ricordi l’estate trascorsa a Heaven's Bay, nella Carolina del Nord, nel 1973, quando, studente squattrinato, si era fatto assumere a Joyland, un luna park preso d’assalto ogni estate da orde di bifolchi affamati di divertimento. E Jonesy aveva dovuto occuparsi proprio di loro: essere simpatico e divertente, mentre moriva di caldo impersonando il cane-mascotte Howie dentro un soffocante costume di pelo sintetico. Ma Devin aveva accettato tutto di buon grado, perché aveva il cuore a pezzi dopo essere stato lasciato dalla sua ragazza e così, anche se la paga era misera e il lavoro sfiancante, Joyland era divenuto la sua casa. Ma presto Dev aveva anche scoperto che quel luna park nascondeva un terribile segreto: la Casa degli Orrori era abitata dal fantasma di una donna selvaggiamente uccisa proprio lì quattro anni prima. Il Perturbante era allora entrato nella vita di Jonesy e lo aveva trasformato per sempre. Ma un orrore ben più spaventoso e concreto si nascondeva a Joyland. E le ultime pagine del romanzo sono proprio il racconto di quell'orrore. Bella davvero questa storia, così dolcemente immersa nell’atmosfera ovattata della provincia americana e al contempo piena d’ombre e di mistero. Bella la struttura a Bildungsroman, cioè a romanzo di formazione, in cui si racconta la frattura, il rito di passaggio, che ferocemente, sanguinosamente precipita il protagonista nell’età adulta. E bello, soprattutto, l’innesto della ghost story sull'impianto della crime & detective story. Lo stesso editore americano del romanzo, Charles Ardai della Hard Case Crime, ha infatti definito questo libro un «whodunit», e cioè una sorta di «giallo deduttivo». Tutto questo, d’altra parte, ci riporta con prepotenza ai grandi «luoghi» della narrativa kinghiana, a quei nuclei tematico-strutturali che caratterizzano l’intera produzione narrativa dello scrittore del Maine. E stiamo pensando non solo alla scelta dell’estate come momento liminale, di soglia (elemento che si ritrovava già, ed esempio, nello splendido racconto lungo «Stand by me», anch’esso parabola struggente sulla violenza della crescita e della maturazione). Ma pensiamo altresì alla scelta degli anni Settanta, decennio cronologicamente privilegiato da King per l’ambientazione dei suoi romanzi, quello in cui iniziò peraltro la sua carriera di scrittore di successo. E ricordiamo poi la traccia decisa che lasciano anche in questo romanzo (che pure non è affatto una storia horror) la componente orrifica e soprannaturale. Inoltre, la presenza nel romanzo di un ragazzino portatore di un handicap fisico ma dotato di un terzo occhio che gli permette di vedere oltre il visibile è un potente filo rosso che ritroviamo in moltissime altre opere kinghiane. Ma c'è qualcos'altro su cui vale la pena riflettere e cioè il valore simbolico e significante che acquisiscono spazio e tempo nel romanzo, uno spazio e un tempo che portano con sé anche una ben precisa immagine di uomo e della realtà stessa. In effetti l’ambientazione nel periodo estivo (tempo d’elezione per svago e vacanza) in un parco di divertimenti diviene luogo dell’orrore in modo potentemente ossimorico perché contraddittorio. E racconta di una spensieratezza che mai può essere priva di inquietudine perché il Perturbante, spettrale o materico che sia, si cela con perversa malizia nella più inopinata e svagata quotidianità. Perché il Male vive dietro (e dentro) la più apparentemente innocua amabilità.
Joyland - Sperling & Kupfer, pag. 350, euro 19,90

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

anteprima

Polemica clochard, contro la Chiesa un attacco "strano" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

36commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Parma

Ancora una settimana di gelo, possibili nuove nevicate in Appennino Video

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

Senzatetto

Tante iniziative per i senzatetto. E' polemica fra il Comune e la Diocesi

5commenti

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

23commenti

musica

Giulia, una stella del jazz pronta a brillare

La felinese è in finale al Concorso Bettinardi

Gazzareporter

Il Mondo di Flo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

11commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

sindacati

Trasporto aereo, differito lo sciopero del 20

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video