19°

32°

Arte-Cultura

Il nulla dietro lo star system

Il nulla dietro lo star system
0

Rita Guidi

L’ingranaggio è splendente e famelico, solo un tantino usurato. Per cavalcare l’onda, per essere al top (che si tratti di un’azienda o di se stessi), bisogna giocare duro perché tanto si sa che il denaro odora di sporco. 
Anzi no: puzza proprio, se qualcuno si accorge che qualcosa non va, come nel caso di quel «Cacca Crack» che attraversa le vicende dei protagonisti di questo «Tu sai chi sono io» (Bompiani, 236 pagg, 16,50 euro) di Paola Jacobbi. Romanzo disarmante e dissacrante, piacevolmente torbido, che addita e graffia con ironia l’insostenibile leggerezza, il cinismo mediatico del molto contemporaneo business dell’apparenza. 
Forse per vizio d’autore (la Jacobbi è giornalista e inviato speciale di Vanity Fair), o forse per un sempre più diffuso senso di saturazione verso i tragicomici eccessi di certe vanità, il libro si inserisce nel filone nuovo (con l’ultimo Culicchia, per capirci) di mode e modi smodati, svelati, illuminati e smascherati. Riletti nella loro esaltazione di un vuoto che i riflettori non riescono più a colmare. Non solo. L’autrice centra il bersaglio di più, scegliendo di avvicinare il mondo dello star-system, del business, della moda, a una «charity» che (cinicamente) anche della beneficenza utilizza solo il richiamo glamour, il sicuro ritorno di pubblicità. Anche se per Arianna forse no: per la protagonista e voce narrante di questo romanzo, portare un po’ d’aiuto in Tanaquil (immaginario Paese del centro America e del terzo mondo) è un modo (imprevisto) per guardarsi intorno, per prendere tempo. Licenziata come tanti in conseguenza del Cacca Crack – partita di merendine contaminate da escrementi di usignolo (!!!) che avvelenano nel giro di poco tempo qualche centinaio di bambini – Arianna, trentenne single milanese ritualmente modaiola, incrocia il sorriso di un ex compagno di corso, Gabriele, alle prese con un banchetto benefico per la piccola ong Smile, attiva in centro america. Tra una chiacchiera e un depliant con le immagini di Piri Piri (sich!), la nostra è pronta al decollo per qualche giorno «solidale» in Tanaquil. 
Orizzonte subito in bilico tra solite facce e radicali diversità. Perché il facoltoso amico che li ospita ha una moglie (indigena e) splendida con la passione... da stilista... e per la serie «indovina chi viene a cena» è attesa la star del momento, Jenny Sassi, in Tanaquil per una campagna pubblicitaria destinata a fare storia (!). «La moda non serve a niente», è infatti la scritta che dovrebbe campeggiare su una Jenny nuda sui manifesti marchio fashion di Mariolina Maccari Lambertoni. E su questa nuova «filosofia», su questo gran richiamo da «concept store» (in fondo si chiamano proprio così, no?), Jacobbi diverte e ci diverte amaramente (non solo nella esilarante scelta dei gesti e dei nomi) mescolando le carte. 
Regalando un po’ di umanità al profilo di una diva con meno make-up, e svelando il meschino trionfo di Annamaria «Triplo Cognome»: ex amica, ora alla ribalta su tutti i fronti dell’impegno umanitario, a caccia solo dei soldi di un marito col quale non condivide più nulla. 
Anche Arianna, solo per una notte, aveva «condiviso» con lui qualcosa. Ma è un ricordo bruciante che le ha ucciso i sogni ancora in grembo. Così come quel molto vago desiderio di cambiare il mondo. «Per noi il mondo può anche restare così com’è – conclude la nostra, sconsolata – mostruoso e disgustoso com’è sempre stato. L’importante è che ognuno possa brillare almeno per un po’...». Purché non sia solo la luce di una passerella. 
Tu sai chi sono io
Bompiani, pag. 236, 16,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Pizzarotti

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

2commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

LE ALTRE CITTA'

Piacenza, Patrizia Barbieri (centrodestra) sindaco

Dem sconfitti praticamente ovunque. Spezia, vittoria di Peracchini. Genova, vince Bucci

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna 

5commenti

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

degrado

Maxi raid vandalico in via Toscana con il catrame: vetrine e auto imbrattate, gomme tagliate anche alle bici

4commenti

VIOLENZA

Ancora risse davanti alla stazione

10commenti

polizia

Torna all'Esselunga per un altro furto (di supercalcolici): denunciato un 22enne

4commenti

gazzareporter

San Pancrazio, il degrado continua Gallery

CHIESA

Montecchio, cambia il parroco: arriva don Orlandini da Reggio

Don Romano Vescovi, originario di Neviano, lascia Bibbiano per l'eremo di Salvarano (Quattro Castella)

tg parma

Al Regio l'assemblea dell'Upi con il ministro Graziano Delrio Video

polizia

Furto al Bar Squisjto ad Alberi di Vigatto

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

CRIMINALITA

Monticelli, automobilista insegue gli scippatori in viale Marconi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande