INCHIESTA

Parmacotto, il concordato va avanti

Parmacotto, il concordato va avanti
Ricevi gratis le news
0
 

Parmacotto, è arrivata la decisione del Tribunale: no alla revoca del concordato. La riserva è stata sciolta nel pomeriggio di ieri e la richiesta con cui la procura chiedeva di aprire la procedura di revoca del concordato in continuità è stata respinta. Per il tribunale il pm non sarebbe legittimato a chiedere un provvedimento che spetta ai commissari. Nel merito, quindi, il concordato può andare avanti.

A questo proposito, sempre ieri, il tribunale del Riesame si è pronunciato sull'istanza di riesame presentata da Parmacotto relativa al sequestro. Ma il tribunale si è dichiarato territorialmente incompetente a pronunciarsi sull'impugnazione proposta, accogliendo il primo motivo di impugnazione presentato da Parmacotto. La difesa della società aveva già esposto al gip tale questione, con una memoria scritta, spiegando perché riteneva che la procura di Parma e il gip del nostro Tribunale non fossero competenti ad occuparsi della questione.

La difesa aveva sostenuto che il reato, se commesso, si era consumato a Modena. Parmacotto aveva infatti un conto corrente presso la filiale di Unicredit Banca di Modena e proprio su tale conto corrente Simest versò il 29 settembre 2011 la somma in questione. Secondo la Procura tale erogazione era il frutto di una truffa ai danni di Simest, cui sarebbero stati comunicati dati di bilancio di Parmacotto non veritieri. Il gip tuttavia si era dichiarato competente, ritenendo che il reato si fosse comunque consumato a Parma, dove ha sede legale la società e dove venne poi adottata una delibera di aumento di capitale sociale, utilizzando quelle somme di denaro.

La questione è stata quindi riproposta, insieme ad altre, davanti al Tribunale. La difesa di Parmacotto, nei suoi motivi di riesame, aveva anche messo in discussione la sussistenza del «fumus commissi delicti», avanzato dubbi circa la natura del sequestro adottato (diretto anzichè per equivalente), sostenuto che il sequestro era incompatibile con l'esistenza di una procedura concorsuale, poichè metteva in discussione il rispetto della «par condicio creditorum». La società aveva anche chiesto, in via subordinata, di ridurre il sequestro, sulla base di un diverso calcolo del profitto. Tutte queste questioni sono state rigettate dal tribunale con una lunga ed articolata motivazione. Il tribunale ha invece accolto la questione sulla competenza territoriale, già proposta prima ancora che il gip adottasse il suo provvedimento, trasmettendo gli atti alla Procura della Repubblica di Modena: di tutta la vicenda quindi non potranno più occuparsi né la procura né il gip di Parma. Il provvedimento è quindi confermato solo provvisoriamente e potrà eventualmente essere confermato dal gip di Modena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS