Arte-Cultura

Nel paese di Zuccherofilato

Ricevi gratis le news
0

Marta Silvi Bergamaschi

Nel paese di Zuccherofilato vive la Gallina che fa le uova d’oro,- disse il Pappagallo della padrona al Conigliettobianco. Il Coniglietto pensò giorno e notte alla Gallina dalle uova d’oro, poi decise di andarla a cercare per sposarla. Partì all’alba e, cammina cammina, il paese di Zuccherofilato non lo trovava mai. Chiese a uno Scoiattolo che giocava su una pianta: - Mi sai dire quale strada conduce al paese di Zuccherofilato?
- Ci sono tre strade: una è diritta, una è storta, una è stretta. Non so quale sia quella che conduce al paese che cerchi. Non lo conosco.- -Grazie,- rispose il Coniglio. E se ne andò. Prese la strada diritta e va e vai la strada non finiva mai. Venne sera e poi notte. Il Coniglio era stanco; trovò un Prato e lì si fermò. Ma ecco che dal cielo cadde qualche gocciolina tiepida. –Piove,- disse il Coniglio, che non sapeva dove ripararsi. L’udì la talpa Peldicarbone che era sull’uscio di casa a guardar piovere. –Vieni, gli disse, riparati a casa mia. Il Coniglietto a malapena entrò: era una casa sottoterra, un corridoio lungo:-Che cosa fai in giro con questo tempo,- chiese la talpa. –Cerco la gallina che fa le uova d’oro,- rispose il Coniglio. –Davvero, non lo sapevo che esistesse una simile rarità.- 
-Me lo ha detto il Pappagallo,- rispose il Coniglio. –Il Pappagallo, esclamò la Talpa, proprio non lo conosco. E’ un animale serio?- 
-Altro che! Vive in casa con la padrona e riposa sulla sua spalla destra.- -Se è così!- Ma la Talpa non era molto convinta. Pensava che il Coniglio fosse un inguaribile ingenuo. Poi si addormentarono. Quando si svegliarono pareva ancora notte in casa della Talpa. Lontano, all’ingresso di casa, si scorgeva appena un filo di luce bianca.- E’ giorno, disse la Talpa, non senti i rumori del prato?- S’udiva un dolce fruscio che quasi emanava il calore di una musica. Il Coniglio ringraziò e se ne andò. Non pioveva: il cielo era azzurro e l’erba brillante. Il Coniglietto ritrovò la strada diritta e riprese a camminare. Verso mezzogiorno vide lontano tante casette bianche con i camini che fumavano. E’ forse il paese di Zuccherofilato, pensò il Coniglio. Sulla porta del paese c’era un gattone nero con gli occhi rossi che sembravano di fuoco. –Dove vai, chiese il gattone, se vuoi entrare devi fare tre riverenze, cinque passi indietro, cinque passi avanti e darmi un ciuffo del tuo pelo bianco.- Il Coniglietto fece tutto per bene ed entrò. –E’ questo il paese di Zuccherofilato?- chiese a una Chiocciola che prendeva il sole. –Non lo so, rispose la Chiocciola, io vivo nella mia casa e non so altro. –Il Coniglio se ne andò. Incontrò il Caprettogiallo e chiese: -E’ il paese di Zuccherofilato questo?- 
-E’ un paese, rispose gentile il Capretto, ma in verità non so dirti che nome abbia.- 
-Ci abita, per caso, la Gallina che fa le uova d’oro?- 
-Di galline ce ne sono tante, rispose il Capretto, ma non so proprio dirti se una faccia le uova d’oro. Le uova io le ho sempre viste bianche.- 
-Ho capito, grazie - rispose il Coniglio. Le casette bianche erano come un gregge di pecorelle. Il Coniglio chiese: -Siete fatte di zucchero filato?- 
-Oh no, risposero in coro, i bambini ci mangerebbero in un baleno.- Mi sono sbagliato, pensò il Coniglio. Trovò un altro paese, ma sulla porta c’era un Gattorosso che gli intimò: -Se vuoi entrare, devi fare tre salti con la coda diritta, tre con la coda storta e darmi due dei tuoi molti baffi.- Il Coniglio ubbidì. Dove sarà la Gallina che fa le uova d’oro, si chiedeva sottovoce il Coniglio. –Sulla montagna grigia vive una Gallina, gli rispose un Colombo dall’udito acutissimo, ma non so se faccia uova d’oro.- 
-Dov’è la montagna,- chiese il Coniglio.- 
-Lassù, è molto alta. Se hai bisogno sali sulla mia groppa: ti conduco io. Il Coniglio salì e volò alto: si vedevano sempre più piccine le casette bianche come granelli di riso sparsi in mezzo al prato. Il Colombo si fermò sulla cima della montagna. –Addio,- disse il Coniglio. Non cresceva un filo d’erba lassù; soltanto rocce dalle strane forme e il vento con una cove da far paura. –Gallina, chiamò il Coniglio, Gallina, dove sei?- Da una caverna nera uscì una Gallina tanto vecchia che appena si reggeva sulle zampe:-Che sei venuto a fare,- chiese la gallina. –Sono venuto a conoscere la Gallina che fa le uova d’oro.- -Ah, ah…rise la Gallina, grullo che sei! La Gallina che cerchi non è mai esistita.- -Mai?- 
-Mai, rispose la Gallina, hai creduto una simile cosa?- -Io sì, rispose il Coniglio, me lo ha detto il Pappagallo. E’ ricco e importante. Vive come un vero signore.- 
-Il Pappagallo è un imbroglione. Ora ride e dice: che credulone il Conigliobianco. Non credere più a tutto ciò che ti raccontano. Pensa con la tua bella testolina. Ricordalo. Credi agli onesti; esistono, te lo assicuro.- 
-Addio, ti ringrazio,- rispose mogio mogio il Coniglio. Dopo giorni e giorni di viaggio tornò a casa. –Sei tornato,- gli disse ridendo il Pappagallo. Il Coniglio neppure lo guardò. Vide la coniglietta rossa che lo aspettava e lo sposò. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande