22°

32°

ECONOMIA

L'agricoltura contro l'embargo russo

Coldiretti in piazza: ci è già costato oltre 600 milioni

L'agricoltura contro l'embargo russo
Ricevi gratis le news
0

 Le bandiere gialle dell’associazione al vento assieme al tricolore. Cartelli e striscioni con le scritte «Putin facciamo la pace» o «L'Europa si nasconde, l’Italia ci mette la faccia!». E ancora palloncini gialli nel cielo e una lunga fina di trattori.
Così Coldiretti ha radunato a Verona diecimila produttori e allevatori che hanno gremito il Cattolica Center per la manifestazione di protesta contro l’embargo russo. In prima fila il ministro per le Politiche Agricole, Maurizio Martina, il governatore del Veneto, Luca Zaia, e decine di sindaci con la fascia tricolore a testimoniare il legame indissolubile con il territorio e la piena solidarietà ad un comparto che sta scontando duramente la guerra commerciale con la Russia. Le cifre del primo bilancio dell’embargo, presentato oggi, sono pesanti: in quasi due anni (ma è destinato a prolungarsi almeno fino alla fine del 2017) il taglio delle esportazioni è stimato in oltre 600 milioni di euro, la metà per il totale azzeramento delle spedizioni di ortofrutta, formaggi, latticini, carni e salumi italiani interessate direttamente dall’embargo.
«Soprattutto questa situazione oggi rischia di aggravarsi con Brexit, con la svalutazione della sterlina e con la messa a rischio di un mercato, quello della Gran Bretagna, che per noi italiani rappresenta il quarto mercato estero di sbocco per il nostro agroalimentare» ha dichiarato il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo, che guida un milione e 300mila iscritti. Un timore, quello delle conseguenze post Brexit, subito stoppato dal ministro Martina che ha invitato a «non esagerare», sottolineando che si tratta di «scelte di ambito internazionale di cui l’Europa è protagonista, che noi non possiamo mettere in discussione in ragione della delicatezza del problema di politica estera».
Tuttavia Maurizio Martina ha riconosciuto che «l'embargo russo soprattutto per alcuni settori è stato oggettivamente un grande problema». Il presidente Moncalvo ha posto l’accento anche sui pericoli dalla contraffazione, ribadendo che «dobbiamo agire per andare oltre questa situazione, riprenderci gli scaffali dei supermercati russi che oggi sono pieni di prodotti che richiamano l’italianità che sono dei falsi, tutti prodotti rigorosamente in Russia». Mele, pesche, kiwi, uva da tavola, Grana Padano Dop e Parmigiano Reggiano Dop, Prosciutto di Parma Dopo e di San Daniele Dop, sono i principali prodotti Made in Italy che non possono più finire nei negozi, ristoranti e sulle tavole in Russia.
Se per il governatore del Veneto, Luca Zaia, l’embargo «è una battaglia, ma la vinciamo», il sindaco di Verona, Flavio Tosi, nel suo intervento ha posto l’accento «sull'assoluta mancanza di buon senso in Europa, non di tutti, ma di quei rappresentanti istituzionali che non dovrebbero fare demagogia e populismo. L'interesse nazionale è sopra tutto». Fino all’affondo sulla Brexit: «Quello che è successo in Inghilterra rischia di essere pagato da tutti. Una scelta illogica, insensata, è come quello che per fare dispetto alla moglie si taglia i cosiddetti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Timbri
la parola all'esperto: notaio

Seconde nozze e figli attenti alla successione

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti