21°

31°

MESSICO

L'inferno di Karla, stuprata 43mila volte

L'inferno di Karla, stuprata 43mila volte
Ricevi gratis le news
5

E’ sopravvissuta ai trafficanti messicani, ma a un prezzo disumano: Karla, 23 anni, ha rivelato di essere stata violentata 43.200 volte prima di sfuggire ai suoi aguzzini. Leggi il suo racconto choc.

E' sopravvissuta ai trafficanti messicani, ma ad un prezzo disumano: Karla Jacinto, una giovane di 23 anni, ha raccontato la sua storia alla Cnn, rivelando di essere stata violentata 43.200 volte.

Il suo racconto choc mette in luce la realtà brutale della tratta di esseri umani in Messico e negli Stati Uniti, che ha distrutto la vita di decine di migliaia di ragazze.

Per quasi quattro anni, la ragazza è stata violentata fino a 30 volte al giorno, 7 giorni alla settimana. Karla però ha subito abusi sessuali e maltrattamenti praticamente da sempre: «La prima volta avevo cinque anni, lui era un parente», ha spiegato.

A 12 anni, è stata poi presa di mira da un trafficante di esseri umani, un giovane di 22 anni che l’ha adescata a Città del Messico con parole gentili e una bella macchina, e l’ha convinta ad andarsene insieme a lui.

Per lei è stato l’inizio dell’inferno: «Iniziavano alle 10 di mattina e finivano a mezzanotte - ha raccontato - alcuni uomini ridevano di me perché piangevo, dovevo chiudere gli occhi per non vedere cosa mi facevano».

Poi, a 15 anni, ha avuto una bambina, usata dal suo stupratore come ricatto: se lei non avesse obbedito ai suoi ordini, lui avrebbe ucciso la figlia. Karla, liberata dai suoi aguzzini nel 2006, è una sostenitrice della battaglia contro i trafficanti e ha deciso di raccontare la sua storia a quante più persone possibile per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica su un problema crescente che riguarda tante giovani indifese.

Nel mese di luglio è andata in Vaticano, per parlare con Papa Francesco, mentre a maggio ha testimoniato davanti al Congresso Usa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    12 Novembre @ 09.55

    brundofrancesco@libero.it

    Capisco il dolore e l'angoscia di questa persona, ma aver contato quante volte è stata è stata violentata mi sembra eccessivo, facendo un calcolo da ragioniere, per 5 anni, sono 8.650 volte all'anno, diviso 365 giorni in un anno( compreso il periodo mestruale) sono 23 volte al giorno, ogni commento è superfluo, ma sa tanto di bufala.

    Rispondi

    • gherlan

      12 Novembre @ 13.13

      è più o meno quello che avevo postato io in mattinata, solo in maniera più ironica e meno "ragionieristica"; chissà, avrò urtato l'animo sensibile del redattore o redattrice di turno... Comunque è vero, la notizia, che di per sé sarebbe anche credibile, acquista quel retrogusto di bufala nella precisione del numero: non "oltre 40mila", no, proprio 43.200; ma va là...

      Rispondi

      • 12 Novembre @ 17.33

        REDATTORE "DI TURNO" - Eh già, 40mila anzichè 43.200 fa una bella differenza....Guardi, non pubblicandola pensavo di averle evitato una brutta figura (pur se protetta dal nickname anonimo tipico di tanti che poi ci insegnano il lavoro....). Ma visto che insiste eccola accontentata: la sua profonda riflessione ora è online - P.s. Ovvio che se poi si riveleverà una bufala lo scriveremo, per questa come per altre notizie che a volte circolano sul web. Ma fino a prova contraria per ora risulta una vera notizia, e forse come tale andrebbe commentata

        Rispondi

    • Gianni Cesari

      12 Novembre @ 11.57

      giannicesari

      Ho letto l'intervista in lingua originale. La donna era stata costretta a prostituirsi ancora ragazzina. Poichè la facevano lavorare tutti i giorni, per quattro anni, la stima è abbastanza precisa. Iniziava verso le 10 del mattino fino a mezzanotte. La prima settimana di sfruttamento doveva accontenatare circa 20 clienti al giorno, poi raggiunto, secondo gli sfruttatori, un certo standard, 30 clienti circa al giorno. Se cerca troverà la notizia e l'intervista in siti che non sono il "blog della bufala". La cosa che più mi ha fatto inc..... nell'intervista originale è il fatto che durante il suo periodo di sfruttamento era stata anche al centro di una retata delle autorità locali che, nonostante lei e le sua compagne fossero tutte minorenni, alcune decisamente bambine, anzichè aiutarle le hanno filmate in atti sconvenienti per poi a loro volta ricattarle.

      Rispondi

      • Francesco

        12 Novembre @ 13.16

        brundofrancesco@libero.it

        Se corrisponde al vero, m'inchino alla verità ed al dolore, ma non parlo spagnolo, solo inglese e francese e non ho visto l'intervista. Credo che il messico sia un paese da evitare, sia per il narcotraffico e queste cose, sia per i governanti complici di questo, anche il caso dei 43 ragazzi scomparsi e mai fatto molta luce detta una bella ombra su quel bellissimo paese, credo che le nazioni civili debbano non avere più rapporti nemmeno di rappresentanza diplomatica con questa nazione o bordello.

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti