19°

Alimentare

Barilla lancia la pasta senza glutine

Il mercato del "gluten free" vale 250 milioni all'anno

Ricevi gratis le news
2

 

Dovrebbe essere per tutti coloro che soffrono di disturbi legati al glutine, ma in realtà è anche per le loro famiglie e i loro amici. Viene lanciata sul mercato la nuova pasta Barilla 'gluten freè. «Volevamo una pasta – ha detto Giuseppe Morici, chief marketing officer Barilla – che non solo servisse a milioni di abitanti, ma anche che fosse mangiata da chiunque, così da non escludere più nessuno a tavola e permettere ai celiaci di mangiare come tutti gli altri».
La pasta senza glutine di Barilla sbarca sul mercato dopo dieci anni di ricerca, con un accurato studio sugli ingredienti. «Mais bianco, mais giallo e riso – ha spiegato Giancarlo Minervini, product development director Barilla -, un mix che garantisce un colore giallo brillante a crudo e simile alla pasta di semola cotta».
Il prodotto che arriva ora in Italia, ma è già stato lanciato sul mercato americano in settembre, sarà venduta a un prezzo inferiore rispetto ai principali player del settore («Costerà meno della metà di quella già presente nei supermercati», ha detto Caterina Pilo, dell’Associazione Italiana Celiaci). Quattro le varianti in vendita, tra le più famose dell’azienda parmigiana: gli 'spaghetti n.5', le penne rigate, i fusilli e i tortiglioni che saranno in confezioni da 400g al prezzo di 1,79
euro.
La pasta Barilla senza glutine sarà negli scaffali dei supermercati con un confezione simile al box blu a cui ha abituato i propri clienti il marchio emiliano, ma con un codice verde chiaro per garantire la differenziazione e i due marchi distintivi dei celiaci (il bollino del Ministero della Salute e la 'Spiga Sbarratà dell’Aic).
Il mercato 'gluten freè vale circa 250milioni di euro all’anno e il marchio Barilla ammette che presto potrebbe guardare anche alla 'trasformazionè di altri suoi prodotti, oltre alla pasta: «Attualmente – ha spiegato ancora il capo del marketing – ci rivolgiamo a un produttore unico, italiano, esterno all’azienda, ma non escludo che un domani ci possa essere anche un reparto interno dedicato».
Presente alla conferenza stampa anche lo chef Bruno Barbieri, che nel 2006 – tra i primi – ha scritto un libro legato all’intollerenza al glutine. Dal giudice del programma tv Masterchef anche qualche consiglio per la preparazione della nuova pasta di casa Barilla: «Secondo me, va cotta un minuto in più rispetto a quanto indicato per essere perfetta».
Dovrebbe essere per tutti coloro che soffrono di disturbi legati al glutine, ma in realtà è anche per le loro famiglie e i loro amici. Viene lanciata sul mercato la nuova pasta Barilla "gluten free". «Volevamo una pasta – ha detto Giuseppe Morici, chief marketing officer Barilla – che non solo servisse a milioni di abitanti, ma anche che fosse mangiata da chiunque, così da non escludere più nessuno a tavola e permettere ai celiaci di mangiare come tutti gli altri».
La pasta senza glutine di Barilla sbarca sul mercato dopo dieci anni di ricerca, con un accurato studio sugli ingredienti. «Mais bianco, mais giallo e riso – ha spiegato Giancarlo Minervini, product development director Barilla -, un mix che garantisce un colore giallo brillante a crudo e simile alla pasta di semola cotta».
Il prodotto che arriva ora in Italia, ma è già stato lanciato sul mercato americano in settembre, sarà venduta a un prezzo inferiore rispetto ai principali player del settore («Costerà meno della metà di quella già presente nei supermercati», ha detto Caterina Pilo, dell’Associazione Italiana Celiaci). Quattro le varianti in vendita, tra le più famose dell’azienda parmigiana: gli 'spaghetti n.5', le penne rigate, i fusilli e i tortiglioni che saranno in confezioni da 400g al prezzo di 1,79euro.
La pasta Barilla senza glutine sarà negli scaffali dei supermercati con un confezione simile al box blu a cui ha abituato i propri clienti il marchio emiliano, ma con un codice verde chiaro per garantire la differenziazione e i due marchi distintivi dei celiaci (il bollino del Ministero della Salute e la "Spiga Sbarrata" dell’Aic).
Il mercato "gluten free" vale circa 250 milioni di euro all’anno e il marchio Barilla ammette che presto potrebbe guardare anche alla "trasformazione" di altri suoi prodotti, oltre alla pasta: «Attualmente – ha spiegato ancora il capo del marketing – ci rivolgiamo a un produttore unico, italiano, esterno all’azienda, ma non escludo che un domani ci possa essere anche un reparto interno dedicato».
Presente alla conferenza stampa anche lo chef Bruno Barbieri, che nel 2006 – tra i primi – ha scritto un libro legato all’intollerenza al glutine. Dal giudice del programma tv Masterchef anche qualche consiglio per la preparazione della nuova pasta di casa Barilla: «Secondo me, va cotta un minuto in più rispetto a quanto indicato per essere perfetta».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • celestina

    20 Novembre @ 09.35

    ho provato gli spaghetti barilla: buonissimi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! finalmente una pasta decente! GRAZIE BARILLA

    Rispondi

  • Betti

    19 Novembre @ 18.10

    Grande idea, ma speriamo sia anche senza mais

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Timbri
la parola all'esperto: notaio

Seconde nozze e figli attenti alla successione

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro