DONNE

Piccole storie di grandi parmigiane / 17

Lina Balestrieri, Cassandra Marinoni (Donne Cenerina), Giuliana Raspi

Lina Balestrieri

Lina Balestrieri

Ricevi gratis le news
0

Piccole storie di donne parmigiane - alcune note, altre no - che hanno fatto un pezzetto della nostra storia. Oggi il diciassettesimo degli appuntamenti settimanali che abbiamo voluto dedicare alle parmigiane di un passato più o meno recente, celebrandole sul nostro sito e raccontandole grazie al prezioso lavoro di Fabrizia Dalcò, che proprio a loro ha dedicato "Il dizionario biografico delle parmigiane", da cui queste schede sono tratte e che è stato voluto dalla Provincia di Parma. Ecco le tre protagoniste della settimana.

Balestrieri Lina

Polesine P.se 1 febbraio 1885 - Milano 19 gennaio 1961

Storica. Nel 1908 si laureò in Lettere all’Università di Bologna con relatore Giovanni Pascoli. Dalla tesi venne tratto il volume, pubblicato da Donati nel 1909, Feste e spettacoli alla Corte dei Farnese. Fu insegnante in scuole di Piacenza, Monza e Milano. Dopo la riforma Gentile, fu trasferita all’Istituto Tecnico Cattaneo, dove rimase sino al 1935, anno del pensionamento. Vedova di Alberto Snider dal 1918, quattro anni dopo si sposò con Emilio Bruno.

Bibl.: Dall’Acqua M. (a cura di), Enciclopedia di Parma. Dalle origini ai giorni nostri, FMR, 1998, p 103; Lasagni R., Dizionario biografico dei Parmigiani, PPS Editrice, 1999, I, p 244; Vetro G. N., Dizionario dei musicisti di Parma dalle origini al 1950, Tecnografica, 2008, p 27.

Marinoni Cassandra (Donna Cenerina)

Milano o Cassano d’Adda 1528 c. - Cremona 19 giugno 1573

Figlia di Girolamo e Ippolita Stampa. Sposò il 20 settembre 1548, a Cassano d’Adda, Diofebo Meli Lupi marchese di Soragna, stabilendosi nel piccolo feudo. Spesso a causa delle assenze del marito impegnato nelle Fiandre col duca Alessandro Farnese, governò e amministrò con saggezza. Ebbe una sorella più giovane Lucrezia che nel 1560 sposò il conte Giulio Anguissola, nobile piacentino: questi pensò di venire in possesso del cospicuo patrimonio della moglie, cercando di avvelenarla. Da ciò la rottura tra i due e la separazione: da quel momento Lucrezia Marinoni alternò i suoi soggiorni a casa della madre a Milano e a Soragna dalla sorella e a Cremona nel suo palazzo. Qui, il 18 giugno 1573 il conte Anguissola, fingendo di volersi riconciliare con la moglie, riuscì a farsi concedere un colloquio. Giunse armato e con drappello di uomini: le due sorelle, che erano insieme, furono barbaramente uccise. Fuggito da Cremona e riparato a Venezia, il conte Giulio Anguissola venne, in contumacia, condannato alla pena capitale e alla confisca dei suoi beni. Nonostante l’intervento di Diofebo Meli Lupi, che si rivolse al Re di Spagna per avere soddisfazione dell’offesa ricevuta, il conte non fu mai catturato. Il corpo di Cassandra fu trasportato a Soragna: in omaggio alle sue doti, già verso il 1555 le fu dedicata una medaglia in bronzo incisa da Pier Paolo Galeotti, recante nel diritto la sua effigie con le parole Cassandra Marin Lupi Marchio Sor, e nel rovescio un tempietto di ordine dorico con le parole Formae Pudicitia. Sulla sua figura nacque una leggenda: rimasto l’omicidio impunito, il fantasma inquieto di Cassandra, grigio come la cenere (Donna Cenerina), si aggira sconsolato nella rocca e fa sentire la sua presenza quando sta per avvicinarsi la fine di un componente della famiglia Meli Lupi, proprietaria del castello.

Bibl.: Lasagni R., Dizionario biografico dei Parmigiani, PPS Editrice, 1999, III, pp. 389-391.

Raspi Giuliana

Genova 5 gennaio 1922 - Parma 18 agosto 2012

Insegnante e traduttrice. Antifascista fin da ragazza, aveva seguito il padre in giro per l’Italia, prima a Milano dove frequentò l’Università Cattolica, poi a Roma: si laureò, nel 1945, con una tesi su Turgenev negli anni del fascismo. Relatore fu Ettore Lo Gatto, lo studioso che aveva portato in Italia la letteratura russa. Negli anni Cinquanta giunse a Parma che, da subito, diventò la sua città. All’inizio della carriera insegnò all’Avviamento al lavoro nella scuola Giordani gestendo poi il passaggio alla scuola unica. Insegnante sensibile e abilissima traduttrice dal russo. Nel 1968 per l’editore Fabbri, tradusse I racconti di Pietroburgo e L’ispettore generale di Nikolaj Gogol, Il sottotenente Summenzionato di Tynjanov per Sellerio, le tre prose Il rumore del tempo, Feodosia e Il francobollo egiziano di Mandel’stam, prima per Einaudi nel 1970, e poi per Passigli nel 2010. Negli ultimi tempi non vedeva più, ma non ha mai perso il contatto con la letteratura, grazie anche all’Unione Italiana Ciechi che le è sempre stata vicina.

Bibl.: Gotti E., Giuliana Raspi, una vita dedicata alla poesia e alla cultura russa, Gazzetta di Parma,  23 agosto 2012, p 13.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato anche il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260