23°

Arte-Cultura

Hollywood, il buio dietro le luci

Hollywood, il buio dietro le luci
0

Elissa Piccinini
E' scanzonato, sardonico, caustico e soprattutto politicamente scorretto. Molto scorretto. Non ha peli sulla lingua, ma anzi prova un robusto piacere a far piovere fango sul pluristellato mondo hollywoodiano e sul suo indotto. Lui («ça va sans dir») è James Ellroy, lo scrittore che ha raccontato il cuore nero di L.A. con più odio (ma anche con più amore) di qualsiasi altro. La sua ultima prova narrativa, «Ricatto» (Einaudi, pp. 78, euro 10,00), è un corrosivo, sarcastico divertissement che ha come protagonista-narratore un certo Freddy Otash, ex poliziotto corrotto nell’America degli Anni Cinquanta, un ricattatore che gestiva una rete di spionaggio volta a raccogliere informazioni su tradimenti e intrighi delle celebrità, poi divenuto investigatore privato e fonte ben remunerata della rivista scandalistica «Confidential» («folle Magna Carta della nostra epoca drogata e fregata», «Santo Graal di una generazione sconvolta»). Ma lo statuto di questo narratore d’eccezione (già personaggio dei romanzi «Sei pezzi da mille» e «Il sangue è randagio» nonché ispiratore di alcuni passaggi del capolavoro ellroyano «L.A. Confidential») è in questo caso assolutamente sui generis. Ellroy, infatti, con gusto beffardo   ne fa un’anima purgatoriale, che, rinchiusa nella Cella 2607 dell’Istituto di Pena del Purgatorio dei Perversi, nel Braccio degli Sconsiderati Scassafamiglie, riceve rimproveri, provocazioni e soprattutto roventi pungolate nel sedere con attizzatoi incandescenti dalle sue ex vittime terrene.
In purgatorio, racconta Freddy, «sei intrappolato nel corpo che avevi sulla terra nel momento in cui sei morto. Da mangiare c’è solo cibo da aereo (classe economica). Niente alcol, niente intrighi, niente donne». Un vero inferno (ops, scusate, purgatorio!), insomma, per questo artista dell’estorsione la cui vita ruotava proprio attorno ad alcol, intrighi e donne. I Guardiani purgatoriali hanno però promesso a Otash che in cambio di una sua confessione e del suo pentimento potrà riottenere il corpo che aveva negli anni Cinquanta, a patto di entrare in contatto telepatico con un certo «scrittore terrestre di nome James Ellroy» e di rivelargli tutti i suoi segreti.  Ma, convinto da fiamme e forconi, alla fine Freddy accetta lo scambio telepatico ed ecco che Ellroy e Otash fondono le loro menti e un fiume di fango comincia a scorrere travolgendo nomi illustri del «jet set» hollywoodiano anni Cinquanta. Da Liz Taylor, Marilyn Monroe e Ava Gardner a Ingrid Bergman, Katharine Hepburn e Jackie Kennedy, da Montgomery Clift, James Dean e Robert Mitchum a JFK, Burt Lancaster e Fritz Lang, ogni nome è infangato, investito da uno tsunami di depravazione e laidume. E così il povero Otash, così primitivamente corrotto e corrompibile, col suo adamantino credo criminale  finisce col sembrare un angioletto, a confronto col disvelamento di una cotale abiezione morale dilagante (per quanto poi, si scoprirà, un omicidio a sangue freddo l’ha pur commesso anche lui e la cosa ancora lo tormenta). Il gioco ellroyano è, in definitiva, virulento e divertente, così brutalmente schietto da non mostrare neppure una smagliatura di forzata mistificazione.
Ellroy è sarcastico e «turpiloquente», scanzonato e venefico, e questo «Ricatto» è quanto di più gustosamente ellroyano ci si possa aspettare. Il gioco metanarrativo fra l’Ellroy scrittore/autore e l’Ellroy personaggio/scrittore che condivide parole e racconto col narratore Freddy Otash in una «collaborazione cancerogena» adrenalinica ed esasperata è stuzzicante e non affettato. E così, mentre i lettori più attenti agli aspetti stilistici e tecnici dei testi  possono sicuramente divertirsi ad attribuire e distribuire ruoli e funzioni letterarie,  gli altri   lettori possono ammirare  la grottesca beffa narrativa (e quanto di boccaccesco vi si potrebbe ritrovare!)  e  rimanere storditi e stupefatti di fronte allo smascheramento di piaghe morali suppuranti che contaminano icone hollywoodiane in odore di santità massmediatica (il suo «secchio del fango» lo definisce Otash). La struttura narrativa, dunque, si rivela meccanismo ben oliato e la lettura scorre con brio e leggerezza, sferzata da frustate di trivialità linguistica.  E così nell’attesa del nuovo romanzo di Ellroy, «Perfidia» (nel 2014 per  Einaudi) godiamoci questo «Ricatto».
Ricatto - Einaudi, pag. 78, euro 10,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

3commenti

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

anteprima gazzetta

Omicidio-suicidio: Felegara sotto choc

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

convegno

Barilla, Chiesi e Dallara: la lezione in Università di tre "big"

"Quarta Categoria"

Oggi un derby "Special": Reggiana-Parma

politica

Elezioni amministrative, si vota l'11 giugno. Ballottaggi il 25

5commenti

tragedia

39enne muore in moto a Pescara, un rene "donato" a Parma

giovedi'

«Parma 360»: uno speciale sul festival

carcere

La denuncia di Antigone: "A Parma 603 detenuti per 350 posti"

omicidio

Delitto Habassi, chiuse le indagini: "C'è stata premeditazione"

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

3commenti

elezioni 2017

Salvini giovedì 30 a Parma: "Per sostenere la candidatura della Cavandoli"

2commenti

tribunale

Zebre Rugby, concordato in bianco: scongiurato il fallimento

Cambio alla presidenza, nominata la Falavigna, Pagliarini resta socio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Trump assume la figlia come dipendente federale

La testimonianza

Carminati: "Sono un fascista degli anni '70"

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

Musica

Stoccolma: finalmente Dylan ritirerà il Nobel

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon