17°

32°

freschi

Addio a Giuseppina, messaggera di dolcezza

Vedova di Renzo Freschi ha gestito per anni la pasticceria di via XXII Luglio. Di origine toscana, iniziò l'attività a Parma nel dopoguerra.

Addio a Giuseppina, messaggera di dolcezza

Giuseppina Ruglioni

0

Fino al 1990 è stata la dolcissima messaggera di quel mondo piccolo che è via XXII Luglio. Dolcissima, non solo per il suo carattere, ma anche perchè trascorse una vita tra le cose dolci. Giuseppina Ruglioni vedova di Renzo Freschi, stimata ed apprezzata figura di pasticcera, è deceduta nei giorni soci all’età di 91 anni.
Nativa di Orentano di Pisa, un paesino tra le province di Pisa e Lucca, Giuseppina, si imparentò con i dolci quando si sposò con un maestro pasticcere, Renzo Freschi, anch’egli toscano proveniente dallo stesso paese di Giuseppina.
Nell’immediato dopoguerra i coniugi Freschi approdarono a Parma aprendo un negozietto in via XXII Luglio. Era il momento in cui altri pasticceri toscani scelsero la nostra città come trampolino di lancio, inizialmente facendo pattone e pattonini.
Erano tempi di magra, la guerra era terminata da pochi anni e soldi in giro ce n’erano pochi. Man mano le cose si normalizzarono e giunse quel tanto atteso boom economico che fece salire quasi tutti gli italiani in auto consentendo loro di acquistare le paste alla domenica. Renzo in laboratorio e Giuseppina al banco rappresentarono una coppia perfetta oltre che nella vita coniugale.
La pasticceria Freschi , dal negozietto iniziale, passò ad un bel negozio, sempre nella stessa strada, che ben presto si fece apprezzare per le delizie dolci e salate che Renzo creava nella sua magica officina dolce vegliata dalla foto appesa al muro della «sua» Fiorentina.
Infatti, Freschi, fu uno dei primi soci che aderì al «Viola Club Parma». Tante le specialità dei Freschi, oltre alla famosa torta «charlot», le pesche con il ripieno di cioccolata, le pizzette, i salatini, le tartine con maionese verace, le torte d’ogni tipo che cadenzarono le date più belle per tanti parmigiani.
E Giuseppina, dietro il banco, con il suo sorriso e quell’innata signorilità, era divenuta la regina delle paste. Il lavoro aumentava sempre più e, con il lavoro, anche gli anni e gli acciacchi quindi la decisione di scegliere un socio Evasio Ferrari, un pasticcere di valore che, con la moglie Luisa, portò avanti, dal 1990, la storica pasticceria cittadina.
Abilissima cuoca, Giuseppina, era imbattibile nel cucinare i piatti della sua Toscana : ribollita, pappa col pomodoro, crostini e tante altre specialità che si possono gustare là dove le antiche pietre dei palazzi ci parlano della storia illustre del nostro Paese.
La signora Freschi era legatissima alla famiglia : ai figli Grazia, insegnante, Stefano, avvocato come pure adorava i nipoti Veronica, Anna e Lorenzo. I funerali si svolgeranno questa mattina alle 8 partendo dalla Sala del Commiato della Villetta per il cimitero di Orentano dove Giuseppina riposerà accanto al suo amato Renzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

“Fame Reunion 2017”: il cast di “Saranno Famosi” sceglie ancora Salsomaggiore Terme

spettacoli

La reunion del cast di “Saranno Famosi” di nuovo a Salso. Grazie al crowdfunding

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Truffa ai danni di un'anziana

truffa

"Deve pagare la tassa rifiuti: lo dice la Ue": e si porta via 900 euro

traffico

Parma-Lucchese: ecco le modifiche alla viabilità

Il Comune: "Utilizzate il più possibile la tangenziale"

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

incidente

Schianto tra tre auto e una moto in A1: grave motociclista

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

2commenti

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione