-5°

Arte-Cultura

Caccia al Dna della Gioconda: esumati marito e figli

Caccia al Dna della Gioconda: esumati marito e figli
3

La caccia al Dna della Gioconda prosegue. Stamani a Firenze il Comitato scientifico che è sulle 'traccè della nobildonna Lisa Gherardini Del Giocondo, la modella di Leonardo per il celebre dipinto, ha aperto una cripta della basilica di Ss. Annunziata trovando i resti del marito, Francesco Del Giocondo, e dei figli Piero e Bartolomeo. Il ritrovamento non era scontato. Ora il Comitato comparerà il Dna di questi resti con quello degli scheletri femminili repertati da tempo nell’ex convento S.Orsola dove Lisa fu sepolta.Leonardo: caccia a Dna Gioconda, esumati marito e figli.

I tre scheletri femminili che il Comitato per la valorizzazione dei Beni culturali, coordinato da Silvano Vinceti, ha selezionato, in collaborazione con l'università di Bologna, fra gli otto ritrovati negli scavi di Sant'Orsola tra il 2011 e il 2012, vengono sottoposti in queste settimane all’esame del carbonio 14 a Lecce, presso l’università del Salento, per stabilire fra essi qual è assimilabile a una donna morta nel '500, come appunto fu Lisa Gherardini (1479-1542), che in anzianità si ritirò nel convento di Sant'Orsola a Firenze. I risultati, è stato riferito, saranno disponibili dopo metà settembre.
Il passaggio successivo, è stato spiegato da Silvano Vinceti, «sarà procedere con la comparazione del Dna fra lo scheletro femminile di Sant'Orsola che dal carbonio 14 risulterà di età coeva a Lisa Gherardini, con i resti esumati oggi in Santissima Annunziata nella cripta della famiglia Del Giocondo dove ci sono il marito, il mercante Francesco Del Giocondo, e i figli Piero e Bartolomeo. Ciò sapendo che solo Piero era figlio di Francesco e Lisa, mentre Bartolomeo era figlio della prima moglie del Del Giocondo». Quindi, spiega Vinceti, «sarà comunque obiettivo della verifica capire se un Dna femminile sarà compatibile con il Dna di uno scheletro dei Del Giocondo, evidentemente quello del figlio Piero».
Nelle sepolture dei Del Giocondo di Santissima Annunziata non è possibile distinguere i resti dei tre uomini, stabilendo le singole identità, mentre ad incoraggiare gli studiosi c'è il fatto che le alluvioni dell’Arno hanno colmato la cripta di una fanghiglia tale da conservare, senza contaminazioni, i resti.
Hanno seguito le operazioni odierne di apertura della cripta agenzie di stampa internazionali e tv straniere, fra cui quella russa e Al Jazeera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ravecca Massimo

    10 Agosto @ 21.18

    Come Oscar Wilde recensì libri mai letti, e Borges quelli mai scritti, così Leonardo avrebbe potuto con la Gioconda ritrarre persone che non vide o che mai esistettero. Realizzando un volto archetipo o che a quello rimanda.

    Rispondi

  • giancarlo

    10 Agosto @ 11.29

    Ma a che serve buttar soldi dalla finestra,forse per far bello il sindaco bullo. Quando si scoperto qualsiasi cosa sia forse qualche giudice aprirà un fascicolo. Ma lo sala gente che in quella fossi di convento ci sono ossa di centinaia di suore. Chi garantisce della bontà del tutto in una ricerca simile dopo dopo quasi sei secoli !!!!!!!! l'ITALIA DEGLI SPRECHI CONTINUA!!!!!!

    Rispondi

  • marco

    09 Agosto @ 21.37

    Che importanza può avere il dna della Gioconda? A chi può interessare di chi è un osso annerito?? Non è meglio spendere i soldi per restaurare le opere d'arte che marciscono invece di fare stravaganti indagini?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

1commento

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

2commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

1commento

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

2commenti

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto