La trattativa

«Ricatto allo Stato? Napolitano ha detto sì». La testimonianza parmigiana

L'avvocato parmigiano Folli tra i legali al Colle racconta l'udienza alla Gazzetta

«Ricatto allo Stato? Napolitano ha detto sì». La testimonianza parmigiana
Ricevi gratis le news
5

Nel '93 Cosa nostra pose un aut aut per ottenere dei benefici per i detenuti. C'era la percezione di una matrice unitaria di ricatto allo Stato e destabilizzazione politica». Parola del testimone Giorgio Napolitano, davanti alla Corte d'assise di Palermo, ai magistrati e agli avvocati. Martedì, sala del Bronzino del Quirinale. L'aula di giustizia, a porte chiuse, si è trasferita sul Colle.

E tra i legali c'è anche lei, l'avvocato parmigiano Federica Folli. Insieme al collega palermitano Giovanni Di Benedetto, difende Antonino Cinà, il medico di Riina, Provenzano e Bagarella, condannato all'ergastolo per omicidio e imputato nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia. Se parti dalla domanda più scontata e banale («Era emozionata?»), si schermisce e poi (giustamente) liquida l'argomento in due parole: «L'idea di doverci andare era emozionante. Poi, è chiaro, il contesto era coinvolgente». 

Un presidente della Repubblica per la prima volta davanti a una Corte. Ma ha risposto a tutte le domande o, come ha sostenuto
qualche suo collega, in alcuni casi ha taciuto? 

Ha risposto, anche se in diversi casi ha detto «non ricordo», il che mi pare  assolutamente comprensibile, visto che si è parlato
anche di vicende di più di 20 anni fa..........L'intervista con tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ludovico

    30 Ottobre @ 22.13

    ...GENTE QUI BISOGNA FARE PULIZZIA ALTRIMENTI QUESTI CI CONTINUERANNO A PRENDERCI X IL CULO VITANATURALDURANTE....meditate gente!!!!

    Rispondi

  • Oberto

    30 Ottobre @ 08.18

    Il caso del Presidente Napolitano, tanto sbandierato sui giornali, il colle che dice si vado, poi no, poi si, poi no e poi finalmente si adegua alla costituzione italiana e come ogni cittadino, chiamato a testimonianza, si presenta davanti ai magistrati ( unico privilegio previsto per legge : essere ascoltato a domicilio) , non rappresenta la prima volta di un Presidente della Repubblica chiamato a testimoniare. In realtà non è il primo presidente, ma caso simile era capitato anche al Presidente Emerito Ciampi, sentito per il caso Telekom Serbia, che aveva acconsentito senza tante chiacchiere ad essere interrogato ( l'incontro con i magistrati avvenne a Castel Porziano, mi pare di ricordare). In quell'occasione il Presidente Ciampi rispose a tutte le domande, senza nessuna reticenza e senza nessun "non ricordo". Ah sapete poi come è finita la storia Telekom Serbia? In un modo molto interessante, mentre questa storia della trattativa mi puzza molto ( quando si comincia a dire "non ricordo" io mi agito).

    Rispondi

    • 30 Ottobre @ 11.43

      RISPONDE REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Napolitano è il primo presidente della Repubblica in assoluto ad essere sentito come testimone in un processo. Nessuno prima di lui. Ciampi, nel 2004, fu ascoltato dai pm di Torino nella fase di inchiesta per il caso Telekom Serbia.

      Rispondi

    • Alberto

      30 Ottobre @ 09.33

      condivido il fatto dei troppi "non ricordo". Secondo me ha taciuto la verità perchè troppo scomoda e imbarazzante per alcuni personaggi politici , lui compreso. Il dubbio rimane .

      Rispondi

      • HARRIS

        30 Ottobre @ 13.34

        C'è da chiedersi perchè fece distruggere le intercettazioni con Mancino. Ma a parte questo, io mi chiedo cosa ne pensano gli elettori del PD sul fatto che il loro partito ha voluto ancora Napolitano presidente.

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova