-2°

10°

Arte-Cultura

Amore, donne ferite nell'anima

Amore, donne ferite nell'anima
0

Elisa Fabbri

Questi nove racconti, fino ad ora inediti, di Irène Némirovsky, confermano la straordinaria ed impetuosa forza narrativa dell’autrice, la stessa che abbiamo trovato in tutti i suoi romanzi. «Siamo stati felici» è un libro vibrante di emozioni intense, di poesia, di sensazioni travolgenti, di pulsioni immediate e di amarezza. L’autrice rivela la sua abbagliante capacità introspettiva attraverso una prosa intimistica che scruta nel profondo cogliendo percezioni, dolori, passioni. Sono racconti sulla ricerca dell’amore, e terminano quasi tutti con il disincanto, con la disillusione e la perdita. Attonite, ghiacciate e spente le protagoniste ricordano i loro attimi eterni e fatali, le occasioni perdute, i rimpianti per ciò che avrebbe potuto essere e non è stato, per ciò che era stato e che non è più. L’autrice ci pone di fronte queste anime ferite, prive di gioia, sofferenti. Thérèse ritrova in un caffè un vecchio amico e rivive con torbida bramosia l’attrazione che aveva per lui, l’inquietudine di quei giorni quando, pur avendo accanto il fidanzato, desiderava la vicinanza dell’amico. L’ambiguità del suo sentimento trascorso la turba ancora, in quel caffè, poi a pranzo, mentre le prime brezze autunnali fanno rabbrividire, e il cielo rosa volge al tramonto. Gli ambienti, i paesaggi sono resi con perfezione pittorica e con uno struggente lirismo. La donna, colta da un’improvvisa malinconia, si chiede se lui l’abbia mai amata, mentre ripensa all’ardore del proprio anelito. Le «antieroine» di questi racconti sono spesso donne di quarant’anni che stanno sfiorendo e che tornano con la memoria ai loro sentimenti totalizzanti, soffrendo per il silenzio del cuore. Ci sono tanti tipi d’amore e per questo vivere è così difficile. «Ho sempre avuto sete d’inquietudine» pensa la protagonista rivelando il proprio tormento, la tensione verso un amore che lacera e non arreca gioia. Queste pagine rivelano il tedio silenzioso e privo di luce oppure l’eccitazione appassionata e conturbante senza luoghi intermedi dello spirito. Il contatto della mano è ardente come una scottatura, il «fremito voluttuoso» è una vampata che subito si spegne di fronte alla triste realtà. Resta solo la rassegnazione. Tutte queste donne umbratili e vinte si domandano se sia più importante amare in modo assoluto, bruciante, soffrendo per i tradimenti, i distacchi, la disparità di sentimenti, oppure vivere un amore sereno, quasi amicale, senza turbamenti, senza la violenza della passione. In una notte di fine estate Silvie dice a se stessa «dell’amore ho preso unicamente quello che ha di grave, di profondo, di simile alla morte... non appena il sentimento è più profondo suscita dolore.». Amare può essere tragico, può portare ad altezze siderali poi diventare una prigione d’angoscia. «L’amore è divorante, inebria, brucia», la felicità è sempre impregnata di sofferenza. Una donna abbandonata dal marito torna con la figlioletta nel villaggio dove vive la sorella. Ha amato troppo ed è confusa e agitata. La sorella e le amiche «zitelle» hanno una serenità e una pace che lei non ha conosciuto. Eppure confiderà loro: «Sono stata infelice ma ricca». Perché le esperienze affettive dirompenti lacerano l’anima ma sono anche portatrici di una pienezza che resta patrimonio della memoria per il resto della vita.

Siamo stati felici
Passigli, pag. 157, euro 14,00

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

rapper

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

documentari

Oscar: il parmigiano Rosi agguanta la nomination con "Fuocoammare"

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Sessanta cellulari in casa per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

carabineri

Sessanta cellulari per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

2commenti

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

2commenti

radio parma

Pizzarotti: "Piazza della Pace, serve presidio fisso: ma non di militari" Video

22commenti

big match

Venezia-Parma: sold-out (per i tifosi crociati)

Per chi resta a casa: diretta su Tv Parma (domenica 14.30)

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

sorbolo

Tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima lo beffa

1commento

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

privacy

L'Università di Parma tutela gli studenti che cambiano sesso: saranno "alias"

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

6commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di tre donne e quattro uomini: le vittime salgono a 16

gran bretagna

Brexit, la Corte dà torto al governo May: "Voti il Parlamento"

SOCIETA'

salute

I pericoli delle patate «tossiche»

video

La videocandidatura del "Pizza" è social-ironica

SPORT

sci

Valanga rosa: Plan de Corones vince la Brignone, la Bassino 3/a

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto