21°

L'intervista

Alessandro Testa: «Con i miei gol voglio aiutare il Soragna»

In tre partite ha segnato quattro reti: «Speriamo di salvarci senza andare ai play-out»

Alessandro Testa

Alessandro Testa

0

 

Marco Bernardini
Quattro reti in tre partite per un totale di sei punti che hanno notevolmente rilanciato le quotazioni
del Soragna nella corsa alla salvezza diretta in Promozione. L’impatto di Alessandro Testa, preso dai Crociati già nel primo giorno della finestra invernale di mercato, sulla realtà neroverde è stato semplicemente devastante: non che ci fossero particolari dubbi o servisse chissà quale biglietto da visita perché, in fondo, il ragazzo di Fidenza, classe ‘90, che ha ritrovato in squadra il fratello maggiore Nicola, di quattro anni più «vecchio», i suoi gol li ha sempre fatti, essendosi aggiudicato nella scorsa stagione il titolo di capocannoniere in Prima a quota 25 centri in una Fontanellatese poi retrocessa. Quattro le segnature totali, tre in campionato più una di Coppa, nella fugace avventura di Noceto ma quando il Soragna lo cerca non ci pensa su troppo e l’esordio, in casa al cospetto del Fontana, è di quelli da incorniciare: doppietta, un palo, rigore ed espulsione procurati. Si ripete di nuovo a Cadelbosco e domenica per chiudere in bellezza un 2013 stratosferico a livello personale si permette di decidere il derby di Traversetolo con un delizioso pallonetto ai danni del «figlio d’arte» Bucci. Non poteva scegliere modo migliore di inaugurare le feste. «E’ stato un bel regalo per me e, soprattutto, i miei compagni considerando che la sera stessa si è tenuta la cena di squadra e ci siamo arrivati tutti col sorriso sulle labbra».
Che ambiente ha trovato a Soragna?
«C’è un grandissimo gruppo, mi hanno accolto molto bene fin da subito ma avevo già parlato più volte con il tecnico Barbieri e non è stata una grossa sorpresa. I primi contatti risalivano ad oltre un anno fa, poi, in un modo o nell’altro, la trattativa non riuscì mai ad andare in porto e mi è toccato aspettare più del dovuto».
Quanto ha influito la presenza di suo fratello Nicola?
«L’ho fatto anche per lui, volevo assolutamente giocare al suo fianco e non mi era ancora capitato in carriera. Ora riprenderà l’attività a gennaio dopo la rottura del perone, non vediamo l’ora di scendere in campo assieme».
Un rapido sguardo al passato: ai Crociati cos’è mancato per sfondare?
«Premettendo che mi sono lasciato benissimo con allenatore, dirigenza e compagni, la verità è che volevo giocare un po’ di più e lì diventava faticoso trovare spazio, alla luce dell’acquisto di Checchi. Qualcuno dirà che il doppio salto di categoria forse è stato azzardato, in parte può aver ragione però, onestamente, non mi sono pentito della scelta compiuta in estate e magari questi sei mesi in Promozione potranno rappresentare un nuovo trampolino di lancio».
Non più tardi di qualche mese fa ha provato invano a salvare la Fontanellatese a suon di gol. Quali ricordi conserva di quell’esperienza?
«A posteriori avrei preferito siglare qualche gol in meno e salvarmi, purtroppo in rosa c’erano pochi elementi d’esperienza e lo scotto, alla lunga, l’abbiamo pagato. Ero solo lì davanti, parecchi palloni giungevano a me e l’intesa col gruppo aveva raggiunto picchi elevatissimi: così era più facile buttarla dentro, peccato non sia bastato per restare in Prima».
Cosa chiede all’anno nuovo?
«Speriamo di disputare un girone di ritorno all’altezza delle ultime uscite e di salvarci il prima possibile senza passare dai play-out. Siamo motivatissimi, da neopromossi dovevamo superare la classica fase d’apprendistato e crediamo di possedere le carte in regola per tirarci fuori dalle sabbie mobili».
Dove trascorrerà il Natale?
«A Napoli dai miei parenti pronto a tornare più carico di prima».

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Emergenza furti spaccata al Centro Cittadella dello Spip

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

elezioni 2017

Cavandoli, la Lega: "Aspettiamo il suo sì alla candidatura"

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

tg parma

Festa tra gli albanesi di Parma nonostante il ko con l'Italia Video

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery