-1°

Arte-Cultura

Il pittore ed il collezionista

Il pittore ed il collezionista
0

Stefania Provinciali

Chi visita in questi giorni estivi la Fondazione Magnani Rocca e la sua collezione permanente non può non soffermarsi sui dipinti e sulle carte di Filippo de Pisis presenti nella collezione permanente aperta al pubblico. Il pittore di Ferrara, protagonista dell’arte del Novecento, è infatti uno degli artisti ( il secondo dopo Giorgio Morandi) più rappresentati nella raccolta del raffinato collezionista Luigi Magnani. Le opere della collezione, parte della grande mostra su de Pisis che aprirà il 13 settembre, ripercorrono non solo alcuni aspetti della pittura depisisiana ma anche, in una lettura cronologica, l’amicizia che legò quest’ultimo al collezionista musicologo, a partire dal primo incontro romano nel 1941, al Teatro delle Arti, sulle note dell’opera mozartiana Bastiano e Bastiana.Tre sono i dipinti datati 1941 che entrano nella collezione della Villa dei Capolavori, a Mamiano. W Mozart appartiene alla serie di opere realizzate da de Pisis dopo il ritorno da Parigi, avvenuto nel 1939, e l’elezione di Milano a città di residenza e rappresenta non solo l’omaggio al musicista ma anche la nascita di un’amicizia legata da comune passione. Interno dello studio, il secondo dipinto destinato a Magnani nel 1941, coglie il pittore quando, reduce dai successi di Parigi e di Londra, si trasferisce nell’appartamento milanese di via Rugabella; quasi una sorta di rito iniziatico per prendere veramente possesso di qualcosa, fisicamente ed emotivamente. La scena è di gusto teatrale ed emerge la consapevolezza della caducità di ogni cosa creata, sentita o vista che spingeva il sensibilissimo e inquieto artista a cercare di sottrarre col pennello attimi d’incanto al tempo fuggente. Tacchino, il terzo dipinto per Magnani del 1941, mostra un volatile rigido e appeso – quasi un albatro giustiziato - che tanto ricorda gli animali martirizzati di Chaïm Soutine, del quale de Pisis era solito frequentare l’atelier ma anche le composizioni di Rembrandt, simbologie del destino dell’uomo. E proprio Gli albatri del 1945, riportano al senso di illusorietà della vita là dove la luce d’argento che trascolora dal cielo temporalesco evidenzia i corpi degli uccelli riversi sulla spiaggia, La collezione di Magnani di opere depisisiane comprende Pan (Figura con flauto), del 1944 che per atmosfera, soggetto e trattamento pittorico, rimanda all’opera di de Pisis illustratore de I carmi di Catullo. E ancora Tromba sulla spiaggia, eseguito nel 1946, dall’atmosfera metafisica e fantastica, in cui l’inedito rapporto che l’autore instaura tra la tromba e il paesaggio marino si tramuta in capacità di cogliere un respiro universale vicino alla concezione teorica e della pittura di de Chirico. Paesaggio e Ritratto, acquerelli del 1937, appartengono agli anni parigini dell’artista mentre l’acquerello Figura in un interno rientra tra degli infiniti fogli che compongono il corpus dell’impetuosa grafica depisisiana.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti