Arte-Cultura

Il cosmopolitismo di Filippo de Pisis in 80 opere alla Magnani Rocca

Il cosmopolitismo di Filippo de Pisis in 80 opere alla Magnani Rocca
0

(Nicoletta Castagni - agenzia Ansa)

Lo spirito cosmopolita di Filippo de Pisis, l’attenzione viscerale per le atmosfere dei luoghi e la varia umanità, tale da influenzare profondamente l’intera sua pittura, sono al centro di una grande mostra che si aprirà il 13 settembre alla Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo. Nella bellissima dimora che fu di Luigi Magnani, amico e collezionista dell’artista ferrarese, saranno esposte circa 80 opere tra dipinti e disegni, concesse in prestito da collezioni pubbliche e private italiane e internazionali.
L'importante rassegna, intitolata "Filippo de Pisis en voyage. Roma, Parigi, Londra, Milano, Venezia", è stata curata
da Paolo Campiglio e realizzata della Fondazione Magnani Rocca in collaborazione con l’Associazione per Filippo de Pisis, mentre il coordinamento è stato affidato allo storico dell’arte Stefano Roffi.
Lo scopo è di evidenziare, grazie a una puntuale selezione delle opere, la modernità di de Pisis riassunta in quel suo incessante viaggiare per l’Europa degli anni '30 e '40. Autentico intellettuale senza frontiere in un periodo di crisi internazionale e chiusure nazionalistiche, l’artista aveva infatti scelto, in decisa controtendenza, di fare proprio delle principali capitali del vecchio continente le sedi più appropriate per la sua personale declinazione espressiva.
Ecco quindi la produzione degli anni parigini (1925-1939), fecondi di scoperte e maturazioni pittoriche, preceduti però dal periodo romano (1920-1924), quando de Pisis individua nella pittura il mezzo più consono alla sua creatività. Sono documentati anche i due soggiorni a Londra (1935 e 1938), importanti ai fini della precisazione del segno e della messa a punto di una personale tavolozza cromatica, nonchè gli anni del trasferimento a Milano (1940-1943), che preludono alla grande opera di Venezia (1943-1949), il momento più felice della sua maturità. Ma al centro di tutto c'è Ferrara, che resta per tutta la vita la Città dalle cento Meraviglie, vissuta nel giovanile incanto metafisico e filtrata prevalentemente attraverso la vena letteraria (in lui dominante fino alla metà degli anni '20), quasi una specie di aura che permea il suo sguardo sulle cose.
La mostra si concentra su alcune opere capitali di de Pisis realizzate durante i suoi soggiorni e ispirati ai generi che più l’hanno interessato: il paesaggio urbano, il ritratto e il nudo maschile, la natura morta. Del periodo romano spicca la "Natura morta con le uova" (1924) della Collezione Jesi (Pinacoteca di Brera), appositamente restaurata. Di segno metafisico, rivela i contatti del giovane artista con alcuni modelli contemporanei, tra cui Giorgio Morandi conosciuto a Bologna negli anni dell’università. A raccontare gli anni parigini ci sono i paesaggi urbani come il tormentato "Quai de la Tournelle" (1938) o il "Marinaio francese" (1930). Testimonia invece la permanenza londinese il dittico "La strada di Londra" e "La casa di Newton" (1935), immagini emblematiche delle atmosfere percepite in quegli anni.
Infine, sarà ricostruita per la prima volta (anche se solo in parte) la donazione che de Pisis fece nel 1941 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, un nucleo di dodici dipinti che doveva rappresentare la sua complessa e incessante ricerca espressiva.
 

Guarda il servizio del Tg Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia