12°

23°

MESSICO

L'inferno di Karla, stuprata 43mila volte

L'inferno di Karla, stuprata 43mila volte
Ricevi gratis le news
5

E’ sopravvissuta ai trafficanti messicani, ma a un prezzo disumano: Karla, 23 anni, ha rivelato di essere stata violentata 43.200 volte prima di sfuggire ai suoi aguzzini. Leggi il suo racconto choc.

E' sopravvissuta ai trafficanti messicani, ma ad un prezzo disumano: Karla Jacinto, una giovane di 23 anni, ha raccontato la sua storia alla Cnn, rivelando di essere stata violentata 43.200 volte.

Il suo racconto choc mette in luce la realtà brutale della tratta di esseri umani in Messico e negli Stati Uniti, che ha distrutto la vita di decine di migliaia di ragazze.

Per quasi quattro anni, la ragazza è stata violentata fino a 30 volte al giorno, 7 giorni alla settimana. Karla però ha subito abusi sessuali e maltrattamenti praticamente da sempre: «La prima volta avevo cinque anni, lui era un parente», ha spiegato.

A 12 anni, è stata poi presa di mira da un trafficante di esseri umani, un giovane di 22 anni che l’ha adescata a Città del Messico con parole gentili e una bella macchina, e l’ha convinta ad andarsene insieme a lui.

Per lei è stato l’inizio dell’inferno: «Iniziavano alle 10 di mattina e finivano a mezzanotte - ha raccontato - alcuni uomini ridevano di me perché piangevo, dovevo chiudere gli occhi per non vedere cosa mi facevano».

Poi, a 15 anni, ha avuto una bambina, usata dal suo stupratore come ricatto: se lei non avesse obbedito ai suoi ordini, lui avrebbe ucciso la figlia. Karla, liberata dai suoi aguzzini nel 2006, è una sostenitrice della battaglia contro i trafficanti e ha deciso di raccontare la sua storia a quante più persone possibile per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica su un problema crescente che riguarda tante giovani indifese.

Nel mese di luglio è andata in Vaticano, per parlare con Papa Francesco, mentre a maggio ha testimoniato davanti al Congresso Usa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    12 Novembre @ 09.55

    brundofrancesco@libero.it

    Capisco il dolore e l'angoscia di questa persona, ma aver contato quante volte è stata è stata violentata mi sembra eccessivo, facendo un calcolo da ragioniere, per 5 anni, sono 8.650 volte all'anno, diviso 365 giorni in un anno( compreso il periodo mestruale) sono 23 volte al giorno, ogni commento è superfluo, ma sa tanto di bufala.

    Rispondi

    • gherlan

      12 Novembre @ 13.13

      è più o meno quello che avevo postato io in mattinata, solo in maniera più ironica e meno "ragionieristica"; chissà, avrò urtato l'animo sensibile del redattore o redattrice di turno... Comunque è vero, la notizia, che di per sé sarebbe anche credibile, acquista quel retrogusto di bufala nella precisione del numero: non "oltre 40mila", no, proprio 43.200; ma va là...

      Rispondi

      • 12 Novembre @ 17.33

        REDATTORE "DI TURNO" - Eh già, 40mila anzichè 43.200 fa una bella differenza....Guardi, non pubblicandola pensavo di averle evitato una brutta figura (pur se protetta dal nickname anonimo tipico di tanti che poi ci insegnano il lavoro....). Ma visto che insiste eccola accontentata: la sua profonda riflessione ora è online - P.s. Ovvio che se poi si riveleverà una bufala lo scriveremo, per questa come per altre notizie che a volte circolano sul web. Ma fino a prova contraria per ora risulta una vera notizia, e forse come tale andrebbe commentata

        Rispondi

    • Gianni Cesari

      12 Novembre @ 11.57

      giannicesari

      Ho letto l'intervista in lingua originale. La donna era stata costretta a prostituirsi ancora ragazzina. Poichè la facevano lavorare tutti i giorni, per quattro anni, la stima è abbastanza precisa. Iniziava verso le 10 del mattino fino a mezzanotte. La prima settimana di sfruttamento doveva accontenatare circa 20 clienti al giorno, poi raggiunto, secondo gli sfruttatori, un certo standard, 30 clienti circa al giorno. Se cerca troverà la notizia e l'intervista in siti che non sono il "blog della bufala". La cosa che più mi ha fatto inc..... nell'intervista originale è il fatto che durante il suo periodo di sfruttamento era stata anche al centro di una retata delle autorità locali che, nonostante lei e le sua compagne fossero tutte minorenni, alcune decisamente bambine, anzichè aiutarle le hanno filmate in atti sconvenienti per poi a loro volta ricattarle.

      Rispondi

      • Francesco

        12 Novembre @ 13.16

        brundofrancesco@libero.it

        Se corrisponde al vero, m'inchino alla verità ed al dolore, ma non parlo spagnolo, solo inglese e francese e non ho visto l'intervista. Credo che il messico sia un paese da evitare, sia per il narcotraffico e queste cose, sia per i governanti complici di questo, anche il caso dei 43 ragazzi scomparsi e mai fatto molta luce detta una bella ombra su quel bellissimo paese, credo che le nazioni civili debbano non avere più rapporti nemmeno di rappresentanza diplomatica con questa nazione o bordello.

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Sul Lungoparma

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti: «Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere e gentiluomo

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»