12°

Arte-Cultura

I baby gangster venuti da Gerona

I baby gangster venuti da Gerona
0

Anna Folli

Si potrebbe definire «Le leggi della frontiera» un romanzo di formazione, oppure il racconto di un’amicizia tradita e poi ritrovata. Ma anche una grande storia d’amore durata tutta una vita. E ancora uno spaccato della Spagna postfranchista, incapace di intraprendere la strada verso la democrazia dopo i lunghi anni della dittatura. Javier Cercas, famoso per il suo splendido «Soldati di Salamina» e per il premiatissimo «Anatomia di un istante» ha spesso messo al centro della sua narrazione la storia spagnola. Ma nel suo ultimo romanzo non è la grande storia a entrare in scena: sono i baby gangster provenienti dal sottoproletariato urbano che negli Anni Sessanta si riunivano in bande, rubavano auto e assaltavano banche. A Gerona, dove lo stesso Cercas è cresciuto, vivevano nelle baraccopoli al di là del fiume Ter: «la frontiera simbolica tra il bene e il male, la giustizia e l’ingiustizia». Sono loro i protagonisti di «Le leggi della frontiera»: prima di tutto l’antieroe Ignacio, bravo ragazzo della piccola borghesia. Timido e succube dei bulli della sua scuola, Ignacio è «un perdente nato che non poteva che essere attratto da un vincente nato, uno capace di mangiarsi il mondo». E infatti Zarco, occhi azzurri e voce roca, capo carismatico di una banda giovanile, nato nella feccia della feccia ma avvolto dall’aura del leader, non ci mette molto a coinvolgerlo. Tra loro, fin dal primo istante e per i successivi trent’anni, Tere: «la ragazza più bella del mondo» che a Ignacio si concede e poi sfugge, la femme fatale che non perde il suo fascino nemmeno quando, alla fine del libro, appare vecchia e malata. Ignacio incontra Zarco e Tere a sedici anni e la sua vita non sarà mai più la stessa.Tutto il romanzo è costruito attraverso una serie di interviste che dovrebbero ricostruire la verità sulla vita di Zarco. Condannato all’ergastolo e più volte fuggito dalla prigione, l’ex capo banda è ormai diventato una specie di leggenda vivente, un eroe romantico mitizzato sui rotocalchi o in brutti film commerciali. Il mondo che rappresentava non esiste più: i suoi compagni sono finiti in prigione, oppure morti per overdose o uccisi in qualche conflitto armato. A ricordare le loro gesta rimane lui, Robin Hood scalcagnato, testimone di un’epoca in cui la metà dei giovani non aveva lavoro e affollava i riformatori. Uno scrittore sta scrivendo un libro su di lui e interroga l’ispettore di polizia che ha catturato Zarco, il direttore del carcere in cui è rinchiuso e Ignacio. Metà del libro ricostruisce il passato dei tre protagonisti, quando si sono conosciuti nell’estate del 1978. La seconda parte riguarda invece il presente: Ignacio è diventato un avvocato di successo, chiamato da Tere dopo molti anni di separazione a difendere Zarco e a cercare di fargli ottenere la libertà. Ma «Le leggi della frontiera» non è soltanto una bella storia e il ritratto di un’epoca. Il suo valore e le qualità che lo rendono un grande romanzo vanno al di là di un’appassionante testimonianza storica e sociale. Il nucleo del libro ha a che fare con l’essenza stessa dell’opera letteraria: è prima di tutto una riflessione sulla nozione del bene e del male, sulla natura dell’uomo e sul peso che, nella formazione dell’individuo, ha la società e il mondo da cui proviene. Ma Cercas non dà risposte certe alle domande che il lettore si pone: chi ha davvero tradito la banda? Qual è il vero rapporto tra Zarco e Tere? E Tere ha mai amato Ignacio? Non lo sapremo. «Le leggi della frontiera» è un romanzo sull’ambiguità e sull’impossibilità di trovare un’unica verità, logica e coerente. Perché la verità è una, nessuna, centomila. Sempre inafferrabile e contraddittoria. 
Le leggi della frontiera 
Guanda, pag. 394, 18 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borgotaro, carnevale insanguinato

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

4commenti

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

3commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Jackpot

Superenalotto, c'è il 6: vinti 93 milioni di euro a Padova

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia