Arte-Cultura

L'innovativo artista francese e la sua originale visione della realtà

L'innovativo artista francese e la sua originale visione della realtà
Ricevi gratis le news
0

Edda Lavezzini Stagno

Duchamp Re-made in Italy» è il titolo della rassegna in corso alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma.  Opere storiche dell’artista francese che fanno parte della donazione di Arturo Schwarz raccontano le mostre che Duchamp fa in Italia nel 1964 e 1965, influenzando il lavoro di alcuni nostri artisti come Baj, Dangelo, Patella e il giovane Baruchello, diventato poi grande amico di Marcel. Ma Duchamp, che vive la sua stagione italiana non all’inizio della carriera, ma alla fine, ha qualche contatto in Italia già tra il ’52 e il ’54 nel contesto culturale aperto al Surrealismo e al Dada.  Proprio nel ’54, con l’apertura della libreria di Schwarz, inizia una collaborazione tra il gallerista scrittore, critico e bibliofilo, e l’artista «provocatore». A proposito della Donazione Schwarz alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna (1998) va detto che si tratta di una donazione rilevante: circa cinquecento tra dipinti, sculture, opere grafiche e fotografie.
Oltre settanta opere, alcune delle quali esposte oggi allo GNAM, riguardano Marcel Duchamp, indubbiamente il più rappresentato e studiato dallo stesso Schwarz, che a Milano con la mostra del 1964, si rivela insostituibile nella promozione dell’artista negli anni del «boom», prima che la cultura del ’68 ne divulgasse il pensiero e le opere.
L’anno successivo è a Roma la seconda mostra dedicata all’artista normanno (Rouen 1887 - Neuilly-sur-Seine 1968). Nello spazio di via Condotti, Dino Gavina,imprenditore colto e geniale, inaugura lo studio esponendo solo sedie«Wassily» di Breuer e Re-made di Duchamp.
L’insolito allestimento realizzato da Carlo Scarpa, sorprende l’artista che considera questa di via Codotti la più bella mostra  mai avuta. Duchamp sarebbe contento anche della mostra in corso a Roma fino al 9 febbraio 2014, allestita per ricordarlo 50 anni dopo il suo viaggio in Italia e 100 anni dopo la creazione del primo Ready-made: «Ruota di bicicletta» (1913).
Ma come nasce questo termine? La risposta ci viene dall’artista stesso: «Già nel 1913,  ebbi la felice idea di montare una ruota di bicicletta su uno sgabello di cucina e di osservarla mentre girava. [...] A New York nel 1915 comprai in un negozio di ferramenta una pala per spalare la neve sulla quale scrissi ''in previsione di un braccio rotto''. Circa in quell’epoca mi venne in mente la parola ready-made per definire questo genere di lavori». Nel museo di Valle Giulia la rassegna, accompagnata dal catalogo Electa dove i contributi della sovrintendente Marini Clarelli e dei curatori Cecchetto, Coltelli e Cossu sono di grande aiuto, si apre col «Vaso fisiognomico col profilo di Duchamp» di Patella, con ritratti, fotografie d’epoca, e lettere. L’ olio del 1902, «Paysage à Blainville», dipinto da Duchamp a soli 15 anni, è l’omaggio a Monet che il giovane Marcel ammira e impara a conoscere su libri e nelle riproduzioni. I suoi «Scacchi da viaggio», molto frequenti nelle sue opere, rivelano la passione ereditata dai genitori per questo complesso gioco di strategia. Questa passione di Marcel è confermata da una sua frase scritta a vent’anni: «Dipingo per vivere e vivo per giocare a scacchi». Incuriosisce la «Boîte en valise», il cosiddetto «museo portatile» creato dall’artista per riunire, all’interno di una valigia Louis Vuitton, 70 pezzi riprodotti in miniatura. Destano molto interesse i filmati che vedono la partecipazione di Duchamp in veste di attore nel film girato da Baruchello nel 1964-65, e il filmato del 1926 con la collaborazione di Man Ray e Marc Allégret, dove sono utilizzati dischi ottici, precursori dell’optical art.
I 14 famosi ready-made replicati da Duchamp in accordo con Arturo Schwarz nel 1964/1965, «Ruota di bicicletta», «Scolabottiglie», «Fontana», «Portacappelli», «Aria di Parigi», «Pliant ...de voyage» e via di seguito, sono il cuore della mostra. Duchamp mira a stupire il proprio pubblico, arrivando a rivoluzionare il concetto stesso di opera d’arte: alla base del ready-made c’è infatti la volontà di utilizzare oggetti provenienti dal quotidiano che, inseriti all’interno dello spazio espositivo, acquistano nuovo spessore e dignità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

Orietta Berti in una foto d'archivio

Par condicio

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Intervista

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era

PGN

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

INSERTO

In edicola lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Arrestato un altro spacciatore di viale dei Mille

Foto d'archivio

carbinieri

Viale dei Mille, si mette in bocca le dosi di cocaina e inforca la bici: arrestato

polizia

Insegue e molesta la ex in Cittadella: la fuga finisce contro un'auto. E poi in cella

1commento

'NDRANGHETA

Sarcone, il nuovo re della cosca che tentava di intimidire i testimoni dell'affare Sorbolo

2commenti

POSTALLUVIONE

Ponte della Navetta, appalto all'impresa Buia

3commenti

Lutto

L'ultimo viaggio di Cavatorta

Colorno

Rubata l'auto a servizio di un malato di Sla

Avis

Izzi: «Pochi disposti a tenere gli stili di vita sani necessari per donare»

ODONTOIATRI

Falsi dentisti, c'è l'app per stanarli

NOCETO

Addio a Mario Reverberi, colonna del volontariato

Appello

Il sindaco di Collecchio: «Cerchiamo padroni per 15 cani»

1commento

san leonardo

Commerciante straniero permette di fermare il ladro d’auto italiano

2commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

8commenti

OSPEDALE

Day hospital oncologico al Cattani: lavori verso la conclusione. Ecco come sarà: foto

Intervento da 1,3 milioni di euro. Parcheggi riservati ai pazienti in cura

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

15commenti

FATTO DEL GIORNO

Giovanni Reverberi, parmigiano prigioniero a Dachau: la sua storia in un libro toccante Video

La nipote di Reverberi, Natalia Conti, è fra coloro che tengono viva la memoria di quanto accadde in quegli anni

TG PARMA

Le elezioni 2018 costeranno 584mila euro al Comune di Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'indispensabile ruolo di Silvio l'ineleggibile

di Vittorio Testa

2commenti

L'ESPERTO

Un immobile in successione? Si può vendere. Ecco come

ITALIA/MONDO

afghanistan

Attaccata la sede di Save The Children: almeno 11 feriti

PIACENZA

Tenta di gettarsi dal ponte, i carabinieri lo salvano

1commento

SPORT

GAZZAFUN

Vota i grandi dello sport di Parma (e non)

TENNIS

Australian Open, l'eterno Federer in semifinale. Contro la sorpresa Chung

SOCIETA'

GUSTO

Carbonara: ecco la vera ricetta romana  Video

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

3commenti

MOTORI

novita'

Honda Civic, finalmente il diesel. Il 1.6 spiegato in tre mosse

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video