Arte-Cultura

Acqua, terra, vento e anima

Acqua, terra, vento e anima
0

Stefania Provinciali

In uno spazio tanto grande quanto suggestivo, i chiostri di San Pietro a Reggio Emilia, le opere di Abel Herrero trovano ideale collocazione. Da ogni lato le si guardi, da vicino o da lontano, le suggestioni cambiano come cambiano gli effetti di luce e cromia sulle tele, quindici accostate a cinque vasi in marmo. Rimane ferma l’idea di base, di un ciclo raffigurante stati diversi della materia organica, fatta degli elementi essenziali della vita come l’acqua e l’aria, in senso più ampio, fatta degli elementi in movimento che si compongono in materia offrendo uno spiraglio di certezza per frantumarsi poi nell’infinito della materia stessa. Accomunati da un filo rosso mentale, che nulla toglie alla corposità della composizione, i dipinti sono concepiti secondo l’azione del togliere dall’ampia campitura il colore così da suggerire le trame di un mare buio, in tempesta, o di una terra dove le messi sono sfiorate dal vento, quasi alla ricerca di una verità celata, nascosta, irraggiungibile. Un mondo oscuro che si scontra con la visionarietà della mente. La mostra, a cura di Bruno Corà, visibile fino al 10 novembre, si inserisce nell’ambito delle attività espositive promosse da Assessorato ai Progetti Speciali e Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio Emilia, e propone le opere più recenti dell’artista di origine cubana residente in Italia, tra Parma e la Toscana, dal 1994. «Invasi» è il titolo dell’esposizione, allusivo di un percorso creativo che intende porre quesiti, più che offrire risposte. La risposta sta nell’occhio e nella mente dello spettatore che può cogliere l’infinita serie di rimandi alla vita che il tema suggerisce. Dal punto di vista formale in primo piano emerge l’evoluzione della ricerca pittorico-plastica di Herrero che nel 2010 a L’ Avana, con la mostra «Osservatorio», aveva dedicato un consistente numero di opere a celebrare i 500 anni della creazione del telescopio di Galileo Galilei. In quell’occasione,  Herrero aveva ideato e realizzato un articolato nucleo di dipinti e di opere plastiche che visualizzavano aspetti naturali, concetti scientifici e dimensioni poetico-immaginarie. Dimensioni queste ultime che tuttavia l’artista non abbandona annoverando nel nuovo cammino metafore e visioni immaginifiche, pur facendo emergere la realtà dal rapporto con la storia e la conflittualità del quotidiano. Ma non per questo la visione è «oscura». Etica ed estetica si compensano e la forza dell’immagine distoglie dal «male» mentre le forme di quei «cinque vasi comunicanti», tutte diverse, suggeriscono messaggi inascoltabili o, se si vuole, inafferrabili all’umano sentire. Abel Herrero è nato nel '71 a L'Avana, Cuba, città dove ha iniziato gli studi d’arte e la sua attività espositiva, proseguita poi in Italia con importanti partecipazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia