10°

18°

Arte-Cultura

Il pittore ed il collezionista

Il pittore ed il collezionista
0

Stefania Provinciali

Chi visita in questi giorni estivi la Fondazione Magnani Rocca e la sua collezione permanente non può non soffermarsi sui dipinti e sulle carte di Filippo de Pisis presenti nella collezione permanente aperta al pubblico. Il pittore di Ferrara, protagonista dell’arte del Novecento, è infatti uno degli artisti ( il secondo dopo Giorgio Morandi) più rappresentati nella raccolta del raffinato collezionista Luigi Magnani. Le opere della collezione, parte della grande mostra su de Pisis che aprirà il 13 settembre, ripercorrono non solo alcuni aspetti della pittura depisisiana ma anche, in una lettura cronologica, l’amicizia che legò quest’ultimo al collezionista musicologo, a partire dal primo incontro romano nel 1941, al Teatro delle Arti, sulle note dell’opera mozartiana Bastiano e Bastiana.Tre sono i dipinti datati 1941 che entrano nella collezione della Villa dei Capolavori, a Mamiano. W Mozart appartiene alla serie di opere realizzate da de Pisis dopo il ritorno da Parigi, avvenuto nel 1939, e l’elezione di Milano a città di residenza e rappresenta non solo l’omaggio al musicista ma anche la nascita di un’amicizia legata da comune passione. Interno dello studio, il secondo dipinto destinato a Magnani nel 1941, coglie il pittore quando, reduce dai successi di Parigi e di Londra, si trasferisce nell’appartamento milanese di via Rugabella; quasi una sorta di rito iniziatico per prendere veramente possesso di qualcosa, fisicamente ed emotivamente. La scena è di gusto teatrale ed emerge la consapevolezza della caducità di ogni cosa creata, sentita o vista che spingeva il sensibilissimo e inquieto artista a cercare di sottrarre col pennello attimi d’incanto al tempo fuggente. Tacchino, il terzo dipinto per Magnani del 1941, mostra un volatile rigido e appeso – quasi un albatro giustiziato - che tanto ricorda gli animali martirizzati di Chaïm Soutine, del quale de Pisis era solito frequentare l’atelier ma anche le composizioni di Rembrandt, simbologie del destino dell’uomo. E proprio Gli albatri del 1945, riportano al senso di illusorietà della vita là dove la luce d’argento che trascolora dal cielo temporalesco evidenzia i corpi degli uccelli riversi sulla spiaggia, La collezione di Magnani di opere depisisiane comprende Pan (Figura con flauto), del 1944 che per atmosfera, soggetto e trattamento pittorico, rimanda all’opera di de Pisis illustratore de I carmi di Catullo. E ancora Tromba sulla spiaggia, eseguito nel 1946, dall’atmosfera metafisica e fantastica, in cui l’inedito rapporto che l’autore instaura tra la tromba e il paesaggio marino si tramuta in capacità di cogliere un respiro universale vicino alla concezione teorica e della pittura di de Chirico. Paesaggio e Ritratto, acquerelli del 1937, appartengono agli anni parigini dell’artista mentre l’acquerello Figura in un interno rientra tra degli infiniti fogli che compongono il corpus dell’impetuosa grafica depisisiana.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery