12°

Arte-Cultura

Hollywood, il buio dietro le luci

Hollywood, il buio dietro le luci
Ricevi gratis le news
0

Elissa Piccinini
E' scanzonato, sardonico, caustico e soprattutto politicamente scorretto. Molto scorretto. Non ha peli sulla lingua, ma anzi prova un robusto piacere a far piovere fango sul pluristellato mondo hollywoodiano e sul suo indotto. Lui («ça va sans dir») è James Ellroy, lo scrittore che ha raccontato il cuore nero di L.A. con più odio (ma anche con più amore) di qualsiasi altro. La sua ultima prova narrativa, «Ricatto» (Einaudi, pp. 78, euro 10,00), è un corrosivo, sarcastico divertissement che ha come protagonista-narratore un certo Freddy Otash, ex poliziotto corrotto nell’America degli Anni Cinquanta, un ricattatore che gestiva una rete di spionaggio volta a raccogliere informazioni su tradimenti e intrighi delle celebrità, poi divenuto investigatore privato e fonte ben remunerata della rivista scandalistica «Confidential» («folle Magna Carta della nostra epoca drogata e fregata», «Santo Graal di una generazione sconvolta»). Ma lo statuto di questo narratore d’eccezione (già personaggio dei romanzi «Sei pezzi da mille» e «Il sangue è randagio» nonché ispiratore di alcuni passaggi del capolavoro ellroyano «L.A. Confidential») è in questo caso assolutamente sui generis. Ellroy, infatti, con gusto beffardo   ne fa un’anima purgatoriale, che, rinchiusa nella Cella 2607 dell’Istituto di Pena del Purgatorio dei Perversi, nel Braccio degli Sconsiderati Scassafamiglie, riceve rimproveri, provocazioni e soprattutto roventi pungolate nel sedere con attizzatoi incandescenti dalle sue ex vittime terrene.
In purgatorio, racconta Freddy, «sei intrappolato nel corpo che avevi sulla terra nel momento in cui sei morto. Da mangiare c’è solo cibo da aereo (classe economica). Niente alcol, niente intrighi, niente donne». Un vero inferno (ops, scusate, purgatorio!), insomma, per questo artista dell’estorsione la cui vita ruotava proprio attorno ad alcol, intrighi e donne. I Guardiani purgatoriali hanno però promesso a Otash che in cambio di una sua confessione e del suo pentimento potrà riottenere il corpo che aveva negli anni Cinquanta, a patto di entrare in contatto telepatico con un certo «scrittore terrestre di nome James Ellroy» e di rivelargli tutti i suoi segreti.  Ma, convinto da fiamme e forconi, alla fine Freddy accetta lo scambio telepatico ed ecco che Ellroy e Otash fondono le loro menti e un fiume di fango comincia a scorrere travolgendo nomi illustri del «jet set» hollywoodiano anni Cinquanta. Da Liz Taylor, Marilyn Monroe e Ava Gardner a Ingrid Bergman, Katharine Hepburn e Jackie Kennedy, da Montgomery Clift, James Dean e Robert Mitchum a JFK, Burt Lancaster e Fritz Lang, ogni nome è infangato, investito da uno tsunami di depravazione e laidume. E così il povero Otash, così primitivamente corrotto e corrompibile, col suo adamantino credo criminale  finisce col sembrare un angioletto, a confronto col disvelamento di una cotale abiezione morale dilagante (per quanto poi, si scoprirà, un omicidio a sangue freddo l’ha pur commesso anche lui e la cosa ancora lo tormenta). Il gioco ellroyano è, in definitiva, virulento e divertente, così brutalmente schietto da non mostrare neppure una smagliatura di forzata mistificazione.
Ellroy è sarcastico e «turpiloquente», scanzonato e venefico, e questo «Ricatto» è quanto di più gustosamente ellroyano ci si possa aspettare. Il gioco metanarrativo fra l’Ellroy scrittore/autore e l’Ellroy personaggio/scrittore che condivide parole e racconto col narratore Freddy Otash in una «collaborazione cancerogena» adrenalinica ed esasperata è stuzzicante e non affettato. E così, mentre i lettori più attenti agli aspetti stilistici e tecnici dei testi  possono sicuramente divertirsi ad attribuire e distribuire ruoli e funzioni letterarie,  gli altri   lettori possono ammirare  la grottesca beffa narrativa (e quanto di boccaccesco vi si potrebbe ritrovare!)  e  rimanere storditi e stupefatti di fronte allo smascheramento di piaghe morali suppuranti che contaminano icone hollywoodiane in odore di santità massmediatica (il suo «secchio del fango» lo definisce Otash). La struttura narrativa, dunque, si rivela meccanismo ben oliato e la lettura scorre con brio e leggerezza, sferzata da frustate di trivialità linguistica.  E così nell’attesa del nuovo romanzo di Ellroy, «Perfidia» (nel 2014 per  Einaudi) godiamoci questo «Ricatto».
Ricatto - Einaudi, pag. 78, euro 10,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS