15°

Arte-Cultura

Letti per voi - "Marina Bellezza"

0
Giuseppe Marchetti
Il successo che avvolse tre anni or sono il primo romanzo di Silvia Avallone, «Acciaio», pubblicato da Rizzoli, non permise di leggere il libro con la concentrazione e la calma dovute all'opera di una esordiente. Fu un successo sventolato come una bandiera, e quindi dovuto più alla chiacchiera che ai giudizi meditati. Giudizi che ora, invece, possiamo e dobbiamo usare per il secondo libro dell'Avallone, «Marina Bellezza» sempre edito da Rizzoli. Un romanzo, certo; un romanzo di spessore, ponderoso nella concezione del meccanismo descrittivo e sentimentale e molto ambizioso nel cercare di rivelare le segrete speranze di Marina e di Andrea dentro un mondo di ambiguità, soprusi e allettamenti che si spacca, via via che viene tentato, mostrando i filamenti maligni di una profonda malattia di sempre. Un romanzo, certo, alla ricerca di una virtù consolatoria, e di una sapiente e nitida ambiguità tra il fare e il dire, tra il fuggire e l'ostentarsi, tra l'ansia di offrirsi e la passione di ritrarsi. Un romanzo, certo, nel quale però una travolgente verbosità semina descrizioni, idee e dialoghi in un parlato continuo dove, invece, la scrittura dovrebbe diventare asciutta, essenziale, rigorosa, cioè scritta, letteraria e, possibilmente, esemplare. «Marina Bellezza» è un fiume di parole che scorre senza sosta uccidendo così il silenzio, il sospeso e magico silenzio della lettura. A tratti, tuttavia, l'Avallone avverte il peso di un tale condizionamento, per fortuna. E allora il flusso della narrazione rallenta, si fa più cauto e consapevole, diventando un flusso in crisi, come è in crisi il personaggio di Andrea quando comincia a prender forma in lui il progetto della cascina, un «tornare indietro» che non è quell'orrendo «si crepò il cuore» di pagina 129 e nemmeno le banalità di «Senti, non è che hai una birra?»  di pagina 256, e nemmeno l'ovvietà di «Marina uscì dalla vasca e s'infilò l'accappatoio» di pagina 384, tanto per fare qualche esempio tra i molti che, purtroppo, l'Avallone ha usato con improvvida prodigalità.  Tuttavia, tra Andrea e Marina, tra il sogno del ritorno alla terra e il danzare e il cantare nei centri commerciali, tra il figlio dell'ex sindaco di Biella e la figlia di una madre che «l'aveva accompagnata ai provini di Teleritmo» cresce il romanzo, un po' lento e un po' sconclusionato, ma volonterosamente tenace nel voler passare attraverso la cruna dello stile. E ciò fa onore al libro e alla sua giovane autrice.
Marina Bellezza
Rizzoli, pag. 510, 18,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Scientifico e tecnici, il «sorpasso»

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

SALA BAGANZA

Addio ad Anna, pilastro del volontariato

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

1commento

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

La nuova Kia Rio Il video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv