10°

22°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Irma, Sirio e il caffè corretto

0

Gianni Croci

Irma e Sirio avevano finito di pranzare. Risotto agli asparagi, specialità di Irma, cotoletta di vitello impanata ben cotta come piaceva a Sirio, contorno di fagiolini al Parmigiano-Reggiano, albicocche e susine di stagione. Irma, tolti i piatti dalla tavola e dopo una passata sotto il rubinetto dell'acqua calda, li aveva sistemati nella lavastoviglie. Essendo in due in famiglia non c'era bisogno di lavare tutti i giorni. Un po' di economia faceva bene al bilancio familiare. Era il momento canonico del caffè, che Irma stava preparando nella piccola moka per due, regalo dell'amico Alceste che voleva celebrare la coppia felice durante una vacanza trascorsa a Rapallo con Sirio e Irma, qualche anno prima.
«Senti, Sirio, tu mi devi dire la verità: nella tua vita c'è o non c'è un'altra donna? Da un po', con me, sei tiepido e non soltanto nella carne, ma anche nelle carezze, nei baci, nelle gentilezze, nelle sfumature che fanno la spia a qualcosa di cangiato. Ti sei allontanato».
«Irma, sei sempre alle solite. Non hai proprio altro a cui pensare? Il mio lavoro mi porta in giro e debbo sgobbare per il becchime per noi due; il tempo per le donne dove lo trovo, dando per scontato che tu, Irma, sei la donna della mia vita?».
«Balle», sentenziò Irma gelida. Spense il beccuccio del gas. Preparò tazzine e cucchiaini, la zuccheriera per Sirio e il dolcificante per lei. Non riuscivi mai a capire se Irma diceva il vero o il falso. Inventato. Sirio era un uomo non dozzinale: alto, giovanile, spalle larghe, bellezza provocatoria da maschio; un po' timido e un po' sbruffone. Aveva ancora una bella testa di capelli neri, ondulati, sempre pettinati; gli occhi scaltri a seguire i battiti del cuore e la strategia del cervello. 
«Intanto che sei andato a far pipì ti ho corretto il caffè corretto: al cianuro. Vediamo se hai il coraggio di bere o di dirmi la verità».
La miscela nera fumava sul tavolo, mentre Sirio si raschiava la gola con l'indifferenza di un uomo che la sa lunga, non teme le minacce di sua moglie e conosce a fiuto i trucchi delle donne. Irma aveva scolato il suo caffè con gioia e con lo schiocco finale della lingua. Guardava Sirio e aspettava; non aveva fretta. Irma era gelosa. Gelosa. Gelosa. Gelosa. E la sua gelosia aveva tempo e pazienza.
«Sempre la solita pazza. Posso attraversare un momento di stanchezza, sentirmi giù di corda in un periodo in cui il lavoro non gira come dovrebbe e il capo ti stringe la corda del budget su cui ti trovi ancora in ritardo? Non posso venire a casa, raccontare tutto e ... sentirmi anche peggio».
Era estate. Fuori il cielo era luminoso. Trasparente. Una di quelle giornate in cui quando esci di casa e respiri l'aria a pieni polmoni, pensi che in un giorno così è impossibile morire. La morte non si confida con la luce e le tenebre risultano sconfitte.
«Io ho bevuto il mio caffè. Bevi il tuo, Sirio, e dimostrami che non hai un'altra donna. Non bere e sarà come confessare che sei poligamo, fedifrago, infedele, ingannatore, traditore, che hai messo le corna a me, Irma, tua legittima sposa».
Irma, una donna bella e di carattere, non scherzava sui sentimenti di Sirio e il suo fiuto la sapeva lunga su dove Sirio trascorreva il suo tempo libero e perché, quando si coricava a letto, si addormentava come un morto di sonno o un uomo senza pensieri e desideri.
«Bluffa, la puttana. Irma maledetta» pensava Sirio mentre, la faccia livida, guardava la tazzina ancora colma. Irma colse lo sguardo ansioso, pauroso e preoccupato di Sirio, ma non abbassò gli occhi, limitandosi a seguirlo attraverso l'impercettibile movimento delle sopracciglia. Sirio bevve il suo caffè che si era raffreddato: la testa gli cadde riversa sul tavolo senza una parola, un gemito, un sussulto, un gesto. Solo gli occhi erano ancora fissi, gelidi, su qualcosa che Sirio già non poteva più vedere. Nel caffè non furono trovate tracce di cianuro. Sirio era deceduto per arresto cardiaco. Fulminante. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Consiglio

Il bilancio del Comune, Dall'Olio: "Multe per 13 milioni". Duro scontro Bosi-Nuzzo

Nel 2016 avanzo di 54 milioni. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

3commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

4commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

Politica

Addio a Giorgio Guazzaloca: strappò il Comune di Bologna alla sinistra nel 1999

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport