-2°

10°

Arte-Cultura

Anche la Pilotta perse la sua chiesa

Anche la Pilotta perse la sua chiesa
Ricevi gratis le news
0

Pier Paolo Mendogni

Inuovi ordini religiosi mendicanti fondati nel XIII secolo (francescani, domenicani, carmelitani) si sono rapidamente diffusi insediandosi in numerose città tra cui Parma che in quel periodo ha visto sorgere ben quattro chiese conventuali, costruite secondo i dettami dell’architettura gotica seppur semplificata: San Francesco del Prato (francescani minori conventuali), San Pietro Martire (domenicani), Santa Maria del Carmine (carmelitani), San Luca (eremitani di Sant'Agostino); all’inizio del XIV secolo sono giunti pure i servi di Maria che hanno edificato la chiesa dell’Ascensione di Gesù Cristo.
Con i decreti napoleonici del 1805 e del 1810 i conventi sia maschili che femminili venivano soppressi - a Parma città nel 1810 furono ben ventinove - e i loro beni incamerati nel demanio. Alcuni edifici conventuali venivano adibiti a caserma o a scuola o a ospedale; le chiese diventavano magazzini, laboratori artigianali, carceri (come San Francesco) e alcune furono abbattute tra cui San Pietro Martire. San Francesco del Prato è stato trasformato in prigione con la suddivisione in più piani e in celle fino al 1974 quando è stato restituito ai francescani. Santa Maria del Carmine è stata attrezzata come auditorium del Conservatorio di musica. La chiesa dell’Ascensione fa parte dell’Istituto Don Gnocchi: è stata dimezzata e si è conservata la parte absidale con gli affreschi. San Luca è stato utilizzato come magazzino militare ed ora è vuoto e fatiscente. San Pietro Martire è stato demolito duecento anni or sono.
Nel 1813, infatti, durante il periodo della dominazione francese, il prefetto barone Dupont Delport decise di fare abbattere la chiesa dei domenicani che aveva avuto un ruolo nella storia di Parma essendosi trovata inserita nel complesso dei palazzi ducali e avendo concesso nel 1766 una cappella all’Inquisizione, il cui oratorio era stato distrutto per consentire l’allargamento della Pilotta. Anche la chiesa, infatti, ostacolava l’ampliamento del complesso degli edifici che le erano stati costruiti intorno tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento quando i Farnese avevano deciso di creare spazi adeguati per i servizi a sostegno del palazzo ducale prospiciente l’attuale via Garibaldi, promosso a loro dimora da sistemare adeguatamente.
I domenicani erano giunti a Parma intorno al 1217 quando Papa Onorio III aveva firmato la Bolla d’approvazione dell’Ordine dei frati predicatori (22 dicembre 1216), fondato pochi anni prima dallo spagnolo Domenico di Guzmàn (1170-1221). Inizialmente si erano insediati vicino alla chiesa parrocchiale della SS. Trinità per poi trasferirsi nell’Oltretorrente presso Santa Maria Nuova, situata sul torrente nella zona dell’attuale Giardino Pubblico, dove ben presto richiamavano molti fedeli, attirati dalle loro prediche, ricevendo anche numerose offerte grazie alle quali poterono costruire una loro chiesa, che veniva dedicata a San Pietro Martire, un domenicano canonizzato nel 1254.
La zona prescelta per edificarvi la chiesa con annesso convento era allora priva di abitazioni e si trovava nell’area in cui attualmente l’edificio della Pilotta, parallelo a via Garibaldi, si tronca mettendo in evidenza un arco ogivale e una semicolonna con capitello facenti parte dell’antico tempio il cui perimetro è stato sinteticamente tracciato sul terreno da una cordonatura contenente quattordici piante simboleggianti le colonne .Il sacro edificio - orientato con l’abside a Est e l’ingresso verso il torrente - aveva una mole imponente: era lungo 67 metri e alto 25; suddiviso in tre navate con sette campate e relative cappelle laterali. L’architettura era di tipo cistercense nell’abside e presentava analogie con le chiese coeve soprattutto «nello slancio delle grandi volte ogivali, nel disegno delle basi dei pilastri». Una parziale documentazione visiva ci è stata tramandata dal disegno della facciata, dopo il rinnovamento del XV secolo, custodito nella Raccolta Sanseverini, e nel dipinto di Antonio Romagnesi (artista nato in Francia da genitori italiani) conservato nella Galleria Nazionale, che mostra la chiesa sontuosamente addobbata in occasione del conferimento fatto nel 1762 dal duca don Filippo di Borbone all’Infante don Ferdinando, undicenne, degli Ordini di San Michele e del Santo Spirito.
Come in tutte le chiese domenicane, anche qui veniva propagandato il culto alla Vergine del Rosario la cui statua lignea campeggiava sull’altare maggiore. Tra i quadri che ornavano gli altari, diversi si trovano nella Galleria Nazionale: «Gesù condotto al calvario» di Ludovico Marmitta; la «Madonna in trono col Bimbo e quattro santi» di Jean Sons; la «Madonna con le sante Caterina e Maddalena che reggono l’immagine di San Domenico» di Francesco Longhi; «L’uccisione di San Pietro Martire» di Giuseppe Peroni. Il quadro del Peroni con San Ludovico re di Francia è invece in Vescovado e quello di Clemente Ruta col «Miracolo di San Vincenzo Ferreri» nella parrocchiale di Medesano. Illustri famiglie come i Baiardi e i Sanseverino avevano lì la loro cappella e fin dal 1274 il Papa Gregorio X aveva disposto che i parroci non potevano impedire ai loro parrocchiani di scegliersi il sepolcro nella chiesa di San Pietro Martire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Luca Guadagnino

Luca Guadagnino

cinema

Oscar: quattro nomination per il film di Luca Guadagnino

Ciak... si gira! Il meglio dei nostri quiz sul cinema

GAZZAFUN

Ciak... si gira! Il meglio dei nostri quiz sul cinema

Havana: sfilata model curvy

PGN

Havana: sfilata model curvy Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

INSERTO

In edicola lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Grazie la collaborazione di un commerciante straniero denunciato ladro d’auto italiano

san leonardo

Commerciante straniero permette di fermare il ladro d’auto italiano

AUTOSTRADA

Veicolo in fiamme: riaperto il bivio A1-A15, restano 2 chilometri di coda

Uscita consigliata a Fidenza per chi arriva da Milano e viaggia verso Bologna

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

12commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

5commenti

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

6commenti

chiozzola

Sorprendono il ladro in cortile. Il sindaco: "Cittadini, ingrassate le navette"

10commenti

SALUTE

In calo l'incidenza dei tumori a Parma, Piacenza, Reggio e Modena

Presentati i dati dell'Area Vasta Emilia Nord

GAZZAREPORTER

Un lettore: "Via Bassano del Grappa buia da più di una settimana" Foto

1commento

INCHIESTA

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

1commento

PARMA

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

1commento

modena

'Ndrangheta: fermato il presunto nuovo reggente della cosca emiliana

Carmine Sarcone, provvedimento della Dda e dei Carabinieri

polemica

Eramo: "Sulla sicurezza la giunta non si auto-assolva: mancano scelte coraggiose"

"Perché non avete chiesto ai vigili di fermare i consumatori di droga?"

3commenti

economia

Rapporto Ismea, Parma nettamente in vetta per l'agroalimentare

DILETTANTI

Clamoroso a Felino: si dimette Pioli

Lutto

Millo Caffagnini, una vita intensa con Bardi nel cuore

TECNOLOGIA

Telefoni e tablet in classe: a Parma non sono una novità

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'indispensabile ruolo di Silvio l'ineleggibile

di Vittorio Testa

1commento

L'ESPERTO

Un immobile in successione? Si può vendere. Ecco come

ITALIA/MONDO

Salute

Le sigarette elettroniche pericolose per gli adolescenti

MALTEMPO

La Senna in piena preoccupa Parigi Foto

SPORT

Tg Parma

Di Cesare: "Con il Novara sarà dura, vengono da una vittoria" Video

TENNIS

Australia: Nadal si ritira, Cilic in semifinale Foto

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

2commenti

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

LA NOVITA'

Mitsubishi Eclipse Cross, il Suv con l'anima del coupé

MOTO

Prova Ducati Panigale V4 S